Martedì 28 Giugno 2022 | 07:36

In Puglia e Basilicata

A luglio

«PensieriCorrenti», a Locorotondo il festival tra scienza e musica: sul palco anche Odifreddi e i Marlene Kuntz

«PensieriCorrenti», a Locorotondo il festival tra scienza e musica: sul palco anche Odifreddi e i Marlene Kuntz

Appuntamenti gratuiti in piazza Moro: la rassegna, alla seconda edizione, è organizzata da Itriae Culturae in collaborazione con l'Università di Bari

27 Maggio 2022

Bianca Chiriatti

LOCOROTONDO - Unire la divulgazione scientifica alla cultura e all'arte, per renderla più fruibile a tutti: è questo l'obiettivo di PensieriCorrenti Festival, seconda edizione della rassegna che torna a Locorotondo (Ba) dal 27 al 31 luglio, da un'idea dell'associazione culturale Itriae Culturae in collaborazione con l'Universita degli Studi di Bari 'Aldo Moro'. Il programma dell'iniziativa è stato presentato ieri pomeriggio in una conferenza stampa, e offre cinque giorni di interventi, concerti e mostre in Piazza Aldo Moro, nel borgo della Valle D'Itria. 

«Un nuovo format di esperienza culturale per far riflettere sull'esperienza culturale del nostro tempo» così Roberto Ditano, presidente di Itriae Culturae, ha illustrato il festival. Insieme a lui Andrea Maraschi, ricercatore del Dipartimento di Storia della Scienza dell'Uniba: «Fare divulgazione è una parte fondamentale dell'esperienza universitaria - ha dichiarato - ma troppo spesso è un mondo autoreferenziale, si pubblicano tomi tecnici, troppo costosi e poco fruibili dall'esterno. A noi interessa arrivare al maggior numero di persone possibili».

Ed è forse questo uno dei motivi per cui il festival è totalmente a ingresso gratuito. Il 27 luglio l'anteprima inaugurerà la mostra itinerante con Massimiliano Morabito e l’associazione culturale Il Tre Ruote Ebbro, che rifletteranno sul tema del festival al passato. Successivamente si passerà all'inaugurazione del progetto espositivo fotografico a cura di Laura Tota, curatrice indipendente di fotografia, sul tema del festival al futuro, e al talk a cura dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e il Dipartimento di Storia della Scienza, con la collaborazione di Massimiliano Morabito.

Il 28 si entra nel vivo con Giorgio Vallortigara, docente di Neuroscienze presso il Centre for Mind-Brain Sciences dell’Università di Trento. E poi spazio alla musica popolare, con il Canzoniere Grecanico Salentino, il primo e più importante gruppo di musica popolare salentina. Acclamato da pubblico e critica in quanto portatore della musica italiana in tutto il mondo, il CGS vanta numerosi premi e importanti collaborazioni con artisti di fama internazionale come Ludovico Einaudi, Piers Faccini, Ballake Sissoko, Ibrahim Maalouf, Fanfara Tirana e Stewart Copeland dei Police. In apertura Yarákä

Mentre il 29 la parte scientifica sarà curata da L'avvocato dell'atomo, popolarissima pagina di divulgazione scientifica che porta avanti il progetto di fornire la giusta difesa a una fonte energetica troppo spesso bistrattata dai media, soprattutto in Italia. Seguirà un intervento a cura di Stefano Moriggi, storico, filosofo e professore universitario specializzato sulle teorie e i modelli della razionalità. Per la parte musicale, la serata sarà a tema black music: prima con i Funkin Salento Nord, poi con Awa Fall Full Band, stella del reggae, e infine con Davide Shorty, cantautore, rapper e producer palermitano che si è fatto già conoscere su tutto il territorio nazionale e non solo per l'inconfondibile voce soul su melodie jazz e rap.

La rassegna proseguirà ancora il 30 luglio con Piergiorgio Odifreddi, matematico e saggista di fama internazionale, e con i concerti rock dei pugliesi Acquasumarte e degli attesissimi Marlene Kuntz, nome iconico della scena italiana e internazionale, capitanati da Cristiano Godano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725