Mercoledì 26 Settembre 2018 | 01:06

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Operazione dei Carabinieri

Racket dei furti d'auto
7 arresti a San Severo

Racket dei furti d'auto7 arresti a San Severo

SAN SEVERO - Sette le persone arrestate (una è latitante) dai carabinieri accusate a vario titolo di estorsioni, furti e ricettazione. Sono state raggiunte da ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesse dal Gip del Tribunale di Foggia su richiesta del sostituto procuratore Ileana Ramundo che ha coordinato le indagini dei carabinieri di San Severo. L’ordinanza impone anche gli obblighi di dimora a una ottava persona, mentre è stata respinta per un nono indagato.

Agli arresti domiciliari si trovano Vincenzo Zizzo, 54 anni; Michele Nicola De Stasio, anch’egli di 54 anni; Vincenzo Popolo, 39 anni; Lucio Pio Conte, 33 anni; Pasquale Gassi, 29 anni, tutti di San Severo; Matteo Gentile, 29 anni, di San Marco in Lamis. Il ricercato è l’unico destinatario dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere: gli vengono contestate oltre venti estorsioni. Un fenomeno abbastanza diffuso sul territorio che annovera molti “operatori” pronti a organizzare la filiera: il furto, la telefonata con richiesta estorsiva, il ritiro dei soldi e la consegna dell’auto rubata, previo versamento di pizzo con somme variabili a secondo della trattativa e del tipo di macchina.

I fatti risalgono al 2014 quando gli investigatori dell’Arma mettono in piedi una serie di intercettazioni approntate per stroncare il fenomeno del cosiddetto “cavallo di ritorno”, la richiesta estorsiva per la restituzione di auto rubate a San Severo e nel circondario.

Dopo una serie di segnalazioni, i militari mettevano in atto le intercettazioni che permetteva di individuare i presunti traffici illeciti e soprattutto le richieste estorsive. Indagini durate mesi e che hanno permesso di individuare il presunto gruppo d’azione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Ospedale con pochi medici, 3 oncologi per 4 posti, ma forse rinunciano

Ospedale con pochi medici, 3 oncologi per 4 posti, ma forse rinunciano

 
caporalato

Le cooperative senza terra
un alleato per il caporalato

 
Foggia, i braccianti africani: «Senza di noi i campi morirebbero»

Foggia, i braccianti africani:
«Senza di noi i campi morirebbero»

 
Vieste, cinque bombe in un locale: arrestato 25enne incensurato

Vieste, cinque bombe in un locale: arrestato 25enne incensurato

 
Manfredonia, spacciatore picchiae rapina donna lasciandola per strada

Manfredonia, spacciatore picchia e rapina donna lasciandola per strada

 
Manfredonia, ambulante abusivopicchia ragazzini: «Danno fastidio»

Manfredonia, ambulante abusivo picchia 14enni: «Danno fastidio»

 
Sfruttavano 15 connazionali, arrestati due presunti caporali bulgari

Sfruttavano 15 connazionali, arrestati due presunti caporali bulgari

 

GDM.TV

Buon compleanno Gazzetta del Mezzogiorno: gli auguri dalla Basilicata

130 anni Gazzetta Del Mezzogiorno: l'evento a Potenza

 
Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

Arresti a Foggia e Bari per furti mezzi agricoli: l'operazione

 
Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 
La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese (illusa) in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 

PHOTONEWS