Martedì 25 Febbraio 2020 | 05:13

NEWS DALLA SEZIONE

La riserva
Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare:

Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare

 
Il paradosso
Coronavirus, operatori dell'Aeroporto di Brindisi senza guanti e mascherine

Coronavirus, operatori dell'Aeroporto di Brindisi senza guanti e mascherine

 
l'isolamento
S.Pancrazio Salentino, famiglia tornata dalla Cina: «Ecco la nostra quarantena»

Coronavirus, S.Pancrazio Salentino, famiglia tornata dalla Cina: «Ecco la nostra quarantena»

 
Il caso
«Rifiuti pericolosi sul traghetto partito da Brindisi», la denuncia di un giornalista

«Rifiuti pericolosi sul traghetto partito da Brindisi», la denuncia di un giornalista

 
di s.v. dei normanni
In casa e in auto 5kg di droga tra marijuana e hashish: un arresto nel Brindisino

In casa e in auto 5kg di droga tra marijuana e hashish: un arresto nel Brindisino

 
il bilancio
Aeroporti Bari e Brindisi, traffico in aumento del 9,6% rispetto al 2019

Aeroporti Bari e Brindisi, traffico in aumento del 9,6% rispetto al 2019

 
Al Perrino
Brindisi, impiantato neurostimolatore a malato di Parkinson

Brindisi, impiantato neurostimolatore a malato di Parkinson

 
Nel Brindisino
Francavilla F.na, ruba in un forno e tenta furto in un liceo: arrestato 27enne

Francavilla F.na, ruba in un forno e tenta furto in un liceo: arrestato 27enne

 
Il caso
Francavilla Fontana, col trattore rubato non si ferma all’alt

Francavilla Fontana, col trattore rubato non si ferma all’alt

 
Il ritrovamento
Il mare restituisce vicino a Torre Canne una carcassa di «caretta caretta»

Il mare restituisce vicino a Torre Canne una carcassa di «caretta caretta»

 
Pallacanestro
Basket, la Coppa Italia è di Venezia, battuta Brindisi 73-67

Basket, la Coppa Italia è di Venezia, battuta Brindisi 73-67

 

Il Biancorosso

Calcio
Cavese-Bari: la diretta della partita

Bari, solo un punto con la Cavese

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantotragedia sfiorata
Taranto Mittal, incendio divampa in Colata, il video inviato a Patuanelli

Taranto Mittal, incendio divampa in Colata, il video inviato a Patuanelli

 
BatL'appuntamento
Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

 
BariIl rientro
Terremoto Albania, dimessi i due pazienti curati a Bari

Terremoto Albania, dimessi i due pazienti curati a Bari

 
PotenzaIl caso
Coronavirus: da Milano a Potenza, allontanato avvocato dal Tribunale

Coronavirus: da Milano a Potenza, allontanato avvocato dal Tribunale

 
FoggiaL'incendio nel Foggiano
Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

 
BrindisiLa riserva
Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare:

Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare

 
LecceI controlli
Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

 

i più letti

Arrestati e poi liberati

Villanova, ristoratori
non pagava la bolletta Enel

Villanova, ristoratorinon pagava la bolletta Enel

MIMMO MONGELLI

Mandavano avanti il loro ristorante, ubicato a Villanova, borgo marinaro di Ostuni, non pagando all’Enel l’energia elettrica che consumavano. Il ristoratore, al pari di tanti altri brindisini, aveva trovato il modo di azzerare il conto dell’Enel e, di conseguenza, ridurre i costi d’esercizio della propria attività. Per un bel po’ di tempo tutto è filato liscio. L’altro giorno sono arrivati i carabinieri della stazione di Ostuni e hanno scoperto il sistema truffaldino.

Il ristoratore ostunese – L. S., 65 anni – è finito agli arresti domiciliari. Stesso destino è toccato al legale rappresentante – C.G., 48 anni, ostunese – della società che gestisce il pubblico esercizio. Stando ad una prima stima effettuata dai tecnici dell’Enel, grazie all’allaccio abusivo che aveva realizzato il ristoratore era riuscito nel corso del tempo a “rubare” un bel po’ di energia: il danno causato alla società elettrica ammonta a circa 40mila euro. Si tratta di un bel po’ di soldi. Il sistema attraverso il quale il ristoratore era riuscito ad azzerare la bolletta dell’Enel era ingegnoso: si era fatto modificare il contatore dell’Enel in modo tale che l’apparecchio registrasse una minima percentuale (l’8 per cento) dei consumi effettivi. In questo modo l’esercente riusciva ad avere l’energia che gli era necessaria per mandare avanti il suo ristorante ma evitava di pagare il conto alla società elettrica.

Con ogni probabilità, trattandosi di un impianto ad elevato assorbimento di energia, la manomissione del contatore era stata realizzato da un elettricista compiacente. Se non fosse stato per l’intervento dei carabinieri della stazione di Ostuni che, così come i militari dell’Arma di tutti gli altri comuni del Brindisino, da tempo hanno avviato una vera e propria “crociata” per stanare i furbetti dell’energia elettrica, la sottrazione di corrente sarebbe andata avanti all’infinito. Chi non paga il conto dell’Enel, oltre a provocare un danno alla società elettrica, esercita una forma di concorrenza sleale. Abbassando i costi di gestione della propria azienda, i furbetti dell’energia elettrica riescono a praticare prezzi al pubblico più bassi dei loro colleghi onesti.

I due sottoposti a provvedimento restrittivo, difesi dall’avv. De Stradis, poche ore dopo l’accaduto sono tornati in libertà, non avendo lo stesso pubblico ministero ritenuto che ci fossero da adottare provvedimenti cautelari nei loro confronti. Proseguono, invece, le indagini dei Carabinieri tese ad identificare l’«artigiano» che ha in ogni caso taroccato il contatore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie