Lunedì 20 Gennaio 2020 | 13:11

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 
Scarcerato
Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

 

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceGiustizia
Lecce, distretto Corte d'Appello: in arrivo 12 magistrati

Lecce, distretto Corte d'Appello: in arrivo 12 magistrati

 
MateraNel Materano
Irsina, picchia la compagna davanti la caserma dei carabinieri: arrestato 32enne

Irsina, picchia la compagna davanti la caserma dei carabinieri: arrestato 32enne

 
TarantoLa denuncia
Taranto, ladro in azione in farmacia immortalato dalle telecamere

Taranto, ladro in azione in farmacia immortalato dalle telecamere

 
BariL'operazione
Monopoli, droga dalla Spagna in Puglia: arrestato giovane «corriere»

Monopoli, droga dalla Spagna in Puglia: arrestato giovane «corriere»

 
HomeLa decisione
Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

 
HomeMaxi operazione
Foggia al «setaccio»: fermi e perquisizioni in città

Foggia al «setaccio»: tre persone fermate e perquisizioni in città

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

Dai Carabinieri

Ricatti a luci rosse e truffe on line su cuccioli: denunciato nel Brindisino

Un 34enne di Torre Santa Susanna agli arresti domiciliari per gli stessi reati ha continuato la sua... attività

truffa web

Un 34enne di Torre Santa Susanna, agli arresti domiciliari, è stato denunciato dai Carabinieri di Sandonaci per tentata estorsione e truffa. L'uomo, dopo aver conosciuto una ragazza di Bergamo su un sito di incontri, si è fatto inviare foto raffiguranti le sue parti intime. Una volta ricevute le immagini ha ricattato a donna tentando di estorcerle del denaro per impedirne la divulgazione. Ma non è tutto. Il 34enne ha anche utilizzato false generalità sul web  per contrattare vendite fittizie di cuccioli di cane, per le quali ha richiesto somme di denaro  comprese tra i 100 e 150€, quale anticipo, rendendosi poi irreperibile. Le indagini hanno accertato tre 3 episodi di truffa.

L’uomo circa 10 mesi fa si era reso responsabile di  analoghi reati, infatti era stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Brindisi poiché indagato per  7 estorsioni di cui 3 tentate, 3 truffe e una violenza privata, reati commessi in un arco temporale che va dall’ottobre 2017 al febbraio 2018, nei riguardi di dieci donne residenti in  varie regioni del territorio nazionale: Veneto, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Sardegna e Puglia.

Il teatro virtuale  degli eventi  reato è stato quello dei social network e dei siti commerciali, nel cui alveo l’arrestato ha attirato  nella trappola le sue vittime. Il modus operandi  è stato sempre lo stesso, ha agito  nascondendo la propria identità sotto un falso nome e presentandosi con un profilo rassicurante, sereno: in una circostanza si è presentato quale bancario e single per proporsi  come  una figura stabile di uomo, e per  conquistare  la fiducia della vittima che gli ha inviato alcune foto che ritraevano le sue parti intime.

Acquisite le foto, ha gettato la maschera ed ha rivelato le sue vere intenzioni formulando  alle parti offese le stesse minacce con richiesta di denaro, facendo leva  sulla riservatezza che le donne volevano mantenere  su quelle storie  e sulla paura e il senso di vergogna  che avrebbero altrimenti patito,  nel caso di diffusione delle loro immagini raffiguranti le parti intime. Minacce finalizzate a conseguire somme di denaro di entità variabile tra i 200 e i 300€. Le somme di denaro provento di estorsione sono confluite sulla carta postepay, di una sua ex fidanzata, estranea alla vicenda,  che ne ha consentito l’uso, mentre i contatti con le vittime sono avvenuti grazie a due schede telefoniche una intestata ad una congiunta, e una  attivata  da un’amica di famiglia che l’aveva poi ceduta all’arrestato, entrambe le donne sono risultate estranee ai fatti. 

Infatti, attraverso la pubblicazione di un unico annuncio sul sito www.subito.it, avente ad oggetto la vendita di cuccioli di cane di razza “bulldog francese”, ha attirato l’attenzione di tre donne potenziali  acquirenti, due liguri e  una sarda  alle quali  ha inviato tramite whatsapp alcune foto degli animali per rendere l’offerta credibile, facendosi quindi accreditare in più frazioni quale acconto per le prenotazioni  somme oscillanti dai 100 ai 200€. Dopo aver incassato il denaro non si è presentato all’appuntamento  per la consegna dei cuccioli e più volte contattato dalle donne non ha più risposto al telefono.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie