Lunedì 26 Ottobre 2020 | 17:56

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Calcio, Cosenza-Lecce termina con un pareggio: 1-1

Calcio, Cosenza-Lecce termina con un pareggio: 1-1

 
L'annuncio
Lecce calcio, tutti negativi i convocati per la gara contro il Cosenza: allarme rientrato anche per i 2 positivi di ieri

Lecce calcio, tutti negativi i convocati per la gara contro il Cosenza: allarme rientrato anche per i 2 positivi di ieri

 
Oggi alle 15
Cosenza-Lecce, per i giallorossi serve un cambio di marcia

Cosenza-Lecce, per i giallorossi serve un cambio di marcia

 
Serie B
Calcio Lecce, positivi al Covid calciatore e componente staff: entrambi in isolamento

Calcio Lecce, positivi al Covid calciatore e componente staff: entrambi in isolamento

 
Serie B
Domani Cosenza-Lecce, Trinchera: «È a Pantaleo Corvino che mi sono ispirato»

Domani Cosenza-Lecce, Trinchera: «È a Corvino che mi sono ispirato»

 
Serie B
Pareggio del Lecce in casa con la Cremonese: 2-2 il match con mille spettatori

Lecce pareggia in casa con la Cremonese: finisce 2-2 il match con mille spettatori

 
Serie B
Lecce calcio, mister Corini: «Contro la Cremonese squadra d'attacco ma più attenta»

Lecce calcio, mister Corini: «Contro la Cremonese squadra d'attacco ma più attenta»

 
L'intervista
Bonato: «Tra Lecce e Cremonese partita tirata fino all'ultimo»

Bonato: «Tra Lecce e Cremonese partita tirata fino all'ultimo»

 
Il bilancio
Sticchi Damiani blinda il Lecce: «Nessun dubbio, progetto giusto»

Sticchi Damiani blinda il Lecce: «Nessun dubbio, progetto giusto»

 
Serie B
Lecce, a Brescia va tutto male: annullato il pari, travolto 3-0

Lecce, a Brescia va tutto male: annullato il pari, travolto 3-0

 
Giallorossi
Da 16 anni senza vincere in casa del Brescia: il Lecce prova a invertire la rotta

Da 16 anni senza vincere in casa del Brescia: il Lecce prova a invertire la rotta

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari tocca a te: alle 21 contro il Catania vietato fallire

Bari tocca a te: alle 21 contro il Catania vietato fallire

 

NEWS DALLE PROVINCE

Taranto2 novembre
Taranto, ingressi contingentati al cimitero per la commemorazione dei defunti

Taranto, ingressi contingentati al cimitero per la commemorazione dei defunti

 
BariEmergenza contagi
Acquaviva, focolaio Covid al Rosa Luxemburg: sei studenti positivi

Acquaviva, focolaio Covid al Rosa Luxemburg: sei studenti positivi

 
PotenzaControlli dei CC
Malfi, in deposito agricolo nascondeva armi e munizioni: arrestato 46enne

Melfi, in deposito agricolo nascondeva armi e munizioni: arrestato 46enne

 
Covid news h 24Coronavirus
Foggia, 4 poliziotti positivi al Covid: 6 agenti della Questura in isolamento

Foggia, 4 poliziotti positivi al Covid: 6 agenti della Questura in isolamento

 
Batl'intervista
Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

Pedopornografia on line, don Fortunato: «Non si abbassi la soglia di attenzione»

 
Covid news h 24la provocazione
Taviano, #iorestoaperto: gestore cinema sfida norme Dpcm

Taranto, nuovo Dpcm: titolare palestra si incatena. E nel Leccese gestore cinema: #iorestoaperto

 
Materacontrolli della ps
Matera, si affaccia al balcone e spaccia stupefacenti: arrestato pusher 46enne

Matera, si affaccia al balcone e spaccia stupefacenti: arrestato pusher 46enne

 
Brindisiopere pubbliche
Ceglie Messapica, lavori alla torre finalmente ripresi

Ceglie Messapica, lavori alla torre finalmente ripresi

 

i più letti

Serie B

Corini, esame Pordenone: «Vai Lecce, le grandi si vedono nelle difficoltà»

Giallorossi impegnati oggi con il Pordenone nella sfida in programma alle 14, al «Via del Mare»

Corini, esame Pordenone: «Vai Lecce, le grandi si vedono nelle difficoltà»

LECCE - Quella sporca dozzina» è il film (diretto nel ‘67 da Robert Aldrich) che Corini richiama in vista della sfida odierna con il Pordenone, in programma alle 14, al «Via del Mare». Nella gara d’esordio della stagione, il trainer di Bagnolo Mella vuole un Lecce che, come i galeotti guidati dal maggiore Reisman sul set, abbia un grande spirito di corpo e riesca a portare a termine la propria missione al di là delle defezioni con le quali deve fare i conti in questo momento in cui, tra l’altro, la rosa dev’essere ancora completata.

All’appello mancano Falco, Paganini, Tachtsidis, Riccardi, Vera (ancora in isolamento dopo essere risultato positivo al covid) e Vigorito (per le trattative di mercato che lo riguardano). «Pippo si è allenato sino a due giorni fa, quando ha accusato un risentimento - afferma Corini - In seguito, ha lavorato in differenziato e si è sottoposto alle terapie. Il ragazzo non è ancora a posto e non lo abbiamo convocato. Vedremo se ci sarà mercoledì, in coppa, con la FeralpiSalò, o sabato prossimo, in campionato, ad Ascoli. Luca e Panagiotis hanno bisogno di trovare la condizione migliore. Preferisco quindi che si allenino per raggiungerla quanto prima».

Corini non si fascia la testa a causa delle assenze: «Capita di affrontare alcune gare senza avere a disposizione il gruppo al completo. In questi casi, ai miei collaboratori, ricordo il film “Quella sporca dozzina”. La grande capacità di una squadra è quella di ritrovarsi nel momento delle difficoltà. Noi lo siamo, dal punto di vista numerico, ma chi ha lavorato sino ad oggi lo ha fatto molto bene, anche i ragazzi della Primavera. In campo, quindi, andrà un Lecce pronto a fare una partita di livello contro un avversario forte».

Si sofferma quindi sui cori di incitamento, giovedì, dall’esterno dello stadio, i tifosi hanno scandito a lungo all’indirizzo del Lecce, che si stava allenando: «L’iniziativa ci ha fatto enorme piacere. Ringrazio i supporter. Da parte nostra c’è la ferma volontà di fare ciò che ci chiedono, ovvero di metterci il massimo impegno».

Il Pordenone è quotato: «Tesser è un allenatore preparato. Da neopromossi, nel 2019/2020, i nero-verdi sono arrivati sino alla semifinale dei play off, vincendo la prima. Hanno mantenuto l’intelaiatura che ha fatto ottime cose nella passata annata, sulla quale hanno inserito Diaw, punta importante per la categoria, e Calò, regista classico che calcia punizioni insidiose».

Sugli obiettivi dice: «Non amo declamarli ma raggiungerli. La B è il campionato delle sorprese e delle grandi cadute. Non vedo l’ora che si chiuda il mercato per avere la rosa definitiva e le idee chiare su quello che sarà il lavoro da svolgere dal punto di vista tattico, sulla struttura globale della squadra. Ora, pur nelle difficoltà, dobbiamo ottenere dei risultati positivi per fare crescere la mentalità. Sappiamo cosa significhi per il Lecce essere in B, ma la storia indica che le retrocesse dalla A hanno sempre avuto parecchie difficoltà. Un team forte si costruisce sul sacrificio, sulla fatica e sulla capacità di stare insieme, oltre che sulle qualità dei giocatori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie