Martedì 20 Agosto 2019 | 07:55

NEWS DALLA SEZIONE

Atti vandalici
Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

 
L’operazione della Gdf
Fasano, sequestrati libri per oltre 1 mln di euro: messi in vendita da casa editrice fallita

Fasano, sequestrati libri per 1,3 mln: messi in vendita da casa editrice Schena fallita

 
Il caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
L'evento
S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

 
Nel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
Nel Brindisino
Lineamediterranea: a Fasano si parte con il sacrificio virtuale di solidarietà all'Ulivo Monumentale della Puglia

Lineamediterranea: a Fasano si parte con il sacrificio virtuale di solidarietà all'Ulivo Monumentale della Puglia

 
decenni di violenze
Ostuni, maltratta la compagna per 20 anni: allontanato da casa

Ostuni, maltratta la compagna per 20 anni: allontanato da casa

 
L’operazione
Porto Brindisi, GdF sequestra 40mila scarpe Converse contraffatte

Porto Brindisi, GdF sequestra 40mila scarpe Converse contraffatte

 
L'episodio
Brindisi, distrugge un'auto parcheggiata a martellate: arrestata 37enne

Brindisi, distrugge un'auto parcheggiata a martellate: arrestata 37enne

 
Nel Brindisino
Mesagne: raid contro auto maresciallo dei cc, data alle fiamme sotto casa

Mesagne: raid contro auto maresciallo dei cc, data alle fiamme sotto casa

 
Storia a lieto fine
Brindisi, i medici del «Perrino» salvano le ferie di una turista francese

Brindisi, i medici del «Perrino» salvano le ferie di una turista francese

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa protesta
Poste Taranto, Cgil: un mese di sciopero servizi aggiuntivi

Poste Taranto, Cgil: un mese di sciopero servizi aggiuntivi

 
LecceMalendugno
Torre dell'Orso, si tuffa dalla falesia e finisce sugli scogli: grave 16enne

Torre dell'Orso, si tuffa e batte la testa sugli scogli: grave 16enne

 
MateraDopo il rogo
Bernalda, 14 braccianti in nero dormivano nella «Felandina»

Bernalda, 14 braccianti in nero dormivano nella «Felandina»

 
PotenzaIl caso
Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

 
BariIl restyling
Bari, telecamere e luci led per la pineta di San Francesco: ottobre i lavori

Bari, telecamere e luci led per la pineta di San Francesco: ottobre i lavori

 
BatIl caso
Barletta appestata da puzza nauseante: cittadini costretti a chiudersi in casa

Barletta, puzza ammorba la città, cittadini si chiudono in casa. Sindaco: sono criminali

 
FoggiaGiovani e la musica
La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

 
BrindisiAtti vandalici
Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

 

i più letti

Sventata truffa

Ceglie Messapica, anziana mette in fuga finto maresciallo e finto avvocato

Volevano 4mila euro per evitare il presunto arresto del figlio, ma se ne son dovuti fuggire a gambe levate

anziani

BRINDISI - Memore delle raccomandazioni che, a lei come a tanti altri pensionati, avevano rivolto i carabinieri, quelli «veri», non è caduta nel raggiro di un falso maresciallo dell’Arma e di un altrettanto falso avvocato. Il canovaccio recitato da un truffatore per far cadere nel tranello una 67enne cegliese è stato, per l’appunto, quello del presentarsi al telefono come maresciallo dell’Arma.

l canovaccio recitato da un truffatore per far cadere nel tranello una 67enne cegliese è stato, per l’appunto, quello del presentarsi come maresciallo dell’Arma. Il truffatore ha telefonato alla pensionata e, dopo essersi qualificato come un sottufficiale dei CC, le ha detto che il figlio era rimasto coinvolto in un sinistro stradale, ma poiché aveva l’assicurazione del veicolo scaduta rischiava di essere arrestato unitamente alla moglie. Per risolvere la situazione occorreva la somma di 4.000 euro da consegnare subito a un avvocato che si sarebbe presentato da lì a poco a casa della donna a ritirare la somma. Dopo qualche minuto dalla telefonata uno sconosciuto, vestito di nero, ha suonato al campanello. La signora si è subito insospettita: affacciatasi dal balcone, ha chiesto dapprima allo sconosciuto se fosse l’avvocato e, avuta risposta affermativa, ha iniziato ad urlare all’indirizzo dell’uomo che si è dato alla fuga a bordo di un’auto. La donna, denunciando il fatto presso gli uffici dei veri carabinieri, ha spiegato di non essere caduta nel tranello grazie anche alla campagna informativa attuata dall’Arma, che con una serie di incontri ha messo in guardia i cittadini sui comportamenti e sulle tecniche utilizzate dai truffatori per ingannare le persone anziane. E proprio l’esempio del falso carabiniere è quello che viene maggiormente commentato nel corso degli incontri.

Ecco perché riveste fondamentale importanza la campagna di sensibilizzazione svolta dall’Arma sul territorio provinciale, in relazione alle truffe commesse in danno degli anziani e delle fasce più deboli della popolazione. Le iniziative di contatto con gli anziani da parte dei Reparti del Comando Provinciale di Brindisi si incentrano nei diversi luoghi di aggregazione: parrocchie, uffici pubblici, uffici postali, centri per anziani, esercizi commerciali, circoli vari. Il reato di truffa, nelle varie forme in cui si manifesta, è un concreto pericolo che desta grande allarme sociale soprattutto in questo particolare momento storico connotato da sfavorevole congiuntura economica. La scelta dell’Arma di operare nei luoghi più diversi aventi quale comune denominatore la presenza degli anziani è stato l’obiettivo perseguito con questa campagna di informazione a tappeto. Tale comunicazione di prossimità, operata dagli uomini e donne dell’Arma nei luoghi e strutture ove l’anziano è presente, ha reso i pensionati maggiormente predisposti a recepire quei piccoli suggerimenti, da attuare nel vissuto quotidiano, spesso fondamentali per difendersi dal truffatore di turno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie