Domenica 21 Luglio 2019 | 02:10

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne

Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne, non aveva il casco

 
nel Foggiano
Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

Lucera, festa patronale senza la musica: Comune al capolinea con i fondi

 
Il rapporto
Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

Relazione semestrale Dia: «Mafia foggiana più efferata della 'ndrangheta»

 
Lo stabilimento
Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: in arrivo 1500 posti di lavoro

Con la Princes Foggia diventa capitale del pomodoro: ogni stagione offerti fino a 1500 posti di lavoro

 
Sfruttamento del lavoro
Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

Caporalato, conferenza permanente in Prefettura a Foggia

 
Corsa alle polizze
Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

Foggia, clima pazzo: agricoltori «costretti» ad assicurarsi

 
Emergenza abitativa
Foggia, da 14 anni vivono in container invasi da topi e blatte: la protesta delle mamme

Foggia, da 14 anni in container invasi da topi e blatte: secondo giorno di protesta delle mamme

 
Femminicidio
San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata

San Severo, uccisa dal fidanzato, il legale: è morta annegata, non strangolata. Domani i funerali

 
Nel Foggiano
Orta Nova, commando sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

Orta Nova, banda sequestra camionista e scappa con tir pieno di sigarette

 
Bullismo
Candela, 15enne disabile picchiato e insultato nella villa comunale da coetanei

Candela, 15enne disabile picchiato e insultato in villa comunale da coetanei

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeLa scoperta
Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

 
MateraIl convegno
Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

 
BariLa denuncia di un lettore
Bari, lavori in corso al Policlinico: pazienti visitati nel corridoio

Bari, lavori in corso al Policlinico: pazienti visitati nel corridoio

 
PotenzaL'operazione
Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

 
HomeLa tragedia
Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne

Foggia, scontro tra auto della Finanza e scooter: muore 15enne, non aveva il casco

 
HomeL'allarme
La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

 
Calcio LecceGiallorossi
Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

 

i più letti

il ricordo

«Il premier Conte? Un ragazzino timido e studioso»

Il ricordo del professore di italiano del nuovo presidente del consiglio, Giuseppe Conte, di origini foggiane. Le scuole medie fatte a San Giovanni Rotondo

premier Giuseppe Conte

ROMA - Giuseppe Conte il neo premier fece il suo esordio nella scuola media Celestino Galiani di San Giovanni Rotondo ad anno scolastico già avviato, alla fine degli anni Settanta. Il padre da poco era stato trasferito nel 'paese di Padre Pio' per fare il segretario comunale e con lui - da Volturara Appula, un altro paesino in provincia di Foggia - si era mossa tutta la famiglia. A conservare un ricordo nitido di quel ragazzino, «così timido e bravo», è il suo vecchio professore di Italiano, nonché ex sindaco del Comune, Giovanni Ritrovato: «Arrivò in classe un mese dopo l’avvio delle lezioni. Si presentò il preside insieme ad un ragazzo che doveva essere inserito. Il papà era il nuovo segretario comunale. Giuseppe era molto timido all’inizio perché non conosceva nessuno. Veniva da un paesino ancora più piccolo del nostro...».

In quella classe di soli maschi - allora, a San Giovanni non ancora c'erano classi miste - quello che sarebbe diventato il futuro presidente del Consiglio dei Ministri appariva in principio «circospetto, un po' impacciato, ma bravissimo a scuola. Aveva dodici anni, aveva frequentato il primo anno a Candela, se non sbaglio. Fece con noi seconda e terza media». Il prof, ora pensionato, ricorda vagamente anche la pagella di Conte: «Aveva ottime capacità intellettive, era molto interessato alle materie letterarie e ai libri, non si è mai fatto sorprendere impreparato. Alla fine all’esame di terza media prese ottimo».

Dopo la fine della scuola media, Ritrovato ha perso progressivamente contatti con il giovane Giuseppe, mantenendone però con suo padre. «Lui era segretario in Comune, io sono stato anche consigliere comunale fino al 2004 e ci vedevamo sempre. Di tanto in tanto gli chiedevo informazioni sul figlio, su come procedevano gli studi. L’ultima volta - spiega - lo incrociai personalmente a Roma, alla facoltà di giurisprudenza della Sapienza, mi disse che doveva fare un esame. Poi lo persi di vista di nuovo. Averlo avuto come alunno è sicuramente motivo di orgoglio. Era bravissimo, come ho già detto, ma non credevo fosse capace di sfondare nella carriera politica, appunto perché lo ricordo molto timido e riservato. Già mi meravigliai quando fu annunciato nella schiera dei ministri, poi quando è stato scelto come premier è stata una grande emozione. Ora lo seguirò attentamente da un’altra prospettiva, in questa nuova avventura alla guida del Paese»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie