Lunedì 03 Agosto 2020 | 12:07

NEWS DALLA SEZIONE

la visita
Premier Conte atteso a Ceglie Messapica per il 9 agosto

Premier Conte atteso a Ceglie Messapica per il 9 agosto

 
ll fatto
San Pietro Vernotico, minaccia compagna con lungo coltello: bloccato dai cc

San Pietro Vernotico, minaccia compagna con lungo coltello: bloccato dai cc

 
Oria, banca condannata a restituire 100mila euro

Oria, banca condannata a restituire 100mila euro

 
ABUSIVISMO
A Rosa Marina una spiaggia libera trasformata in lido, tutto sequestrato

A Rosa Marina una spiaggia libera trasformata in lido, tutto sequestrato

 
caldo
Riscaldamento globale: a Brindisi l'incremento maggiore d'Italia

Riscaldamento globale: a Brindisi l'incremento maggiore d'Italia

 
VERSO LE ELEZIONI
S. Vito dei Normanni: il sindaco si dimette e si candida alle Regionali

S. Vito dei Normanni: il sindaco si dimette e si candida alle Regionali

 
il 2 agosto
«Per un'ora d'amore... o forse due»: Oria ricorda i grandi della musica italiana con una serata-evento

«Per un'ora d'amore... o forse due»: Oria ricorda i grandi della musica italiana con una serata-evento

 
LE INDAGINI
Carne avariata sul litorale di Brindisi, padre e figlio intossicati

Carne avariata sul litorale di Brindisi, padre e figlio intossicati

 
Blitz all'alba
Bari, estorcevano soldi a imprenditore di Brindisi: 5 arrestati

Bari, estorcevano soldi a imprenditore di Brindisi: 5 arrestati

 
La tragedia
Brindisi, sub di 24 anni disperso in mare: trovato il corpo

Brindisi, sub di 24 anni disperso in mare: trovato il corpo

 
L'INDAGINE
Indagine sui parcheggi: blitz della Gdf a Ceglie Messapica

Indagine sui parcheggi: blitz della Gdf a Ceglie Messapica

 

Il Biancorosso

Calcio
Il Bari resta in sospeso. Vivarini è il dilemma

Il Bari resta in sospeso. Vivarini è il dilemma

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccenel leccese
Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

 
Foggiai retroscena
Rissa a Borgo Mezzanone, nel ghetto «comandano i ghanesi»

Rissa a Borgo Mezzanone, nel ghetto «comandano i ghanesi»

 
Tarantoil siderurgico
Taranto, ex Ilva, produzione ai minimi storici (e in 4mila a casa)

Taranto, produzione ex Ilva ai minimi storici (e in 4mila a casa)

 
Brindisila visita
Premier Conte atteso a Ceglie Messapica per il 9 agosto

Premier Conte atteso a Ceglie Messapica per il 9 agosto

 
PotenzaTragedia
Vinovo, guardia giurata di Vietri di Potenza uccide la compagna e si toglie la vita

Guardia giurata di Vietri di Potenza uccide la compagna in Piemonte e si toglie la vita

 
BatCriminalità
Trani, pestaggio di un 16enne tranese nei guai anche 6 minorenni

Trani, pestaggio di un 16enne: nei guai anche 6 minorenni

 
MateraIL SALVATAGGIO
Policoro, dopo le cure la tartaruga Ramona torna in mare

Policoro, dopo le cure la tartaruga Ramona torna in mare

 

i più letti

La decisione

Brindisi, sì dei giudici a risarcimento a Provincia per polveri. Enel: generico

Corretto un errore nella sentenza della Corte di appello. Enel ricorrerà in Cassazione

Cerano, imprenditore tentail suicidio: «Non mi pagano»

La Corte d’appello di Lecce ha corretto un errore materiale contenuto nel dispositivo della sentenza emessa l’8 febbraio scorso al termine del processo di secondo grado nei confronti di dirigenti Enel e della società per la diffusione di polveri di carbone dal carbonile e dal nastro trasportatore della centrale di Cerano (Brindisi) nei terreni degli agricoltori. I giudici, con la correzione, hanno previsto un risarcimento, da liquidarsi in separata sede, nei confronti della Provincia di Brindisi che aveva invocato un risarcimento per 500 milioni di euro. I giudici hanno tuttavia escluso il danno ambientale, che poteva eventualmente essere chiesto solo dal ministero. Enel Produzione ha annunciato di voler impugnare la correzione dinanzi alla Corte di Cassazione.

Il processo d’appello si era concluso con la conferma delle due condanne inflitte in primo grado ai manager Enel, con l'estensione dei risarcimenti anche ad altri agricoltori proprietari di terreni vicini al nastro trasportatore della centrale Enel di Cerano. Per Antonino Ascione e Calogero Sanfilippo era stata confermata la pena (sospesa) a nove mesi di reclusione. Per altri due, Sandro Valery e Luciano Mirko Pistillo, i reati erano stati dichiarati prescritti. Due i reati contestati: getto pericoloso di cose e danneggiamento aggravato.

LA REPLICA DI ENEL - «La domanda risarcitoria della Provincia, in ogni caso, pur a seguito di detta ordinanza, risulta accolta in parte e solo genericamente. La quantificazione dei presunti danni, infatti, dovrà essere discussa in uno specifico giudizio civile». Secondo le difese di Enel «dal dispositivo della sentenza non emergeva alcun elemento da cui desumere che la stessa Corte nel febbraio avesse accolto la domanda risarcitoria della Provincia e che, pertanto, detto profilo sarà oggetto di ricorso davanti alla Corte di Cassazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie