Venerdì 18 Gennaio 2019 | 18:35

NEWS DALLA SEZIONE

L'inchiesta
Cloro sporco in Puglia, interdetti due funzionari di Aqp

«Cloro sporco» in Puglia, interdetti due funzionari di Aqp

 
Ferrovie
Treni in Puglia, in arrivo una task force per garantire la puntualità

Treni in Puglia, in arrivo una task force per garantire la puntualità

 
SERIE D
Cittanova - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Cittanova - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
La visita
Criminalità, capo polizia Gabrielli: «Foggiano area difficile, sottovalutata criminalità»

Criminalità, capo polizia Gabrielli: «Foggiano area difficile, sottovalutata criminalità»

 
Il movimento nel Salento
Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

 
Nel Brindisino
Fasano, fatturato in tempo record, l'azienda manda i dipendenti in crociera

Fasano, fatturato in tempo record, l'azienda manda i dipendenti in crociera

 
Nel Leccese
Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

 
Il furto nel Foggiano
Mezzi per la raccolta dei rifiuti rubati e ritrovati a Cerignola: è caccia ai responsabili

Mezzi per la raccolta dei rifiuti rubati e ritrovati a Cerignola: è caccia ai responsabili

 
Serie B1 pallavolo
La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

La Pvg Bari cerca la quarta vittoria consecutiva

 

Regione Puglia

Di Gioia conferma le dimissioni: assessorato all'Agricoltura non funziona

L'assessore regionale dopo averlo annunciato nei giorni scorsi su Facebook ha deciso di dimettersi

Di Gioia conferma le dimissioni: assessorato all'Agricoltura non funziona

Leonardo Di Gioia non è più l’assessore regionale all’Agricoltura. Lo ha confermato oggi in una conferenza stampa in cui ha spiegato i motivi dell’addio: una rottura con il presidente Michele Emiliano sull’approccio alle emergenze, la mancanza di supporto da parte della giunta sul fronte delle risorse umane. Ma, allo stesso tempo, una conferma di fedeltà al centrosinistra: «Resto con la maggioranza, lavorerò in Consiglio. Bisogna saper fare gli assessori ma anche gli ex assessori, comportandosi con signorilità, per questo chiederò di non andare in commissione Agricoltura». E poi un messaggio per smentire le ipotesi di passaggio con la Lega: «Credo che Michele Emiliano possa vincere le elezioni del 2020. Spero che non si senta personalmente offeso da questa decisione. Sarei propenso a fare un investimento sul presidente nella misura in cui prenderà a cuore le questioni che ho posto».

«Do al presidente la delega, così insieme alla sanità valuterà cosa fare - ha dichiarato - Consegno insieme alla delega una specie di testamento su ciò che è impossibile realizzare in questo assessorato senza le risorse e senza nuovi dirigenti che abbiano la forza e il potere di firmare atti complicati. Bisogna cambiare la dinamica politica se è una priorità fare ciò che in questa Regione finora non è stato fatto. Bisogna capire il ruolo di Arif che risponde alla presidenza della Regione saltando il confronto con l’assessorato».

Polemica, quindi, con il funzionamento dell'assessorato e con il governatore Michele Emiliano, che sempre su Facebook aveva definito le sue dimissioni "ingiustificate", e l'aveva esortato a non farsi prendere dallo sconforto nonostante le ansie del mondo agricolo sempre più diviso e conflittuale. «Non rinnego niente di quanto fatto. Non scarico le responsabilità e non dico di essere esente da colpe - ha continuato Di Gioia - Se alcune cose non sono state fatte, forse non sono stato in grado di spiegare i problemi in giunta. Manca un anno e mezzo alla fine della legislatura, è ancora possibile rimettere in piedi il Psr (Programma di Sviluppo Rurale) e strutturare un luogo per prendere le decisioni su Xylella. Credo che il presidente o chi per lui possa trovare le soluzioni. Non credo che Emiliano abbia usato malizia, lui è esuberante e la sua esuberanza lo porta a trascurare i particolari. Io in questo momento sono il particolare che lui ha trascurato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400