Domenica 20 Ottobre 2019 | 18:20

NEWS DALLA SEZIONE

Salgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
La relazione
Manfredonia, mafia in Comune: ecco i legami dei politici con i clan

Manfredonia, mafia in Comune: ecco i legami dei politici con i clan

 
L'accordo
Foggia, intesa tra Regione e Comune per 150 case popolari

Foggia, intesa tra Regione e Comune per 150 case popolari

 
Tentato omicidio
San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

 
definito il piano
Foggia, trasporto locale: la Regione pagherà i chilometri in più dei bus

Foggia, trasporto locale: la Regione pagherà i chilometri in più dei bus

 
Il caso
Foggia, 26 tifosi denunciati per incidenti dopo match con Verona: scattano i Daspo

Foggia, 26 tifosi denunciati per incidenti dopo match con Verona: scattano i Daspo

 
La decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
Stalking
Foggia, dai domiciliari continua a perseguitare la ex: in carcere 29enne

Foggia, dai domiciliari continua a perseguitare la ex: in carcere 29enne

 
La procura
Foggia, dall'emendamento al numero come la salumeria per l'appuntamento«Un sistema basato sulle clientele»

Foggia, dall'emendamento al numeretto per l'appuntamento: «Continue clientele»

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoUniversità
Taranto, facoltà di Medicina: ecco i nodi da sciogliere

Taranto, facoltà di Medicina: ecco i nodi da sciogliere

 
PotenzaInvasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
LecceIL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
BariIl fenomeno
Bari, la nuova guerra dei gazebo colpa di abusi, tolleranze e scelte sbagliate

Bari, la nuova guerra dei gazebo colpa di abusi, tolleranze e scelte sbagliate

 
FoggiaSalgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
BrindisiIl sequestro
Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

 

i più letti

Operazione Rodolfo

Foggia, mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan

È l'epilogo di un'operazione di Polizia e GdF partita tre anni fa: gli indagati costringevano anche gli imprenditori ad assumere persone da loro indicate, che non lavoravano e venivano stipendiate

Mafia e estorsione a imprenditori agricoli: in carcere 3 esponenti clan foggiani

Questa mattina la polizia di Foggia insieme al Gico (Gruppo Investigazione Criminalità Organizzata) della Guardia di Finanza di Bari ha eseguito un ordine di carcerazione a carico di tre esponenti di primo piano della criminalità organizzata del capoluogo dauno, ritenuti responsabili di estorsione aggravata dal metodo mafioso. I tre coinvolti sono Emiliano Francavilla, 40 ani, a capo della batteria mafiosa Sinesi-Francavilla, che dovrà scontare 5 anni e 6 mesi di carcere e pagare una multa di 5600 euro, Valentino Aprile, 29 anni, che dovrà scontare 6 mesi di carcere e pagare una multa di 2800 euro, e Vincenzo Pipoli, 54 anni, componente del clan Moretti-Pellegrino, che dovrà scontare una pena di 5 mesi di reclusione e pagare una multa di 2400 euro. 

È l'esito dell'Operazione Rodolfo che nel 2016 aveva portato all'arresto di 11 componenti dei clan Moretti-Pellegrino e Sinesi-Francavilla, tutti indiziati del reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso. In quell'occasione erano anche stati confiscati beni per un valore di oltre 700mila euro. Gli estorsori non solo minacciavano gli imprenditori agricoli di pagare somme di denaro a cadenza mensile, ma avevano anche costretto le stesse società ad assumere in maniera fittizia parenti o soggetti indicati dalle compagini malavitose che quindi percepivano un salario mensile senza effettivamente lavorare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie