Sabato 12 Giugno 2021 | 15:46

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
Lecce, Moriero: «La squadra sarà ancora protagonista»

Lecce, Moriero: «La squadra sarà ancora protagonista»

 
L'intervista
Lecce, Lima: «La squadra saprà ripartire»

Lecce, Lima: «La squadra saprà ripartire»

 
Giallorossi
Il Lecce mette i tasselli della nuova programmazione: investimenti e scelte tecniche di spessore

Il Lecce mette i tasselli della nuova programmazione: investimenti e scelte tecniche di spessore

 
L'intervista
Lecce, Garzya: «Baroni ideale per Lecce»

Lecce, Garzya: «Baroni ideale per Lecce»

 
Giallorossi
Lecce, firmata convenzione gestione decennale stadio Via del Mare

Lecce, firmata convenzione gestione decennale stadio Via del Mare

 
Calcio
Lecce, il direttore sportivo Corvino ha tracciato le linee del mercato

Lecce, il direttore sportivo Corvino ha tracciato le linee del mercato

 
Il nuovo allenatore
Baroni scommette sul Lecce: «Le sfide si scrivono sempre insieme»

Baroni scommette sul Lecce: «Le sfide si scrivono sempre insieme»

 
Nuovo mister
Il Lecce aspetta il sì di Baroni: ormai è a un passo

Il Lecce aspetta il sì di Baroni: ormai è a un passo

 
Calcio
Lecce, Corini verso l'esonero: il confronto con la dirigenza giallorossa

Lecce, Corini esonerato. La dirigenza: «Decisione lucida»

 
Playoff
Lecce - Venezia: il match al Via del Mare finisce 1-1. Addio sogno Serie A

Lecce - Venezia: al Via del Mare finisce 1-1. Addio sogno Serie A

 
La partita
Calcio: playoff serie B, Venezia batte il Lecce 1-0

Calcio: playoff serie B, Venezia batte il Lecce 1-0

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl salvataggio
Monopoli, 25enne cade da un terrazzo: soccorso in stile «alpino»

Monopoli, 25enne cade da un terrazzo: soccorso in stile «alpino»

 
PotenzaIl caso
Oppido Lucano, ha in casa piante di cannabis e munizioni: arrestato

Oppido Lucano, ha in casa piante di cannabis e munizioni: arrestato

 
LecceLa tragedia
Scontro tra due auto nel Leccese: muore donna di 95 anni

Scontro tra due auto nel Leccese: muore donna di 95 anni

 
Materafelicità
Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

 
TarantoLa tragedia
Taranto, Infortunio mortale alla foce del Tara

Taranto, Infortunio mortale alla foce del Tara

 
Brindisila campagna
Brindisi, Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

Brindisi, Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

 

i più letti

serie b

Il Lecce si gode i suoi «ragazzi terribili»: Rodriguez e Listkowski, che passo

Mister Corini può contare anche sulla personalità di Hjulmand

Il Lecce si gode i suoi «ragazzi terribili»: Rodriguez e Listkowski, che passo

LECCE -  Il Lecce si gode i suoi ragazzi terribili. La linea verde tracciata sul mercato dalla società di Via Costadura sta iniziando a dare le risposte sul campo e la sfida con l’Empoli è stata emblematica in tal senso.

La rimonta da 0-2 a 2-2 contro la capolista della serie cadetta ha portato la firma dei giovanissimi entrati dalla panchina, capaci di dare la scossa a un Lecce apparso troppo spento per lunghi tratti del match. Decisivo, e non è una novità, è stato Pablo Rodriguez. Il talento ex Real Madrid ha avuto un impatto dirompente sul match, propiziando l’1-2 di Mancosu e siglando la rete del definitivo 2-2. Superati i problemi fisici che lo hanno perseguitato nella prima metà di stagione, lo spagnolo scalpita per avere sempre più minutaggio. La sua verve e la sua esuberanza hanno conquistato tutti. In primis i suoi tifosi, entusiasti del suo fare indiavolato sul campo. Da qui il soprannome di «diablo», in assonanza con il suo nome. Anche il tecnico Eugenio Corini, non ha avuto remore nell’affermare che, alla luce di quanto messo in luce finora, il giovane Rodriguez si sta meritando sempre più spazio nelle sue scelte.

Discorso simile per Listkowski, che ha dato l’impressione, per caratteristiche tecniche, di essere un giocatore unico nella compagine giallorossa, per la sua capacità di saltare l’uomo e dare degli strappi alla partita. Doti opposte ma ugualmente preziose quelle di Bjorkengren, un attento mastino di centrocampo, abile a mettere muscoli e sostanza lungo la linea mediana, al centro della quale ha sorpreso Hjulmand. Il ventunenne, all’esordio assoluto in maglia giallorossa, ha impressionato per la padronanza dei suoi mezzi tecnici, dispensando giocate di qualità in mezzo al campo. Complice la squalifica di Tachtsidis, il giovane danese avanza prepotentemente la sua candidatura per una maglia da titolare in vista della trasferta di sabato contro il Pordenone.

Infine, anche il giovane terzino Gallo, all’esordio assoluto in maglia giallorossa, ha saputo mettersi in mostra, giocando con piglio propositivo. Una prestazione più che convincente per il classe 2000, che punta a guadagnarsi sempre più spazio, lungo l’out di sinistra, a discapito di Zuta e Calderoni.

La partita con l’Empoli, in tal senso, è sembrata uno spartiacque nella stagione del Lecce. Alle prestazioni opache di alcuni degli elementi più esperti e blasonati della squadra, hanno fatto da contraltare l’entusiasmo, la sfrontatezza e la vivacità dei giovani che scalpitano alle loro spalle. Rodriguez, Listkowski, Bjorkengren, Hjulmand e Gallo, tutti nati fra il ‘98 e il ‘01, hanno dato l’impressione di poter alzare il livello della squadra, ribaltando le gerarchie dei titolari.

La loro giovane età fa sì che possano rappresentare un tesoretto in termini tecnici sia nel presente ma anche dal punto di vista della patrimonializzazione in ottica futura, il principale obiettivo del progetto triennale tracciato dalla società giallorossa assieme al responsabile dell’area tecnica Pantaleo Corvino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie