Lunedì 22 Aprile 2019 | 09:01

NEWS DALLA SEZIONE

Curiosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 
L'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
Il caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 
Turismo
«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

 
Il batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
A Ostuni
Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

 
Nel Brindisino
Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

Fasano, GdF sequestra 570mila euro di beni a ex contrabbandiere

 
Operazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
3 denunce
Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

 
Il caso
Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

Mesagne, non c'è assistenza: negata gita a bimbo disabile

 
Junior 54 Kg
Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

Boxe, il brindisino Iaia convocato in Nazionale

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
BariL'analisi
Bari, La Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

Bari, la Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

 
LecceIl caso
Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

Lo operano per un'ernia, gli tolgono un testicolo: risarcito

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

A montalbano di Fasano

Dolmen imbrattato: balordi o c'è dietro una setta?

Le scritte sono già state cancellate

Dolmen imbrattato: balordi o c'è dietro una setta?

Scritte inquietanti o solo l’azione di balordi?
Qualche giorno fa le mura all’interno della torretta del Dolmen di Montalbano, da poco imbiancate per la consueta pulizia e manutenzione, sono state ricoperte di graffiti e scritte da parte di ignoti. Una torretta – ubicata proprio a fianco del Dolmen, nelle campagne tra Montalbano e il mare a due passi dalla frazione - che gli stessi proprietari decidono di lasciare aperta ai fruitori del Dolmen, come simbolo di accoglienza e rispetto reciproco. All’interno sono state rinvenute sui muri simboli particolari, tracciati con vernice spray di vario colore, e riconducibili a vandali da strapazzo, oppure anche a persone legate alle sette sataniche o alle Brigate Rosse.


In questo caso, come anche in altre occasioni, si è trattato di gente che utilizza gli ambienti rurali senza alcun rispetto per i luoghi e per la natura. Gente che non ha amore per il bene pubblico e privato, che non apprezza l’importanza del patrimonio millenario che ci circonda. E soprattutto nell’area del Dolmen, in cui si trova un monumento megalitico dell’Età del Bronzo, presente lì da più di quattromila anni.


A vedere queste scritte in molti si sono allarmati e preoccupati e si sono chiesti: si tratta di vandali o vi è l’ombra delle sette sataniche o delle Brigate Rosse a due passi dal Dolmen di Montalbano? La prima ipotesi sembra quella più plausibile. Tutti quanti se lo augurano e auspicano che tutto ciò non abbia a ripetersi. Grazie al grande senso civico di alcuni cittadini la situazione è stata subito ripristinata.


Nei giorni scorsi, infatti, il senso di comunità ha prevalso sull’inciviltà. I titolari di Masseria Montenapoleone (una struttura in agro di Pezze di Greco), di loro spontanea volontà, hanno ripristinato i luoghi della torretta, ricoprendo le scritte e riconsegnando alla comunità un bene di grande valore per il territorio e per la sua storia.
«Non finiremo mai di ringraziare chi decide di custodire ogni giorno l’ambiente che ci ospita – si legge in una post del Parco delle Dune costiere -. L’incuria, l’abbandono, gli atti vandalici possono solo essere combattuti con il buon esempio, che porta sempre i suoi frutti. I gesti valgono più di mille parole».


Una situazione, dunque, ripristinata grazie alla disponibilità e al grande senso civico di cittadini e imprenditori del territorio, che hanno compreso l’importanza dei beni culturali e paesaggistici (in questo caso di un megalite risalente al secondo secolo avanti Cristo) che ci circondano e che hanno voluto lanciare un forte segnale a chi, invece, non apprezza tutto ciò e a chi non rispetta il territorio e anche i beni altrui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400