Martedì 23 Ottobre 2018 | 11:28

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Palermo espugna il Via del Mare, 2-1 contro il Lecce

Palermo espugna il Via del Mare, 2-1 contro il Lecce

 
Serie B
Papadopulo gioca Lecce-Palermo: «Questa partita regalerà spettacolo»

Papadopulo gioca Lecce-Palermo: «Questa partita regaler...

 
Serie B
Jeda lancia in alto il «suo» Lecce«Può battere una big come il Palermo»

Jeda lancia in alto il Lecce: «Può battere big come il ...

 
Serie B
«Palermo fortissimo ma in questo momento il Lecce è favorito»

«Palermo fortissimo ma in questo momento il Lecce è fav...

 
Serie B
Moriero: questo Lecce mi piace davvero

Moriero: questo Lecce mi piace davvero

 
Lecce
L'ex Petrachi promuove Liverani: «Fa buon calcio»

L'ex Petrachi promuove Liverani: «Fa buon calcio»

 
In vista dell'incontro
L'ex Piangerelli: Lecce-Palermoquella sfida che valse la A

L'ex Piangerelli: Lecce-Palermo quella sfida che valse ...

 
Serie B
Lecce, la nuova vita di Tabanelli«Basta guai, ora sono felice qui»

Lecce, la nuova vita di Tabanelli «Basta guai, ora sono...

 
Serie B
E Lecce ha il suo tandem ispirato

Il Lecce ha il suo tandem ispirato

 
Serie B
Meccariello: Lecce sprint ora mantenere equilibrio

Meccariello: Lecce sprint ora mantenere equilibrio

 
Serie B
Il Lecce viaggia a ritmo promozione

Il Lecce viaggia a ritmo promozione

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Lega Pro

Lecce, Giosa e il feeling con i play off

«Li ho vinti a Como, spero di fare il bis col Lecce. Ma non faccio pronostici»

Il difensore centrale racconta gli spareggi della stagione 2014-15, quando i lariani eliminarono Benevento, Matera e Bassano. Il rendimento delle ultime gare non lo preoccupa

Antonio Giosa, difensore centrale del Lecce

Antonio Giosa, difensore centrale del Lecce

di ANTONIO CALÒ

CALCIO LECCE - I play off di Lega Pro li ha già disputati e li ha vinti, con la maglia del Como, nel 2014/2015, dopo avere conquistato in extremis il diritto di giocarli. Ora Antonio Giosa ci riproverà con la maglia del Lecce, dalla corsia preferenziale concessa alle formazioni seconde classificate, che evitano di scendere in campo nel primo turno. «Il mio ricordo degli spareggi-promozione è fantastico - dice il difensore centrale giallorosso - A tre turni dalla conclusione della regular season eravamo praticamente fuori dai giochi, ma con un finale a tutto gas abbiamo centrato la qualificazione. Poi, di slancio, abbiamo eliminato il Benevento in campo avverso, in gara unica, facendo altrettanto in semifinale con il Matera ed in finale con il Bassano, con match di andata e ritorno. Una gran bella impresa».

Vista la sua esperienza positiva, Giosa è chiamato ad indicare la strada da seguire. «Conta innanzitutto la condizione mentale - afferma - Bisogna avere la massima convinzione. L’aspetto fisico naturalmente è importantissimo, anche perché si giocheranno incontri ravvicinati in un periodo in cui farà caldo. Non guasta, inoltre, un pizzico di sfrontatezza. Aggiungo anche il fattore-fortuna, che serve sempre in una competizione che, mai come quest’anno, si preannuncia difficilissima, per la formula prescelta, con tante compagini in lizza».

Di pronostici, il difensore del Lecce, proprio non se la sente di azzardarne. «Ci sono diversi team attrezzati benissimo e dal nobile blasone, tra i quali rientra il nostro - sottolinea - ma ce ne sono altrettanti che avranno poco da perdere e che potrebbero emulare il Como 2014/2015. Personalmente, sono convinto che i valori tecnici è meglio averli piuttosto che no. Per quanto ci riguarda, sono fiducioso, in quanto so come abbiamo lavorato e come stiamo continuando a farlo e perché so con quanta convinzione affronteremo i play off. Di complessi in grado di vincere gli spareggi, però, ne vedo parecchi, tra squadre che puntavano sin dall’inizio alla serie B ed out sider».

Negli ultimi quattro turni della regular season, il Lecce ha collezionato tre pareggi ed una sconfitta. «Non credo che questo ciclo di gare faccia molto testo - nota Giosa - Sfumato il traguardo primo posto, il secondo era già acquisito. Iniziavamo a pensare agli spareggi ed abbiamo dovuto fare costantemente i conti con acciacchi ed assenze vari. Le prossime due settimane saranno cruciali per presentarci al top al doppio match contro la vincente del confronto tra Gubbio e Sambenedettese».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400