Lunedì 22 Aprile 2019 | 01:04

NEWS DALLA SEZIONE

Curiosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 
L'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
Il caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 
Turismo
«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

 
Il batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
A Ostuni
Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

 
Nel Brindisino
Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

 
Operazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
3 denunce
Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

 
Il caso
Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

 
Junior 54 Kg
Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
BariL'analisi
Bari, La Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

Bari, la Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

 
LecceIl caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

Dopo le indagini dei cc

San Michele Salentino, simulano danni a veicolo: denunciati

Due fratelli devono rispondere di concorso in truffa

carabinieri

BRINDISI - Volevano rifilare un “pacco” ad un’impresa specializzata nel trasporto di veicoli con bisarche da e verso la Puglia, hanno rimediato una denuncia in stato di libertà alla magistratura per concorso in truffa. A denunciare due fratelli di Barletta di 45 e 42 anni sono stati, a conclusione di un certosino lavoro di indagine, i carabinieri della stazione di San Michele Salentino.
L’indagine ha preso le mosse dalla denuncia di un 46enne di San Michele, legale rappresentante di una società specializzata, per l’appunto, nel trasporto di auto con bisarche. I due barlettani, dopo aver acquistato un’autovettura, che gli è stata consegnata dall’impresa di trasporto con sede a San Michele Salentino, hanno simulato danni al veicolo per un ammontare di 8.000 euro, facendo emergere che i danni fossero preesistenti alla consegna del mezzo e chiedendo pertanto il risarcimento.

L’imprenditore non si è fatto truffare: ricevuta la richiesta di risarcimento danni, si è rivolto ai carabinieri. Le indagini condotte dai militari dell’Arma, che hanno dovuto ricostruire tutto il percorso storico della vita del veicolo, coinvolgendo quindi anche i precedenti proprietari, hanno consentito di accertare che l’auto era stata consegnata agli acquirenti nelle normali condizioni di usura derivanti dal regolare decorso del tempo. La conferma che si trattava di un “pacco” gli investigatori l’hanno avuta anche da un altro elemento che hanno acquisito nel corso degli accertamenti seguiti alla querela dell’imprenditore: gli acquirenti al momento della consegna della macchina da parte dell’autotrasportatore di San Michele Salentino non hanno mosso alcuna contestazione al conducente della bisarca. È stato soltanto in un secondo momento che si sono “accorti” dei danni presenti all’auto e hanno avanzato richiesta di risarcimento. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400