Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 05:38

NEWS DALLA SEZIONE

Hanno agito in quattro
Brindisi: sparano e svaligiano gioielleria di centro commerciale, nessun ferito

Brindisi, sparano e svaligiano gioielleria, poi fanno incidente: fermati in 3

 
Da Maria De Filippi
Carovigno, una 23enne invitata a C'è Posta per Te

Carovigno, una 23enne invitata a C'è Posta per Te

 
Nel pieno della movida
Brindisi, spari dopo una lite in un locale: ferito un 27enne

Brindisi, sparò a 27enne dopo lite in un locale, 20enne si costituisce

 
Ss 172 dir.
Via ai lavori sulla statale dei trulli: fine entro il 2020

Via ai lavori sulla statale dei trulli: fine entro il 2020

 
Lotta con il sindaco
Scuola, corsi serali al freddo, diffidata la Provincia

Scuola, corsi serali al freddo, diffidata la Provincia

 
L'iniziativa
Canale reale a Latiano diventerà parco fluviale: accordo Regione-Politecnico

Canale reale a Latiano diventerà parco fluviale: accordo Regione-Politecnico

 
Cucina
La Prova del Cuoco: uno chef brindisino per la sfida sulle seppie ripiene

La Prova del Cuoco: uno chef brindisino per la sfida sulle seppie ripiene

 
Istruzione
Brindisi, «Diritto allo studio» arrivano i fondi dalla Regione

Brindisi, «Diritto allo studio» arrivano i fondi dalla Regione

 
Nel Brindisino
Bagno a torso nudo nella fontana di Francavilla: segnalato 16enne

Bagno a torso nudo nella fontana di Francavilla: segnalato 16enne

 
Indagine di Brindisi
Ostuni, traffico finti Rolex: arrestato noto orefice per autoriciclaggio

Ostuni, traffico finti Rolex: arrestato l'orefice dei vip per autoriciclaggio
La replica del legale

 
Dopo 22 anni fermi i risarcimenti
Brindisi, naufragio «Kater»: agli eredi nessun risarcimento dei danni

Brindisi, naufragio «Kater»: agli eredi nessun risarcimento

 

Dopo le indagini dei cc

San Michele Salentino, simulano danni a veicolo: denunciati

Due fratelli devono rispondere di concorso in truffa

carabinieri

BRINDISI - Volevano rifilare un “pacco” ad un’impresa specializzata nel trasporto di veicoli con bisarche da e verso la Puglia, hanno rimediato una denuncia in stato di libertà alla magistratura per concorso in truffa. A denunciare due fratelli di Barletta di 45 e 42 anni sono stati, a conclusione di un certosino lavoro di indagine, i carabinieri della stazione di San Michele Salentino.
L’indagine ha preso le mosse dalla denuncia di un 46enne di San Michele, legale rappresentante di una società specializzata, per l’appunto, nel trasporto di auto con bisarche. I due barlettani, dopo aver acquistato un’autovettura, che gli è stata consegnata dall’impresa di trasporto con sede a San Michele Salentino, hanno simulato danni al veicolo per un ammontare di 8.000 euro, facendo emergere che i danni fossero preesistenti alla consegna del mezzo e chiedendo pertanto il risarcimento.

L’imprenditore non si è fatto truffare: ricevuta la richiesta di risarcimento danni, si è rivolto ai carabinieri. Le indagini condotte dai militari dell’Arma, che hanno dovuto ricostruire tutto il percorso storico della vita del veicolo, coinvolgendo quindi anche i precedenti proprietari, hanno consentito di accertare che l’auto era stata consegnata agli acquirenti nelle normali condizioni di usura derivanti dal regolare decorso del tempo. La conferma che si trattava di un “pacco” gli investigatori l’hanno avuta anche da un altro elemento che hanno acquisito nel corso degli accertamenti seguiti alla querela dell’imprenditore: gli acquirenti al momento della consegna della macchina da parte dell’autotrasportatore di San Michele Salentino non hanno mosso alcuna contestazione al conducente della bisarca. È stato soltanto in un secondo momento che si sono “accorti” dei danni presenti all’auto e hanno avanzato richiesta di risarcimento. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400