Venerdì 22 Marzo 2019 | 00:52

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
Centrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
L'iniziativa
Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: sarà plastic free

Torchiarolo, tavolata di 60 metri per San Giuseppe: è plastic free

 
Dopo due anni
Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

Fasano, morì dopo la dimissione: giudice ordina riesumazione

 
In pieno centro
S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

S.Pietro V.co, pitbull azzanna cavalla e cavaliere, feriti

 
Al rione Bozzano
Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

Brindisi, disoccupata 20enne salvata mentre tenta lanciarsi dal ponte

 
Denunciato
Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

Carovigno, guida sotto effetto alcol e droga fa incidente e distrugge 4 auto

 
Ordinanza del Questore
San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

San Donaci, droga e pregiudicati: chiuso circolo per un mese

 
Indagano i Cc
Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

Fasano, gli sparano mentre fa la pipì per strada: ferito 40enne

 
Maltrattamento di animali
Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

Brindisi, trovati 6 cani rinchiusi in auto abbandonata: una denuncia

 
Il caso
Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

Brindisi, polizze a prezzi di saldo: una truffa non un affare

 

Il Biancorosso

LA NOTIZIA
Vi ricordate lo steward della Turris?Condannato a cinque anni di Daspo

Vi ricordate lo steward della Turris?
Condannato a cinque anni di Daspo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'omicidio
Mattinata, ammazzata a fucilate vicino casa boss del clan Romito

Mattinata, boss clan Romito ammazzato a fucilate vicino casa

 
BariComune
Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

Bari, battaglia in consiglio sulle tasse. «Non aumentano». «Aumento col trucco»

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

Taranto, da Regione corsi di riqualificazione per i lavoratori ex Ilva

 
LecceEmergenza batterio killer
Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

Xylella, lunedì 25 marzo incontro a Lecce con il ministro Lezzi

 
PotenzaLa foto
Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

Elezioni Basilicata, bufera su Trerotola: il candidato presidente del c.sinistra tesserato con Msi

 
Materail «diplomificio» dello jonio
Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

Policoro, ottenere il diploma? Un sogno al costo di 2.500 euro annui

 
BrindisiNel Brindisino
Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

Trovati 2 escavatori nelle campagne: erano stati rubati a Lecce

 
BatAnalisi e scenari
Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

Commercio agroalimentare nella Bat: «l’export cresce poco»

 

giustizia penale

Brindisi la capitale
degli arresti in Puglia

i dati istat relativi all'anno 2015 Provincia prima in Puglia (28^ in Italia su 107) per autori di reati assicurati alla giustizia

Brindisi la capitaledegli arresti in Puglia

di Pierluigi Potì

BRINDISI - Forse non tutti sanno - ed è un bene averne consapevolezza - che, in provincia di Brindisi, delinquere non ha un buon tornaconto e anche se qui l’attività criminale ha terreno fertile è altrettanto vero che i malviventi trovano spesso... pane per i loro denti e pagano per il crimine commesso.

Secondo, infatti, l’ultima indagine effettuata dall’Istat in tema di “Giustizia e Sicurezza” - e relativa, in modo specifico, ai delitti denunciati dalle forze di polizia all’autorità giudiziaria nell’anno 2015 - emerge uno scenario positivo che dimostra - semmai ce ne fosse bisogno - la capacità e professionalità del sistema investigativo locale.

La provincia di Brindisi, in particolare, può fregiarsi - quanto meno nel quinquennio 2010-2015 - di avere la percentuale più alta in Puglia quanto ad autori di reati (in genere) individuati e assicurati alla giustizia: nel 2015, in particolare, è stata del 26,1%, che rappresenta certo un buon risultato, anche se leggermente inferiore agli anni precedenti (26,2% nel 2014, 26,5% nel 2013, 27,4% nel 2012, 27,3% nel 2011 e 28,6% nel 2010).

Più di un criminale su quattro, insomma, viene scoperto dalle forze dell’ordine e per avere un’idea di quanto sia rilevante questo dato basta pensare che, in Puglia (la cui percentuale si ferma ad appena il 20,6% ed è in calo rispetto al 21,2% dell’anno prima), la provincia che ci segue più da vicino è Foggia con il 22,4% (era al 23,1% nel 2014); poi c’è Taranto con il 22,2% (prima era al 22,9%), Bat con il 21,5% (nel 2014 era 23,2%) e Lecce con il 21,3% (nel 2014 era al 23,7%). Bari è ultima con appena il 17,3% (leggermente meglio rispetto al 16,6% di dodici mesi prima).

Primi in Puglia, dunque, ma anche al 28° posto in Italia (su 107), dove la media è molto più bassa rispetto a quella della provincia di Brindisi e a quella pugliese: appena il 19,0% (nel 2014 era al 18,8%).

Fatta questa opportuna precisazione, e passando ad analizzare i dati riferiti ai delitti denunciati dalle forze dell’ordine all’autorità giudiziaria, va detto innanzitutto che il numero complessivo è stato, nel 2014, pari a 15.276 (meno del 10% del dato regionale, atteso che in Puglia sono stati 164.902), quasi 500 in meno rispetto al 2014 (quando furono 15.764), con un decremento del 3,1%.

Tra i delitti più “gettonati” a Brindisi la “palma” spetta ai furti: in totale sono stati 7.635 (circa 21 al giorno!) ma, rispetto al 2014, sono diminuiti del 5,8% (dodici mesi addietro furono 8.105). Di essi ben 1.540 sono in abitazioni. I furti di auto sono stati 1.284, mentre quelli all’interno di auto in sosta 613. Notevole anche il dato relativo alle razzie negli esercizi commerciali (385), mentre i furti con strappo sono stati 50, quelli con destrezza 333. Meno rilevanti i dati inerenti i furti di ciclomotori (108) e motocicli (109), di automezzi pesanti (9) e di opere d’arte e materiale archeologico (5).

In lieve calo anche le rapine: dalle 224 del 2012 si è passati alle 214 dell’anno dopo, alle 188 del 2014 e alle 173 del 2015, sebbene il dato risulti negativo rispetto al 2011 (165) e, soprattutto, al 2010 (127).

Scende, invece, il numero di omicidi volontari consumati (uno solo, a fronte dei 3 del 2014 e ai 6 consumati sia nel 2011 che nel 2012), quello dei tentativi di omicidio (da 11 a 4), quello delle ingiurie (da 456 a 404) e quello delle minacce (da 614 a 585). In aumento le estorsioni (da 60 a 89), le violenze sessuali (da 12 a 24, con un inquietante +200%), le percosse (da 89 a 94), i casi denunciati relativamente alla normativa sugli stupefacenti (da 260 a 297). In flessione, infine, le truffe e frodi informatiche (da 827 a 778).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400