Lunedì 25 Marzo 2019 | 08:44

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Il Foggia non va oltre il pari, contro il Cittadella finisce 1-1

Il Foggia non va oltre il pari, contro il Cittadella finisce 1-1 FT

 
Serie B
Grassadonia torna sulla panchina del Foggia Calcio

Grassadonia torna sulla panchina del Foggia Calcio

 
Nella notte
Foggia calcio, attentati contro dirigenti e calciatore società

Foggia calcio, 3 attentati contro dirigenti e calciatori società. «Un'unica regia»

 
Serie B
Foggia, pari col brivido: Kragl non tradisce mai

Foggia, pari col brivido: Kragl non tradisce mai

 
Serie B
IL Lecce batte il Verona 2-1Foggia pareggia 2-2 ad Ascoli

IL Lecce batte il Verona 2-1

 
Allo Zaccheria
Serie B, pari per Foggia e Benevento, finisce 1-1

Serie B, pari per Foggia e Benevento, finisce 1-1

 

Il Biancorosso

DOPO I 5 ANNI DI DASPO
La difesa dello steward della Turris"False accuse e tanta cattiveria"

La difesa dello steward della Turris
"False accuse e tanta cattiveria"

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa storia
Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

Andria, sfrattata la bancarella dei Mansi, la famiglia della bimba uccisa

 
Lecce
Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

Leuca, intercettata da Gdf barca a vela con 25 migranti

 
TarantoAmbiente
Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

 
FoggiaAnche lei premiata da Mattarella
È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

 
MateraDroga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
BrindisiIl caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
Altre notizie HomeTra sacro e profano
Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

 

Serie B

Il Foggia si gode l’effetto «Zaccheria»
solo il Pescara con più punti in casa

La vera spinta per azzerare la penalizzazione e far partire un nuovo campionato

Foggia, Fabio Mazzeo ha chiuso la stagione a quota 21 gol

Foto Maizzi

FOGGIA - Tre vittorie ed una sconfitta in 4 partite disputate in casa dall’inizio del torneo di Serie B. Nove i punti conquistati, sul prato amico, sui 12 a disposizione. Il Foggia ha fatto leva sul fattore «Zaccheria», in questo avvio di campionato, per azzerare la penalizzazione e far partire la risalita in classifica. La formazione allenata da Grassadonia è al momento, insieme allo Spezia, la seconda squadra cadetta per il rendimento interno: al primo posto la capolista Pescara con 12 punti (4 successi su 4 all’Adriatico, incluso l’1-0 ai danni proprio dei rossoneri); poi, a quota 9, Foggia e Spezia; a seguire, Brescia, Cremonese e Salernitana tutte con 8 punti, Verona e Palermo a quota 7.

Davanti al pubblico amico il Foggia ha esordito, alla prima giornata di campionato, superando 4-2 il Carpi grazie alle reti di Camporese, Loiacono, Tonucci e Cicerelli. Poi, la sconfitta di misura con il Palermo (1-2, a segno Kragl) e i due successi ottenuti a spese del Padova (2-1 con reti di Kragl e Cicerelli) e dell’Ascoli (3-2, a bersaglio Deli, Galano e Gerbo).
Un dato da confermare e provare a migliorare nel prosieguo del torneo e che è in controtendenza rispetto alla passata stagione: nello scorso campionato di B, il Foggia ebbe infatti un inizio non così felice nelle partite casalinghe.
Allo «Zaccheria», nelle prime sette giornate di campionato, l’undici allenato da Stroppa giocò tre volte e non riuscì mai a fare il pieno: tre pareggi nelle prime tre uscite casalinghe, ossia l’1-1 con l’Entella e il Palermo e il 2-2 con il Novara. La prima vittoria interna arrivò alla nona giornata, quando i rossoneri piegarono 2-1 il Perugia.

Ieri, intanto, Agnelli e compagni si sono allenati allo stadio comunale di Melfi. Assenti Kragl - che sta svolgendo un lavoro personalizzato per ristabilirsi a pieno dai problemi muscolari accusati al quadricipite della coscia sinistra - e Iemmello, che è rientrato in Romagna per sottoporsi ad ulteriori controlli e nei prossimi giorni dovrebbe tornare nel capoluogo dauno per completare il programma di recupero dall’infortunio. Ok Rubin, che ha smaltito l’infortunio.

All’«Arturo Valerio», i «Satanelli» ieri hanno disputato anche un’amichevole in famiglia con la Primavera. Test terminato 13-0: quaterna di Mazzeo, tripletta di Chiaretti, doppietta per Deli e Gori, infine un gol a testa per Galano e Agnelli. Anche oggi seduta a Melfi, alle 14: allo «Zaccheria» e all’Amendola non ci si può allenare perché i campi sono stati interessati da interventi di rigenerazione e risemina del manto erboso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400