Mercoledì 12 Agosto 2020 | 20:14

NEWS DALLA SEZIONE

TRAGEDIA
Brindisi, scontro auto-scoote: muore motociclista 51enne

Mesagne, scontro auto-scooter: muore motociclista 51enne

 
Incidente mortale
Brindisi, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

Tragedia nel Brindisino, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

 
Il caso
Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

 
VANDALISMO
Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

 
TRAGEDIA SFIORATA
Mesagne, cede solaio nella stanza da letto: tragedia sfiorata per una coppia

Mesagne, cede solaio nella stanza da letto: tragedia sfiorata per una coppia

 
l'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 
l'episodio
Brindisi, anziana consegna 650 euro a un falso carabiniere

Brindisi, anziana truffata consegna 650 euro a un falso carabiniere

 
nel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 

Il Biancorosso

serie C
Vivarini, Auteri e i «due» Bari

Vivarini, Auteri e i «due» Bari: grandi cambi o tanta fantasia

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa novità
Riapre il leggendario bar Mokador: così torna in vita un pezzo storico di Bari

Riapre il leggendario bar Mokador: così torna in vita un pezzo storico di Bari

 
FoggiaIl furtto
Gargano, rubano soldi e documenti a coppia di turisti della Repubblica Ceca

Gargano, rubano soldi e documenti a coppia di turisti della Repubblica Ceca

 
TarantoI dati del 2020
Mittal, la denuncia del comitato difesa salute: «Ai Tamburi raddoppio di benzene nell'aria»

Mittal, la denuncia del comitato difesa salute: «Ai Tamburi raddoppio di benzene nell'aria»

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 
Leccenel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
PotenzaIL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
MateraNel Materano
Policoro, gasolio venduto illecitamente: 8 indagati

Policoro, gasolio venduto illecitamente in stazione di servizio «abusiva»: 8 indagati

 

i più letti

L'ombra del dolo

Sandonaci, a fuoco tre mezzi
dell'azienda dei rifiuti

Distrutti nella notte di venerdì tre mezzi di Ecotecnica e Comune.

Sandonaci, a fuoco tre mezzidell'azienda dei rifiuti

SandonaciRogo notturno nel deposito dei mezzi impiegati nella raccolta dei rifiuti a San Donaci. Le fiamme hanno incenerito tre furgoni e distrutto diversi cassonetti per la raccolta dei rifiuti della Ecotecnica. Il rogo si è originato attorno all’una della scorsa notte. Anche se i Vigili del fuoco, che sono intervenuti sul posto per donare le fiamme, a conclusione del sopralluogo effettuato all’interno del deposito, di proprietà del Comune di San Donaci, non si sono sbilanciati sulle cause dell’incendio, il sospetto che si tratti di un rogo di origine dolosa è forte. L’area dove erano in sosta i mezzi per la raccolta dei rifiuti – due camion sono di proprietà della Ecotecnica, la società che gestisce il servizio di nettezza urbana a San Donaci, il terzo mezzo è di proprietà del Comune, che lo ha dato in comodato all’impresa appaltatrice del servizio – è ubicata in via Turati, nei pressi del campo sportivo di San Donaci. I tre mezzi erano parcheggiati all’interno del sito, che è stato attrezzato un anno fa. Per quanto i Vigili del fuoco possano aver fatto il prima possibile, una volta ricevuta la segnalazione dell’incendio in corso, a raggiungere San Donaci, le fiamme non hanno risparmiato i mezzi. A causa del rogo, ieri nella cittadina il servizio di raccolta dei rifiuti non è stato effettuato.

La Ecotecnica, società che ha sede a Lequile (Lecce), è la stessa che da qualche mese gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti a Brindisi. A San Donaci la società opera da diversi anni.

Un rogo, sempre ammesso che il prosieguo delle indagini accerti che si tratta di un evento di natura dolosa, tutto da decifrare. Allo stato delle indagini i carabinieri, che indagano sull’accaduto, non escludono nessuna ipotesi. Potrebbe trattarsi di un avvertimento che ha una matrice estorsiva, come potrebbe essere una ritorsione nei confronti della società che gestisce il servizio di nettezza urbana a san Donaci. Se così fosse, il movente sarebbe tutto da ricostruire: l’obiettivo degli incendiari, infatti, potrebbe non necessariamente essere quello di far arrivare un inquietante messaggio a chi gestisce il servizio di igiene urbana a san Donaci. Nessun aiuto potrà arrivare agli investigatori dalla tecnologia: le telecamere installate nel sito di via Turati, infatti, non sono mai entrate in funzione.

Mimmo Mongelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie