Lunedì 17 Giugno 2019 | 17:04

NEWS DALLA SEZIONE

Il rogo
Incendi alle Isole Tremiti, piromane in azione: avvistato con zaino rosso

Incendi alle Isole Tremiti, piromane in azione: avvistato con zaino rosso

 
Sprechi alimentari
«Noi non sprechiamo», ecco la campagna della Regione con Toti e Tata

«Noi non sprechiamo», la campagna della Regione Puglia con Toti e Tata

 
Il processo
Escort, Berlusconi imputato a Bari: la difesa vieta foto e video durante udienza

Escort, Berlusconi imputato a Bari: la difesa vieta riprese

 
Il caso Meredith Kercher
Giustizia, la versione di Sollecito «L’America ha difeso Amanda»

Giustizia, la versione di Sollecito «L’America ha difeso Amanda»

 
La lettera
Giustizia svenduta, Savasta: «Csm sapeva eppure chiuse la pratica»

Giustizia svenduta, Savasta: «Csm sapeva eppure chiuse la pratica»

 
L'inchiesta
Puglia, anno nero per l’olio extravergine: cancellato dalla crisi

Puglia, anno nero per l’olio extravergine: cancellato dalla crisi

 
La legge
Polemica su ddl omofobia: Bari Pride rifiuta il patrocinio della Regione Puglia

Polemica su ddl omofobia: Bari Pride rifiuta il patrocinio della Regione Puglia
Emiliano: «Concesso dietro loro richiesta»

 
Sulla ex provinciale 54
Bari, auto finisce contro il guard rail: un morto

Bari, auto finisce contro il guardrail: un morto

 
Tra Bari e Acquaviva
Bari, assalto armato a furgone portavalori sul'A14: rapinatori in fuga con 100mila euro

Bari, assalto armato a portavalori sull'A14: in fuga con 100mila euro VD

 
Il ritrovamento
San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

 
L'irruzione
Ex Ilva, blitz dei genitori tarantini al consiglio comunale: «Dateci risposte»

Ex Ilva, blitz dei genitori tarantini al consiglio comunale: «Dateci risposte»

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il Monopoli sulle tracce di Barretoriparte dalla Puglia l'avventura ?

Il Monopoli sulle tracce di Barreto, riparte dalla Puglia l'avventura ?

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl rogo
Incendi alle Isole Tremiti, piromane in azione: avvistato con zaino rosso

Incendi alle Isole Tremiti, piromane in azione: avvistato con zaino rosso

 
BariL'inchiesta
Clan e scommesse on line, Malta nega estradizione: libero il barese Ricci

Clan e scommesse on line, Malta nega estradizione: libero il barese Ricci

 
TarantoLotta alla droga
Taranto, sorpreso con un chilo di hashish: arrestato 26enne

Taranto, sorpreso con un chilo di hashish: arrestato 26enne

 
PotenzaRegione Basilicata
Potenza, più soldi per i portaborse: il Consiglio studia una legge ad hoc

Potenza, più soldi per i portaborse: il Consiglio studia una legge ad hoc

 
MateraSanità lucana
Basilicata, arriva l'infermiere di famiglia: un progetto «apripista»

Basilicata, arriva l'infermiere di famiglia: un progetto «apripista»

 
LecceIl ritrovamento
San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

 
BrindisiL'incidente
Ceglie Messapica, parco giochi pericoloso: bimbo in ospedale

Ceglie Messapica, parco giochi pericoloso: bimba in ospedale

 
BatL'incidente
Trani, sedicenne precipitato da Villa Comunale: è mistero sulle cause

Trani, sedicenne precipitato da Villa Comunale: è mistero sulle cause

 

i più letti

Sanità

Regione Puglia, arriva l'ok ad Areu: ecco il nuovo sistema del 118

L’Areu (dotata di personalità giuridica pubblica, di autonomia organizzativa, amministrativa, patrimoniale e gestionale) gestirà il sistema di emergenza e urgenza sanitaria dell’intera regione

Puglia, 4mila assunzioni per il 118

BARI - La terza commissione consiliare della Regione Puglia, presieduta da Pino Romano, ha approvato a maggioranza e con l’astensione delle opposizioni, il disegno di legge sul 'Sistema dell’emergenza-urgenza della Regione Puglia. Istituzione dell’Azienda regionale dell’emergenza urgenza della Puglia' (Areu). L’Areu (dotata di personalità giuridica pubblica, di autonomia organizzativa, amministrativa, patrimoniale e gestionale) gestirà il sistema di emergenza e urgenza sanitaria dell’intera regione e si raccorderà con le aziende sanitarie e ospedaliero universitarie e con tutti gli altri organismi pubblici e privati accreditati che operano nel settore. Dovrà assicurare anche il funzionamento del relativo sistema informativo digitale. Il sistema si articolerà su una centrale operativa regionale con compiti di coordinamento e cinque centrali operative provinciali.

Il presidente della Giunta regionale e assessore alla Sanità, Michele Emiliano, ha sostanzialmente respinto le richieste di modifica chieste dalle opposizioni (sono intervenuti Nino Marmo, Ignazio Zullo, Marco Galante, Giannicola De Leonardis, Mario Pendinelli, Luigi Manca) che hanno preannunciato la presentazione di emendamenti in Consiglio regionale. Analoga iniziativa da parte di Domenico Santorsola (Noi a Sinistra per la Puglia) che ha votato a favore del provvedimento. Le richieste delle opposizioni miravano a lasciare inalterato il modello dipartimentale dell’attuale sistema 118 ritenuto, con i dovuti aggiustamenti, più funzionale rispetto alle esigenze della Puglia e meno oneroso rispetto alla istituzione dell’Areu, che prevede, tra l’altro, la nomina dei direttori generali, sanitari e amministrativi e del collegio sindacale.

Altro punto richiamato quello delle modalità di passaggio del personale dal rapporto in convenzione a quello diretto con il SSR, con un occhio particolare alla situazione e alle modalità di svolgimento del lavoro del volontariato. Il presidente Emiliano - è detto in una nota della Regione Puglia - ha ribadito la validità dell’impianto del disegno di legge, garantendo «il suo impegno a valutare eventuali incongruenze» che dovessero emergere in sede di applicazione del nuovo modello 118 «in modo da garantire le legittime aspettative» degli interessati. 

LE PAROLE DI EMILIANO - Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha partecipato oggi alla riunione della commissione consiliare Sanità, che ha licenziato il disegno di legge istitutivo dell’Areu, l’Agenzia regionale per l’emergenza e l’urgenza, che accorperà a livello regionale il 118. «Stiamo trasformando il 118 che era un mix tra volontariato e tra ciò che esisteva sul territorio - ha detto Emiliano al termine della riunione - in una azienda, in una Asl che strutturerà e professionalizzerà tutti i medici, gli infermieri, gli autisti, i soccorritori, e darà loro uno status molto più rilevante. Oggi chi non ha i requisiti per lavorare nel 118 teme di non poter partecipare a questa nuova azienda, ma si deve ricordare che non dovrebbe stare neanche adesso nel 118». «Le modalità di assunzione per la nuova azienda - ha aggiunto - sono quelle definite nella Costituzione, ci vogliono dei concorsi». «Nelle more dei concorsi - ha precisato - ci sarà una normativa temporanea con la quale i medici che sono attualmente convenzionati, cioè sono dei liberi professionisti, per un certo periodo potranno probabilmente continuare a farlo. Chi invece vorrà essere assunto subito, parteciperà ai concorsi e verrà assunto immediatamente perché purtroppo di medici di 118 ce ne sono pochissimi, siamo sempre scoperti per cui se facciamo un concorso dovremmo assumere tutti». «Il nuovo 118 - ha proseguito Emiliano - sarà più centralizzato, ci sarà un unico responsabile, ci sarà un unico investitore del danaro, ci sarà un unico soggetto che assume le persone e non ci sarà soprattutto quello 'sfruttamento della manodopera' sotto la forma del volontariato che spesso è una bellissima cosa, ma quando nasconde uno sfruttamento del lavoro non va bene». «Questa nuova azienda potrà investire sulla formazione del personale - ha sottolineato - e potrà investire in mezzi: insomma - ha concluso - stiamo facendo uno sforzo economico soprattutto per una ragione. Perché la medicina di urgenza è la cosa più importante che c'è per salvare le vite».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE