Giovedì 25 Aprile 2019 | 01:52

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Stupro in Cara Bari, in carcere sesto uomo gang nigeriana

Stupro in Cara Bari, in carcere sesto uomo gang nigeriana

 
Verso il 26 maggio
Bari, due sondaggi sulle comunali: «Decaro vince al primo turno», «Ballottaggio con Di Rella»

Bari, due sondaggi sulle comunali: «Decaro vince al primo turno», «Ballottaggio con Di Rella»

 
A Bari
Concessione spiaggia Torre Quetta: rinvio a giudizio per 3 indagati

Concessione spiaggia Torre Quetta: rinviati a giudizio 3 indagati

 
Serie C
Bari calcio, «San Nicola» boom boom: festa della resurrezione

Bari calcio, «San Nicola» boom boom: festa della resurrezione

 
Elezioni in vista
A Bari e a Lecce ecco i nomi dei «figli d'arte» nelle liste politiche

A Bari e a Lecce ecco i nomi dei «figli d'arte» nelle liste politiche

 
Primo caso a Sud
Taranto, operata di tumore al cervello mentre suona il violino

Taranto, operata di tumore al cervello mentre suona il violino

 
Nel quartiere San Paolo
Bari, col fratello fa irruzione in casa e aggredisce ex moglie: arrestati

Bari, col fratello fa irruzione in casa e aggredisce ex moglie: arrestati

 
Stalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
emergenza in puglia
Xylella nel Barese, Noci firma l'ordinanze per bloccare il batterio

Xylella nel Barese, Noci firma l'ordinanza per bloccare il batterio

 
La visita
Ex Ilva, Di Maio a Taranto: scatta il sit in oltre la zona rossa

Ex Ilva, Di Maio a Taranto: «Mai pensato di chiudere lo stabilimento» 
Associazioni vanno via: «È teatrino»

 
La festa non autorizzara
Taranto, si sballano a rave party: 17 denunciati, tra loro un minorenne

Taranto, si sballano a rave party: 17 denunciati, tra loro un minorenne

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl premio
Mafia, scuola barese vince concorso Fondazione Falcone

Mafia, scuola barese vince concorso Fondazione Falcone

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
LecceTecnologia
Lecce, ecco Dumbo: miniescavatore radiocomandato che pulisce le vasche Aqp

Lecce, ecco Dumbo: miniescavatore radiocomandato che pulisce le vasche Aqp

 
BatLavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
FoggiaL'intervista
Giannini: «Al treno-tram la Regione ha rinunciato»

Giannini: «Al treno-tram Foggia-Manfredonia la Regione ha rinunciato»

 
BrindisiStalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
PotenzaIl nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 

Regione Puglia

Di Gioia conferma le dimissioni: assessorato all'Agricoltura non funziona

L'assessore regionale dopo averlo annunciato nei giorni scorsi su Facebook ha deciso di dimettersi

Di Gioia conferma le dimissioni: assessorato all'Agricoltura non funziona

Leonardo Di Gioia non è più l’assessore regionale all’Agricoltura. Lo ha confermato oggi in una conferenza stampa in cui ha spiegato i motivi dell’addio: una rottura con il presidente Michele Emiliano sull’approccio alle emergenze, la mancanza di supporto da parte della giunta sul fronte delle risorse umane. Ma, allo stesso tempo, una conferma di fedeltà al centrosinistra: «Resto con la maggioranza, lavorerò in Consiglio. Bisogna saper fare gli assessori ma anche gli ex assessori, comportandosi con signorilità, per questo chiederò di non andare in commissione Agricoltura». E poi un messaggio per smentire le ipotesi di passaggio con la Lega: «Credo che Michele Emiliano possa vincere le elezioni del 2020. Spero che non si senta personalmente offeso da questa decisione. Sarei propenso a fare un investimento sul presidente nella misura in cui prenderà a cuore le questioni che ho posto».

«Do al presidente la delega, così insieme alla sanità valuterà cosa fare - ha dichiarato - Consegno insieme alla delega una specie di testamento su ciò che è impossibile realizzare in questo assessorato senza le risorse e senza nuovi dirigenti che abbiano la forza e il potere di firmare atti complicati. Bisogna cambiare la dinamica politica se è una priorità fare ciò che in questa Regione finora non è stato fatto. Bisogna capire il ruolo di Arif che risponde alla presidenza della Regione saltando il confronto con l’assessorato».

Polemica, quindi, con il funzionamento dell'assessorato e con il governatore Michele Emiliano, che sempre su Facebook aveva definito le sue dimissioni "ingiustificate", e l'aveva esortato a non farsi prendere dallo sconforto nonostante le ansie del mondo agricolo sempre più diviso e conflittuale. «Non rinnego niente di quanto fatto. Non scarico le responsabilità e non dico di essere esente da colpe - ha continuato Di Gioia - Se alcune cose non sono state fatte, forse non sono stato in grado di spiegare i problemi in giunta. Manca un anno e mezzo alla fine della legislatura, è ancora possibile rimettere in piedi il Psr (Programma di Sviluppo Rurale) e strutturare un luogo per prendere le decisioni su Xylella. Credo che il presidente o chi per lui possa trovare le soluzioni. Non credo che Emiliano abbia usato malizia, lui è esuberante e la sua esuberanza lo porta a trascurare i particolari. Io in questo momento sono il particolare che lui ha trascurato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400