Sabato 23 Febbraio 2019 | 16:48

NEWS DALLA SEZIONE

Voto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
San Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
Nel Barese
Muri imbrattati a Giovinazzo, autori e genitori rimuovono le scritte

Muri imbrattati a Giovinazzo, autori e genitori rimuovono le scritte

 
Maltempo
Vieste, crolla impalcatura in pieno centro: nessun ferito

Vieste, crolla impalcatura in pieno centro: nessun ferito

 
Maltempo
Nevica allo stadio: rinviata gara di serie C Potenza - Sicula Leonzio

Nevica allo stadio: rinviata gara di serie C Potenza - Sicula Leonzio

 
Nel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
A Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
Il caso
Insulto sessista a Emma, ministro Grillo: vai avanti, serve gente elibera

Insulto sessista a Emma, ministro Grillo: vai avanti, serve gente libera

 
Corte dei Conti, alla Puglia il record di nuove indagini

Corte dei Conti, alla Puglia il record di nuove indagini

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
BariNel Barese
Muri imbrattati a Giovinazzo, autori e genitori rimuovono le scritte

Muri imbrattati a Giovinazzo, autori e genitori rimuovono le scritte

 
FoggiaMaltempo
Vieste, crolla impalcatura in pieno centro: nessun ferito

Vieste, crolla impalcatura in pieno centro: nessun ferito

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

il dopo-Martina

Nuova segreteria Pd, derby pugliese Boccia-Bellanova

Al momento l'unico candidato ufficiale è il governatore del Lazio Nicola Zingaretti

Nuova segreteria Pd, derby pugliese Boccia-Bellanova

Francesco Boccia e Teresa Bellanova

L’unico candidato ufficiale per il dopo-Martina è il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti. Ma la corsa per la conquista della segreteria del Partito democratico potrebbe, a stretto giro, arricchirsi di due nuovi contendenti, entrambi pugliesi: l’esponente della corrente emilianista Fronte dem, Francesco Boccia, e la senatrice renziana Teresa Bellanova, già componente dell’attuale segreteria del partito con delega al Mezzogiorno.
Molti sono gli indizi che spingono ad ipotizzare un derby, tutto meridiano, tra i due big. Per Boccia «pesa» l’esperienza felice di Digihotn, qualcosa di più di una fortunata kermesse dell’innovazione, ma un vero e proprio «manifesto culturale» da spendere nell’arena del dibattito interno. Molto, in questo senso, hanno inciso le visite del ministro Luigi Di Maio - che invece ha snobbato Cernobbio - e del premier Giuseppe Conte, nonché la presenza di Arnaud de Puyfontaine, Ceo di Vivendi. Anche l’entourage del deputato biscegliese sembra confermare l’ipotesi che, a questo punto, profuma quasi di certezza.
Dall’altra parte, Teresa Bellanova, sindacalista brindisina, già viceministro dello Sviluppo e anima industrialista del Pd , potrebbe incarnare lo spirito di rinnovamento renziano, declinato in assenza del «padre». Una candidatura al femminile, fortemente ostile all’attuale governo gialloverde, in entrambe le sue componenti, e radicata su temi sociali di primo piano, dall’integrazione al caporalato. Anche il Mezzogiorno, e il suo destino produttivo, sarebbero al centro dell’agenda della senatrice.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400