Mercoledì 26 Giugno 2019 | 00:06

NEWS DALLA SEZIONE

In Bulgaria
Il barese Dentico vince due ori e un bronzo nella «Mediterranean Cup»

Il barese Dentico vince due ori e un bronzo nella «Mediterranean Cup»

 
La richiesta
ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

 
Il parere della Cedu
Ex Ilva, Corte di Strasburgo boccia richiesta di un nuovo giudizio

Ex Ilva, Corte di Strasburgo boccia richiesta di un nuovo giudizio

 
Il caso
Caporalato nel Tarantino, sfruttava braccianti nei campi: un arresto

Caporalato nel Tarantino, sfruttava braccianti nei campi: un arresto

 
L'incidente
Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

Cozze, carambola tra tre auto: sette persone coinvolte, due sono gravi

 
La grande via dell'acqua
Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

Puglia, Galleria Pavoncelli bis: dopo 30 anni si concludono i lavori

 
La vittoria
Nuoto, Di Liddo argento al «Settecolli» in vista dei mondiali

Nuoto, Di Liddo argento al «Settecolli» in vista dei mondiali

 
In salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
Il saluto
Università di Bari, l'addio di Uricchio: «Lascio un Ateneo cresciuto»

Università di Bari, l'addio di Uricchio: «Lascio un Ateneo cresciuto»

 
Ieri sera
Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

 
Il caso
Polignano, pesce scaduto: chef e staff di Grotta Palazzese si scusano

Polignano, multa a Grotta Palazzese le scuse dello chef: errore sull'etichetta

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 
BariLa cerimonia
Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

 
HomeLa richiesta
ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

 
BrindisiL'inseguimento
Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

 
LecceIn salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
FoggiaIeri sera
Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 

i più letti

Il siderurgico

Ilva, Di Maio incontra Emiliano e mercoledì vede i sindacati

I lavoratori per ora confermano lo sciopero indetto per il giorno 11

Ilva

Lo stabilimento Ilva

Cresce l’attesa per il tavolo istituzionale sull'Ilva in programma mercoledì 5 settembre al ministero dello Sviluppo Economico. I sindacati attendono parole chiare e rassicurazioni dal vice premier e ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro Luigi Di Maio, altrimenti scatterà la mobilitazione generale, già programmata per l’11 settembre, con scioperi in tutti gli stabilimenti del gruppo e presidio sotto la sede del Mise. Di Maio non anticipa i temi dell’incontro.

«Quando si deve annullare una gara - ha detto - non basta che sia illegittima ma serve l’interesse pubblico concreto e attuale ed è quello che stiamo verificando adesso. Adesso so che c'è stato un eccesso di potere e che l’atto è illegittimo ma non soddisfa ancora i requisiti per riuscire ad annullarla, serve un altro requisito che stiamo verificando». Di Maio, intanto, lunedì vedrà a Foggia il governatore Emiliano con il quale si parlerà anche di Ilva.

Il contratto di aggiudicazione ad ArcelorMittal, firmato il 5 giugno del 2017, sembra ancora in bilico. Come si può proseguire, allora, la trattativa sindacale con la multinazionale dell’acciaio se la gara rischia di saltare? Il segretario generale della Fim Cisl di Taranto Valerio D’Alò, a tre giorni dal tavolo romano, pone una questione preliminare. "Ci deve essere spiegato se l’interlocutore - ha affermato - che abbiamo di fronte, con cui dobbiamo fare la trattativa per uno, due giorni o un mese è quello legittimato a farla, perchè altrimenti stiamo parlando con qualcuno che non è legittimato a stare al tavolo». Se la gara va annullata, ha aggiunto il sindacalista, «lo dicano chiaramente. Per andare all’incontro con serenità ci serve qualcuno che ci dica: vi state sedendo con l'acquirente dell’Ilva, altrimenti non so di cosa dovremmo parlare e con chi. Se invece Mittal resta il nostro interlocutore siamo disposti a portare avanti la trattativa anche durante le nottate, come siamo abituati a fare da sindacalisti, per portare a casa il risultato».

Per lo sciopero al momento non c'è alcun dietrofront. Dopo aver ricevuto i pareri dell’Anac e dell’Avvocatura dello Stato sul contratto di aggiudicazione del giugno 2017 e la relazione del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, il governo ora dovrà fare chiarezza sul futuro del Siderurgico. Al vertice di mercoledì sono stati invitati Am InvestCo, i commissari straordinari dell’Ilva, i rappresentanti dei sindacati metalmeccanici, chimici e del trasporto interessati alla vicenda per l’indotto e la Federmanager.
Anche per Maurizio Landini, della segreteria nazionale della Cgil, il governo è ormai a un bivio. «Andremo al tavolo di convocazione - ha puntualizzato - e chiederemo che il governo chiarisca effettivamente che Mittal è il soggetto a cui vuole vendere Ilva. È la condizione per andare a una trattativa».

Il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, ha assicurato che il governo sull'Ilva sta «cercando di approfondire ancora alcuni passaggi. Poi sarà la legalità a dirci la direzione da imboccare. Di certo non abbiamo preso la questione Ilva solo come una questione occupazionale. E’ necessario che Taranto ricominci a vivere e respirare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie