Mercoledì 16 Ottobre 2019 | 04:20

NEWS DALLA SEZIONE

il match
Basket, esordio con sconfitta per il Brindisi in Champions League

Basket, esordio con sconfitta per il Brindisi in Champions League

 
nel tarantino
Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

 
calcio
Febbre giallorossa: nasce il primo Lecce club di Londra

Febbre giallorossa: nasce il primo Lecce club di Londra

 
avviso di garanzia
Regione Puglia, assessore al Welfare indagato per nomina in azienda pubblica

Regione Puglia, assessore al Welfare indagato per nomina in azienda pubblica

 
Musica
Incontri d'autore: il vincitore di Amici Alberto Urso ospite nella redazione della «Gazzetta»

Incontri d'autore: Alberto Urso ospite nella redazione della «Gazzetta», biglietti in regalo a 10 fan

 
nel primo pomeriggio
Bari, anziano investito da moto mentre attraversa la strada, centauro fuggito

Bari, anziano investito da moto mentre attraversa la strada, centauro fuggito

 
morirono in 2
Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

 
Puglia
Consiglio regionale: approvata mozione su potenziamento linee ferroviarie

Consiglio regionale: approvata mozione su potenziamento linee ferroviarie

 
nel Brindisino
Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

 
tra cerignola e canosa
Commando assalta camion di sigarette sulla A14 nel Nordbarese: autista rilasciato illeso

Commando assalta camion di sigarette sulla A14 nel Nordbarese: autista rilasciato illeso

 
tra Polignano e Cozze
Comitato Via: «Validi i permessi di Costa Ripagnola, ma potrebbe servire una variante»

Comitato Via: «Validi i permessi di Costa Ripagnola, ma potrebbe servire una variante»

 

Il Biancorosso

Lega pro
Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantonel tarantino
Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

Castellaneta, infermiere aggredito fuori da ospedale da familiare di un paziente

 
Barisanità
Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

 
Materamorirono in 2
Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

 
Brindisinel Brindisino
Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

 
Leccenel Leccese
Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

 
Foggianel foggiano
San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

 
Batl'iniziativa
«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

 
PotenzaI dati
Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

 

i più letti

Verso le amministrative

Elezioni, dopo altolà Cav a primarie il resto del centrodestra va avanti

Lega, Fdi e Nci non rinunciano al percorso intrapreso. Damiani: ma c'è il tavolo nazionale

Elezioni, dopo altolà Cav a primarie il resto del centrodestra va avanti

Mauro D'Attis (FI)

C’è stato un tempo in cui Silvio Berlusconi, con un cenno della mano, spostava le montagne. Se non altro, quelle del centrodestra. Oggi, negli anni del populismo e del governo gialloverde, la musica è molto diversa. L’appello lanciato dal Cavaliere affinché, in Puglia, le questioni di Bari e Foggia si risolvano con una scelta unitaria e senza le odiate primarie («strumento già fallito»), ma ricorrendo al tavolo nazionale dei conservatori, non sembra essere stato raccolto dagli alleati. Almeno non dalle rispettive dirigenze pugliesi.

I compagni di viaggio degli azzurri - Lega, Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia -, dopo aver annunciato pubblicamente l’avvio della contesa interna, tengono infatti il punto e non arretrano di un millimetro. Anzi rilanciano, invitando gli azzurri a sciogliere le riserve (in tempi ragionevoli) e a partecipare alla selezione. Anche perché già la prossima settimana dovrebbero definirsi le regole e gli estremi della finestra temporale entro la quale presentare i propri candidati.

Il confronto fra le due diverse visioni metodologiche è dunque allo snodo decisivo. Dario Damiani, senatore e vicecoordinatore pugliese degli azzurri, inquadra però la questione in termini più generali: «Berlusconi ha fatto un’analisi, assolutamente condivisibile - spiega -, ricordando come le primarie abbiano distrutto il Partito democratico. Quello che sta succedendo tra i dem ne è la prova lampante. Invito tutti a riflettere su questo e a ragionare insieme per trovare una soluzione».

Ma gli alleati, come detto, sono già in marcia. «Quella rappresentata da Berlusconi - riflette il consigliere e segretario regionale leghista, Andrea Caroppo - è una posizione che già conoscevamo. Ma noi procederemo come abbiamo detto. Il percorso è stato indicato e rimane quello». Dello stesso tenore, le dichiarazioni del segretario regionale dei fittiani, Francesco Ventola: «Non cambia nulla. La posizione di Forza Italia è stata salvaguardata e rispettata per oltre sei mesi - ricorda -, abbiamo atteso anche il cambio dei vertici locali e mostrato sempre la massima disponibilità». Ora però, questo il senso, si cambia rotta: «Ci sono state esperienze del passato - prosegue Ventola - in cui celebrare le primarie ha permesso al Pdl di vincere. Credo fortemente nella autorevolezza di D’Attis e Damiani, profondi conoscitori del territorio e delle sue peculiarità. Forza Italia ha ancora il tempo per individuare un candidato e partecipare alla contesa interna». Quanto al candidato, indicato convenzionalmente in Davide Bellomo, Ventola precisa: «La settimana prossima, contestualmente allo svilupparsi del tavolo delle regole, ci premureremo di indicare la nostra proposta ufficiale».

Sul fronte di Fratelli d’Italia lo spartito non cambia come chiarisce il segretario regionale Erio Congedo: «Il tavolo del centrodestra è andato avanti per molto tempo, ma non sono emerse soluzioni condivise. Dunque, bene vengano le primarie che, almeno per noi, sono uno strumento prezioso per la selezione della classe dirigente. Aspettiamo la proposta di Forza Italia che riteniamo un pilastro della coalizione e un alleato insostituibile». Circa la possibilità di una una «federazione» anche a livello locale e non solo europeo, dopo il patto Fitto-Meloni, Congedo precisa: «La questione non è stata affrontata ma penso prevarrà il principio dell’autonomia dei territori. L’identità delle due forze resta distinta, ma dove sarà necessario si potrà anche pensare a una intesa simile a quella europea».

Alla fine della giostra, resta dunque da capire cosa farà Forza Italia: resterà fuori dalla contesa o vi parteciperà? «La posizione degli alleati è rispettabile - conclude Damiani - ma ricordo che c’è un tavolo nazionale dove si discuterà delle regionali e delle comunali. E dunque anche di Bari e di Foggia. È da lì che arriveranno le indicazioni». La questione rimane la stessa: Berlusconi riuscirà, ancora una volta, a spostare la montagna?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie