Lunedì 23 Novembre 2020 | 22:21

NEWS DALLA SEZIONE

Calcio
Il Lecce asfalta la Reggiana: vince 7-1 in casa al Via del Mare

Il Lecce asfalta la Reggiana: vince 7-1 in casa al Via del Mare

 
Giallorossi
Lecce, parla il ds della Reggiana: «Una corazzata. Mancosu e Coda super»

Lecce, parla il ds della Reggiana: «Una corazzata. Mancosu e Coda super»

 
Il portiere
Gabriel innamorato di Lecce: «Qui mi sento come in Brasile»

Gabriel innamorato di Lecce: «Qui mi sento come in Brasile»

 
Serie B
Lecce calcio, staff e calciatori tutti negativi al Covid

Lecce calcio, staff e calciatori tutti negativi al Covid

 
Serie B
Lecce calcio, Mancosu. Gabriel e Calderoni rinnovano contratto

Lecce calcio, Mancosu. Gabriel e Calderoni rinnovano contratto

 
Serie B
Lecce calcio, Corvino: «È un grande gruppo ma per vincere deve trasformarsi in un branco»

Lecce calcio, Corvino: «È un grande gruppo ma per vincere deve trasformarsi in un branco»

 
Il virus
Lecce calcio, altri due calciatori positivi al Covid 19

Lecce calcio, due calciatori ancora positivi al Covid 19

 
Giallorossi
La sosta della «B» aiuta il Lecce: Listkowski e Pettinari rientrano

La sosta della «B» aiuta il Lecce: Listkowski e Pettinari rientrano

 
Giallorossi
Tachtsidis, Paganini e Henderson: il «grande centro» fa felice il Lecce

Tachtsidis, Paganini e Henderson: il «grande centro» fa felice il Lecce

 
Giallorossi
Lecce, i giallorossi hanno l'attacco più prolifico del torneo

Lecce, i giallorossi hanno l'attacco più prolifico del torneo

 
Serie B
Lecce calcio, infortunio per il capitano Mancosu: frattura alla mano

Lecce calcio, infortunio per il capitano Mancosu: frattura alla mano

 

Il Biancorosso

SERIE C
Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

 
BariIl caso
Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

 
FoggiaIl caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
TarantoL'evento
Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

 
BatA Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
PotenzaIl caso
Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

 
BrindisiVita amministrativa
Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

 
Potenzadati regionali
Covid in Basilicata, 281 nuovi positivi su circa 2mila test durante il week end e altri 4 decessiA Matera tamponi drive in con la Marina

Covid Basilicata, + 281 positivi su circa 2mila test durante week end e + 4 decessi. A Matera tamponi drive in con la Marina

 

i più letti

Serie B

Lecce calcio, mister Corini: «Contro la Cremonese squadra d'attacco ma più attenta»

Domani alle 19 il posticipo. Il tecnico rilancia: «Il pressing è la nostra attitudine»

Corini: bello il mio Lecce che fa pressing in blocco

foto Lezzi

LECCE - Arriva la Cremonese (ore 19) ed il Lecce deve voltare pagina dopo la sconfitta subita a Brescia. Corini lo sa e pensa positivo, certo che la strada intrapresa sia quella giusta. «Affronteremo una formazione solida, che a qualità fisiche ed anche tecniche. Ben guidata da Bisoli, un allenatore esperto, che conosce la categoria e che ha vinto dei campionati. Noi vogliamo fare qualcosa di importante, anche alla luce del fatto che, al Rigamonti, se fossimo stati più incisivi nei momenti determinanti, avremmo ottenuto un risultato diverso. Invece, abbiamo perso per 3-0 e questo è stato un segnale che mi ha permesso di lavorare meglio su determinate situazioni».

Le prestazioni sin qui sfoderate dal Lecce confortano in trainer di Bagnolo Mella: «La squadra ha sempre avuto il controllo del gioco ed ha fatto più tiri in porta degli avversari. È stato così anche a Brescia, per la manovra espressa e per le potenziali occasioni create, ma abbiamo sbagliato la penultima scelta, quella che porta all’assist o alla conclusione in porta. Pratichiamo un calcio propositivo, il che significa mettere in conto di subire qualche ripartenza. Il paradosso è che, contro le “Rondinelle”, abbiamo incassato i primi due gol su due rimesse laterali, quando avevamo il controllo della situazione».

Corini ritiene che il suo team sia a buon punto anche per quel che riguarda il pressing effettuato sui portatori di palla rivali: «Abbiamo attitudine a pressare la palla, con una linea molto alta. Non andiamo in sofferenza sugli attacchi organizzati, ma in tutte quelle sovrastrutture che ci sono dentro una partita, come i falli laterali e le palle perse in uscita. Sono aspetti sui quali dobbiamo lavorare, crescendo nella bravura a leggere certe situazioni. A Brescia, inoltre, dal punto di vista del contrasto, dell’energia e della cattiveria abbiamo avuto qualcosa in meno dei nostri rivali. Questa circostanza servirà d’esperienza a qualche ragazzo che sta iniziando il proprio percorso nel calcio italiano».

Nel match con la Cremonese, mancheranno Mancosu e Dubickas: «L’esame strumentale eseguito dal capitano ha dato esiti positivi, mentre l’attaccante lituano ha avuto un problema alla caviglia prima della partita di Ascoli. Entrambi potrebbero esserci per la trasferta di Cosenza».
Tachtsidis è tra i convocati. «Il ragazzo è tornato disponibile e motivato – sottolinea l’allenatore giallorosso - Per noi è una grande risorsa tecnica».
Oggi il Lecce sarà alle prese con “problemi” di abbondanza ed è complicato intuire le scelte di Corini. «È importante che stiamo recuperando tanti giocatori, il che mi permette di avere più opzioni, ma anche di alzare il livello qualitativo dell’allenamento – sostiene Corini - Devo ancora portare 5-6 calciatori ad un livello condizionale più alto dell’attuale, ottimale. Posso decidere su due moduli differenti, con il tridente o, com’è accaduto nel finale a Brescia, con Falco alle spalle di due punte. In questo momento sono i nostri due sistemi di riferimento».
Davanti al portiere Gabriel, Adjapong potrebbe essere schierato a destra, con uno tra Zuta e Calderoni a sinistra. Al centro della retroguardia, scontata la presenza di Lucioni, accanto a lui Dermaku potrebbe prendere in posto di Meccariello, se Corini riterrà che l’italo-albanese ha già un buon affiatamento con i compagni, nonostante sia giunto da poco.
A centrocampo, è probabile che Tachtsidis venga rilanciato dal primo minuto, affidandogli la bacchetta di orchestratore della manovra, nel quale caso Majer tornerebbe a fungere da mezzala, insieme ad Henderson.
Il attacco, l’opzione del tridente prevede Falco a destra, Listkowski a sinistra, con Coda (o Stepinski) punta centrale. L’alternativa è costituita dal tandem offensivo Coda-Stepinski, con alle spalle il fantasista tarantino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie