Venerdì 05 Marzo 2021 | 12:06

NEWS DALLA SEZIONE

Criminalità
Bandito scatenati nel Foggiano: presi di mira ieri sera market e tabaccheria

Banditi scatenati nel Foggiano: presi di mira ieri sera market e tabaccheria

 
la minaccia
San Severo, busta con proiettili recapitata al sindaco: «Non mi lascio intimidire»

San Severo, busta con proiettili recapitata al sindaco: «Non mi lascio intimidire»

 
Il caso
Ascoli Satriano, litiga con il marito e lo accoltella: arrestata 42enne

Ascoli Satriano, litiga con il marito e lo accoltella: arrestata 42enne

 
L'iniziativa
All'ospedale Lastaria di Lucera arriva la Clown-terapia in formato webinar

All'ospedale Lastaria di Lucera arriva la Clown-terapia in formato webinar

 
voita amministratuva
Foggia, la giunta perde pezzi: si dimette assessora Politiche sociali

Foggia, la giunta perde pezzi: si dimette assessora Politiche sociali

 
indagini dei CC
Acciuffati banditi seriale in trasferta: rapinarono banca a Potenza e Lesina

Acciuffati banditi seriali in trasferta: rapinarono banca a Potenza e Lesina

 
indagini dei CC
San Marco in Lamis, rapinarono market a dicembre: banditi incastrati dalle telecamere di sorveglianza

San Marco in Lamis, rapinarono market a dicembre: banditi incastrati dalle telecamere di sorveglianza

 
la sentenza
Foggia, bombe contro ristorante e centro anziani: chiesti 5 anni per esecutore attentati

Foggia, bombe contro ristorante e centro anziani: condannato a 6 anni esecutore attentati

 
nel foggiano
Bovino, rifiutano di mettere mascherina in un bar e picchiano fratello titolare: fermati

Bovino, rifiutano di mettere mascherina in un bar e picchiano fratello titolare: fermati

 
nel foggiano
Manfredonia, minacciano tabaccaia con taglierino e fuggono con l'incasso: presi minorenni

Manfredonia, minacciano tabaccaia con taglierino e fuggono con l'incasso: presi minorenni

 
Nel Foggiano
Chieuti, fanno esplodere bancoposta e portano via il denaro: fuggiti in tre

Chieuti, fanno esplodere bancoposta e portano via il denaro: fuggiti in tre

 

Il Biancorosso

Serie C
Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'emergenza
Tamponi da rifare a Potenza, vaccini a Matera: che caos

Tamponi da rifare a Potenza, vaccini a Matera: che caos

 
Leccela denuncia
Baia verde ostaggio dei randagi, aggredito un podista: è allarme

Baia verde ostaggio dei randagi, aggredito un podista: è allarme

 
BariBlitz della Polizia
Noicattaro, oltre 400 chili di hashish tra aglio e cipolle spagnole: in manette coniugi albanesi

Noicattaro, oltre 400 chili di hashish tra aglio e cipolle spagnole: in manette coniugi albanesi

 
FoggiaCriminalità
Bandito scatenati nel Foggiano: presi di mira ieri sera market e tabaccheria

Banditi scatenati nel Foggiano: presi di mira ieri sera market e tabaccheria

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 10 ordinanze

 
TarantoOperazione Taros
Taranto, operazione «Taros» dei carabinieri contro la Scu: 16 arresti

Mafia, droga e voto di scambio: blitz dei Cc a Taranto, 16 arresti e 31 indagati

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

Il caso

Foggia, voci di vendita per la Fiat Powertrain: un affare pieno di incognite

«Fabbrica in ripresa, trattativa al buio: e nessuno parla di sviluppo di motori elettrici»

Foggia, voci di vendita per la Fiat Powertrain: un affare pieno di incognite

FOGGIA - È l’investimento sui motori elettrici la grande incognita sul futuro dello stabilimento Fiat Powertrain di borgo Incoronata, 1800 dipendenti e una tradizione motoristica che da un po’ segna il passo sull’alimentazione diesel. Di transizione all’elettrico però non si parla, neppure ora che l’impianto foggiano potrebbe rientrare nella trattativa per la cessione del marchio Iveco ai cinesi. Questione aperta, ma dai risvolti imprevedibili. Alla Fpt infatti tutto procede «come nelle attese», dicono i sindacati, lo stabilimento foggiano non fa eccezione rispetto alla galassia degli stabilimenti del gruppo Cnh Industrial che registrano volumi produttivi e livelli di fatturato persino in ripresa, a dispetto della congiuntura astrale del Covid 19 che ha piegato l’industria mondiale e in particolar modo quella dell’auto. Se non fosse per la trattativa cinese fra la Exor e il colosso Faw (camion e mezzi pesanti), non ci sarebbe motivo di apprensione tra i lavoratori - le sigle dei metalmeccanici di Cgil, Cisl e Uil - persino a Foggia dove ci si sta preparando ad attutire le conseguenze della perdita della commessa Sevel, 150mila motori in meno che dall’aprile prossimo (ma con una gradualità già iniziata) saranno prodotti da Fca nell’impianto avellinese di Pratola Serra.

Il gruppo Faw punta il marchio italiano per allargarsi sul mercato europeo, è inoltre interessato a una divisione della Fpt marchio che conta in Italia gli stabilimenti di Torino e Foggia. L’idea di finire sotto il controllo di una multinazionale con interessi specifici sulla consistenza commerciale del brand della casa torinese comincia tuttavia a destare più di qualche sospetto come opportunamente rilevato nell’ultimo question-time alla Camera con il ministro Patuanelli dal parlamentare Guglielmo Epifani. L’ex segretario generale della Cgil, paventa solo mire commerciali da parte del gruppo Faw e allarga il concetto anche all’accordo Fca-Psa nella nuova Stellantis.

Il nodo da sciogliere è soprattutto industriale, i programmi di investimento sui nuovi motori latitano. Non c’è traccia nel piano d’investimenti cinese di prospettive di sviluppo sui motori elettrici, la grande sfida del futuro ma già ampiamente d’attualità dal momento che il mercato dell’automotive ha già virato sui modelli ibridi. Le segreterie nazionali di Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil, Ugl metalmeccanici e AqcfR hanno invitato il governo a compiere una riflessione proprio su questo punto: «Abbiamo chiesto al ministero dello Sviluppo economico di seguire non solo l’esecuzione del piano industriale (il processo di riorganizzazione di Cnh Industrial: ndr), ma anche le prospettive proprietarie e azionarie del gruppo, a cominciare dalle trattative in corso con la cinese Faw per Iveco». Sindacati e lavoratori temono che si stia perdendo di vista il punto focale dell’investimento cinese se mai si concretizzerà, considerato l’assordante silenzio sui programmi. I sindacati hanno rivolto al governo un invito un po’ sopra le righe, spia forse della tensione che aleggia sulla trattativa: «Chiediamo al governo di continuare a seguire le vicende industriali e societarie di Cnh Industrial e chiediamo al ministro Patuanelli di interessarsi fattivamente ad esse e di partecipare al prossimo incontro, consapevole della importanza di questo gruppo per l’Italia sia dal punto di vista occupazionale sia industriale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie