Martedì 21 Settembre 2021 | 12:30

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Coronavirus

Allarme variante inglese in Puglia, Lopalco: «Paura che prenda il sopravvento»

Attenzione in particolare a Santeramo. Aumentano i casi di Covid 19 tra i bambini

Coronavirus, isolato un secondo caso della «variante inglese» in Puglia

BARI -  «Nelle ultime ore ho appreso da fonti accreditate che Santeramo è uno dei 16 comuni nel quale è stata accertata la presenza della variante inglese: 5 sono i casi acclarati scientificamente nel nostro territorio. Questa variante è più pericolosa in quanto il livello di trasmissibilità è maggiore, per tutte le fasce d’età, compresi i bambini». Lo spiega il sindaco Fabrizio Baldassarre, motivando la nuova ordinanza di chiusura di tutte le scuole di Santeramo in Colle, compresi asili e istituti paritari. «Come comunità - dice Baldassarre - affrontiamo forse il momento più difficile dall’inizio della pandemia e, pertanto, ognuno di noi è chiamato alla responsabilità e a proteggere i nostri cari, i nostri figli e i nostri nonni». "Il quadro epidemiologico nel nostro territorio comunale è in rapida evoluzione, è salito a 244 il numero degli attualmente positivi» aggiunge il sindaco, ricordando che in soli dieci giorni si è avuto un incremento di 144 nuovi contagiati. 

«Stiamo monitorando il problema della variante inglese. Per il momento abbiamo trovato una proporzione di casi di variante rispetto al totale dei positivi che è tra il 15 e 16 per cento, però essendo un virus più contagioso abbiamo paura che nelle prossime settimane possa prendere il sopravvento come accaduto in altre regioni. Questo porterebbe ad una maggiore circolazione proprio nelle fasce di età più giovani": lo ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, intervenendo a Bari all’inaugurazione della nuova clinica barese di «IVI», multinazionale leader mondiale nella medicina riproduttiva.

«Lockdown? Sotto questa parola si dice tutto e non si dice niente. Semmai in questo momento anziché parlare di lockdown penserei a delle misure selettive, rafforzate, per evitare tutte quelle situazioni in cui virus circola di più e che conosciamo ormai bene». Lo ha detto l'epidemiologo e assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto se ritiene, come sostengono altri esperti, che in questo momento per l’Italia sia necessario un nuovo lockdown. Lopalco è intervenuto all’inaugurazione della nuova clinica barese di "IVI».
«Anche quando eravamo in zona arancione - ha proseguito Lopalco - c'erano tante cose che non si potevano fare. Anche ora in zona gialla c'è il coprifuoco. I divieti, quindi, continuano ad esserci».

«La situazione» in Puglia «è stabile», nel senso che «il numero dei casi settimanale resta alto» anche se «c'è stata una lieve diminuzione che ci ha permesso di passare in zona gialla». Però, «siamo in una situazione di confine, basta molto poco perché il trend risalga": lo ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, intervenendo a Bari all’inaugurazione della nuova clinica barese di «IVI», multinazionale leader mondiale nella medicina riproduttiva. «Basta molto poco - ha avvertito - perché il trend risalga. Purtroppo stiamo già osservando un aumento dei casi, soprattutto nelle fasce di età più giovani, proprio nei bambini. È una situazione molto fluida». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie