Sabato 06 Marzo 2021 | 03:54

NEWS DALLA SEZIONE

La corsa per i playoff
Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

 
Serie B
Parità (1-1) tra ra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

Parità (1-1) tra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

 
serie b
Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

 
Serie B
Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

 
Serie b
Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

 
giallorossi
Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

 
Serie b
Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

 
Serie B
Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

 
Il post-partita
Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

 
Serie B
Oggi (ore 21) al Via del Mare è di scena l'Ascoli: Corini spinge sull’acceleratore

Sconfitta per il Lecce contro l'Ascoli al Via del Mare: perde 2-1

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNuove proposte
Il foggiano Gaudiano trionfa a Sanremo Giovani

Sanremo 2021, il foggiano Gaudiano trionfa nella categoria giovani

 
BariMisure restrittive
Covid 19 a Bari, stop all'asporto dalle 18 nei fine settimana: l'ordinanza

Covid Bari, stop all'asporto nei fine settimana a partire dalle 18: l'ordinanza

 
PotenzaL'idea
Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
LecceLa curiosità
Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

giallorossi

Ripresa del campionato il 13 giugno? A Lecce i tifosi si dividono

Per alcuni è necessario tornare alla normalità, per altri è troppo rischioso

Lecce calcio, ora è scattata l’operazione «tagli»

Il 13 giugno potrebbe essere la data della ripresa della serie A. Il condizionale è d’obbligo, perché non mancano i pareri negativi sul protocollo che le squadre devono rispettare per tornare in campo. Anche i tifosi sono divisi: se da un lato diverse tifoserie organizzate d’Italia (compresa quella leccese) hanno affisso striscioni contrari alla ripartenza, dall’altro non mancano i supporter che auspicano un ritorno al calcio giocato.

Per Marco Leo, appassionato di calcio e tifoso giallorosso che segue con attenzione le vicissitudini del Lecce, il ritorno della serie A può essere un passaggio importante per la ripartenza del Paese: «Sono fiducioso per la ripresa del campionato - dice - il calcio ha un ruolo rilevante nella società e un eventuale ritorno in campo, nel rispetto delle misure di sicurezza, sarebbe un messaggio positivo. Il ritorno del calcio giocato può aiutare a ritrovare quel senso di quotidianità smarrito negli ultimi mesi». Quanto all’aspetto prettamente sportivo, il lungo stop potrebbe incidere sulle prestazioni delle squadre: «I valori in campo saranno alterati dopo la lunga sosta - prosegue Leo - Se si dovesse riprendere, si giocherebbe ogni tre giorni e questo calendario metterebbe a dura prova la tenuta atletica dei giocatori. Lo stop può anche incidere sugli automatismi di squadra. Saranno fondamentali il ruolo di mister Liverani e le qualità dei singoli, per ritrovare da subito la giusta alchimia. Prima della sosta, il Lecce aveva trovato la quadratura del cerchio, conquistando 3 vittorie a febbraio. Sarà importante tornare sin da subito a quei livelli di gioco».

Anche Gianluca Lupo, tifoso giallorosso con un passato da portiere nelle categorie minori salentine, esprime un parere positivo sulla ripartenza: «Sono favorevole ad un’eventuale ripartenza il 13 giugno - ammette - Il calcio è una delle principali aziende del Paese, è un sistema che, direttamente o indirettamente, dà lavoro a tante persone che trarrebbero giovamento dalla ripresa. Rappresenterebbe anche una ventata di normalità dopo mesi difficili». Secondo Gianluca, il Lecce potrebbe anche trovare dei vantaggi alla ripresa, in ottica salvezza: «Le partite si giocherebbero a ritmi più bassi, a causa delle condizioni ambientali e per la preparazione atletica delle squadre. Sarebbe un campionato relativamente falsato, perché tutte le squadre avrebbero gli stessi problemi. Potrebbero andare in sofferenza le squadre abituate a giocare con fisicità e intensità, mentre il Lecce, che è una formazione che punta sulla tecnica piuttosto che sull’intensità, potrebbe ugualmente esprimere al meglio il suo gioco e le sue qualità».

Non tutti i tifosi, tuttavia, la pensano allo stesso modo. Secondo Simone Miglietta, giovane supporter della squadra giallorossa, la ripresa non sarebbe una strada facilmente percorribile: «A malincuore sono contrario alla ripartenza della serie A - dice - Da appassionato di calcio e da tifoso del Lecce, mi piacerebbe moltissimo vedere la mia squadra del cuore conquistare la salvezza sul campo. Nonostante quella che stiamo vivendo sia la fase di convivenza con il virus, credo che la ripresa del calcio giocato il 13 giugno possa essere una mossa prematura». Se si dovesse ripartire, però, la certezza si chiama Liverani: «Ho molta fiducia nel mister e nella sua capacità di trasmettere alla squadra carica e concentrazione necessarie per centrare la salvezza. È plausibile un calo di tutte le squadre, dal punto di vista fisico, tattico ma soprattutto mentale. In un contesto senza precedenti credo che proprio l’aspetto mentale sarà fondamentale: solo chi sarà focalizzato al 100% sugli obiettivi stagionali avrà buone possibilità di conseguirli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie