Lunedì 27 Settembre 2021 | 10:12

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

La sentenza

Uso dei fondi Miur all'Ateneo di Foggia: assolti i 19 imputati

La decisione al termine del processo con rito abbreviato. Il rettore Limone: «Restituita la dignità al nostro operato»

Uso dei fondi Miur all'Ateneo di Foggia: assolti i 19 imputati

Il tribunale di Foggia

Foggia - Sono stati tutti assolti «perché il fatto non sussiste» i 19 imputati, tra cui docenti universitari, l'ex rettore e ricercatori dell’Ateneo di Foggia, accusati a vario titolo di falso, truffa e peculato, nell'inchiesta della Guardia di finanza su presunte anomalie nell'impiego di fondi ministeriali.

È quanto stabilito dalla sentenza del gup del Tribunale di Foggia, Domenico Zeno, nel processo che si è celebrato con rito abbreviato.


I fatti risalgono a quattro anni fa, quando due professori, Alessandro Del Nobile e Diego Centonze, segnalarono le presunte anomalie nell’impiego dei fondi del Miur da parte dell’Università di Foggia.


«Ciò che colpisce particolarmente è il fatto che sono stati sconfessati su tutti i fronti i denuncianti Alessandro del Nobile e Diego Centonze», commenta il rettore dell’Università di Foggia Pierpaolo Limone. «Le loro accuse - prosegue - erano infondate e ingiuste: si restituisce piena dignità all'operato pulito che ha caratterizzato e caratterizza sempre questo ateneo e coloro che vi lavorano».


Il pm chiedeva per tutti l’assoluzione dalle accuse di falso e truffa e la derubricazione del reato di peculato, contestato a cinque imputati, in quello di malversazione con dichiarazione di prescrizione del reato. La difesa chiedeva l'assoluzione per tutti gli imputati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie