Giovedì 13 Agosto 2020 | 19:21

NEWS DALLA SEZIONE

Il ritrovamento
Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

 
CORONAVIRUS
Brindisi, esposto all'Ordine medici: «Contagiato dal primario»

Covid-19, Brindisi, esposto all'Ordine dei medici: «Contagiato dal primario»

 
la città
Sindaco di Brindisi: Centro storico e lungomare saranno il luogo della Movida

Brindisi, il sindaco: «Centro storico e lungomare saranno il luogo della movida»

 
TRAGEDIA
Brindisi, scontro auto-scoote: muore motociclista 51enne

Mesagne, scontro auto-scooter: muore motociclista 51enne

 
Incidente mortale
Brindisi, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

Tragedia nel Brindisino, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

 
Il caso
Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

 
VANDALISMO
Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

 
TRAGEDIA SFIORATA
Mesagne, cede solaio nella stanza da letto: tragedia sfiorata per una coppia

Mesagne, cede solaio nella stanza da letto: tragedia sfiorata per una coppia

 
l'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, un altro giorno di rinvii

Bari, un altro giorno di rinvii: torna in quota solo il ds Scala

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'EMERGENZA
Incubo roghi a Ceglie e Loseto, ecco l'esercito dei volontari

Incubo roghi a Ceglie e Loseto, ecco l'esercito dei volontari

 
BrindisiIl ritrovamento
Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

Brindisi, immersione fatale: sub muore a Punta della Contessa

 
PotenzaIl virus
Coronavirus, positivi 4 giovani lucani: sono appena tornati da Malta

Coronavirus, positivi 4 giovani lucani: sono appena tornati da Malta

 
LecceLa curiosità
Lecce, strombazzano il clacson in piazza Sant'Oronzo: multata coppia di neosposi

Lecce, strombazzano il clacson in piazza Sant'Oronzo: multata coppia di neosposi

 
Tarantoguardia costiera e polizia
Taranto, 2 tonnellate di cozze con etichette contraffatte: sequestro e una denuncia

Taranto, 2 tonnellate di cozze con etichette contraffatte: sequestro e una denuncia

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 

i più letti

NEL BRINDISINO

Oria, banca condannata a restituire 100mila euro

Il giudice ha accolto la richiesta dell’avvocato D’Ippolito per le illegittime pretese dell’istituto di credito

Oria, banca condannata a restituire 100mila euro

ORIA - Lo scorso 29 luglio, il giudice del Tribunale civile di Brindisi Roberta Marra ha condannato una nota banca a restituire più di 100mila euro, oltre spese legali, a un suo ex cliente, un imprenditore di Oria – o, meglio, ai suoi congiunti cui aveva ceduto il credito – dopo averne accertato l’illegittimità delle pretese creditorie relative ad alcuni conti correnti e a un mutuo (ritenuto nullo per difetto di causa) fatto “accendere” per ripianare scoperti di conto risultati inesistenti o, al massimo, inesatti.
Come sempre, quando si parla di rapporti bancari, specie se datati (si parte dal 1998 fino ai giorni nostri), la materia è particolarmente tecnica e complessa, ma riassumendo e attenendosi pur in estrema sintesi al pronunciamento del giudice, che ha accolto in toto le tesi dell’avvocato Giuseppe D’Ippolito, l’istituto di credito negli anni avrebbe approfittato della sua posizione in qualche modo privilegiata per imporre al correntista e mutuatario condizioni ritenute inique, come un mutuo (di fatto, annullato) funzionale alla copertura di uno scoperto che scoperto – conti alla mano – non si è rivelato.

Dall’analisi effettuata anche dal perito d’ufficio, che ha concordato in buona parte con il consulente di parte e influito sulla statuizione dell’organo giudicante, è emerso come non ci fossero accordi su spese e competenze addossate al cliente e come quel mutuo a copertura del debito, in realtà, non andasse accesso, non avendo avuto alcuna ragion d’essere. Da qui la decisione del giudice che ha accolto l’istanza dell’avvocato Giuseppe D’Ippolito.

La questione, peraltro, potrebbe riguardare da vicino anche altri cittadini che magari si saranno trovati nelle stesse condizioni dell’imprenditore di Oria.

Il giudice, dunque, si è espresso per la restituzione della somma che la parte civile ha ritenuto giusta e che era stata sollecitata dall’avvocato D’Ippolito.
[el. zanz.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie