Lunedì 19 Agosto 2019 | 02:34

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
L'evento
S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

S. Michele Salentino, il paese si racconta con le video proiezioni

 
Nel Brindisino
Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

Mesagne, struttura ospitava anziani malati senza autorizzazioni: chiusa

 
Nel Brindisino
Lineamediterranea: a Fasano si parte con il sacrificio virtuale di solidarietà all'Ulivo Monumentale della Puglia

Lineamediterranea: a Fasano si parte con il sacrificio virtuale di solidarietà all'Ulivo Monumentale della Puglia

 
decenni di violenze
Ostuni, maltratta la compagna per 20 anni: allontanato da casa

Ostuni, maltratta la compagna per 20 anni: allontanato da casa

 
L’operazione
Porto Brindisi, GdF sequestra 40mila scarpe Converse contraffatte

Porto Brindisi, GdF sequestra 40mila scarpe Converse contraffatte

 
L'episodio
Brindisi, distrugge un'auto parcheggiata a martellate: arrestata 37enne

Brindisi, distrugge un'auto parcheggiata a martellate: arrestata 37enne

 
Nel Brindisino
Mesagne: raid contro auto maresciallo dei cc, data alle fiamme sotto casa

Mesagne: raid contro auto maresciallo dei cc, data alle fiamme sotto casa

 
Storia a lieto fine
Brindisi, i medici del «Perrino» salvano le ferie di una turista francese

Brindisi, i medici del «Perrino» salvano le ferie di una turista francese

 
3 arresti
Tentano di ucciderlo perché ha una relazione con la moglie di un detenuto: arresti a Brindisi

Brindisi, è l'amante di una moglie di un detenuto: pestato da mamma e figli
 

 
Violenza domestica
Cisternino, picchia il padre e minaccia la madre: arrestato 34enne

Cisternino, picchia il padre e minaccia la madre: arrestato 34enne

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceVandalismo
Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

Lecce, distrutto il «Tempietto» di via Rubichi. L'ira del vescovo

 
HomeGuardia costiera
Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli

Polignano, stop bagni a Lama Monachile: pericolo nuovi crolli. L'Ordinanza

 
FoggiaLa polemica
Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

Lega, scoppia il bubbone a Foggia: espulsioni e «sassolini». Arriva il nuovo segretario

 
BrindisiIl caso
Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

Cisternino, si appropriava di auto poste sotto sequestro: denunciato

 
HomeIncidenti stradali
Scontro frontale tra due auto tra Laterza e Ginosa: morto 40enne, 3 feriti

Puglia, domenica di sangue sulle strade: 4 morti a Laterza, Trinitapoli e Veglie

 
GdM.TVIl ritrovamento
Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

Scanzano Jonico, sulla spiaggia spunta un granchio tropicale

 
PotenzaIl caso
Castelmezzano, Rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

Castelmezzano, rubano offerte in chiesa: messi in fuga da 2 parrocchiani

 
BatL'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 

i più letti

A montalbano di Fasano

Dolmen imbrattato: balordi o c'è dietro una setta?

Le scritte sono già state cancellate

Dolmen imbrattato: balordi o c'è dietro una setta?

Scritte inquietanti o solo l’azione di balordi?
Qualche giorno fa le mura all’interno della torretta del Dolmen di Montalbano, da poco imbiancate per la consueta pulizia e manutenzione, sono state ricoperte di graffiti e scritte da parte di ignoti. Una torretta – ubicata proprio a fianco del Dolmen, nelle campagne tra Montalbano e il mare a due passi dalla frazione - che gli stessi proprietari decidono di lasciare aperta ai fruitori del Dolmen, come simbolo di accoglienza e rispetto reciproco. All’interno sono state rinvenute sui muri simboli particolari, tracciati con vernice spray di vario colore, e riconducibili a vandali da strapazzo, oppure anche a persone legate alle sette sataniche o alle Brigate Rosse.


In questo caso, come anche in altre occasioni, si è trattato di gente che utilizza gli ambienti rurali senza alcun rispetto per i luoghi e per la natura. Gente che non ha amore per il bene pubblico e privato, che non apprezza l’importanza del patrimonio millenario che ci circonda. E soprattutto nell’area del Dolmen, in cui si trova un monumento megalitico dell’Età del Bronzo, presente lì da più di quattromila anni.


A vedere queste scritte in molti si sono allarmati e preoccupati e si sono chiesti: si tratta di vandali o vi è l’ombra delle sette sataniche o delle Brigate Rosse a due passi dal Dolmen di Montalbano? La prima ipotesi sembra quella più plausibile. Tutti quanti se lo augurano e auspicano che tutto ciò non abbia a ripetersi. Grazie al grande senso civico di alcuni cittadini la situazione è stata subito ripristinata.


Nei giorni scorsi, infatti, il senso di comunità ha prevalso sull’inciviltà. I titolari di Masseria Montenapoleone (una struttura in agro di Pezze di Greco), di loro spontanea volontà, hanno ripristinato i luoghi della torretta, ricoprendo le scritte e riconsegnando alla comunità un bene di grande valore per il territorio e per la sua storia.
«Non finiremo mai di ringraziare chi decide di custodire ogni giorno l’ambiente che ci ospita – si legge in una post del Parco delle Dune costiere -. L’incuria, l’abbandono, gli atti vandalici possono solo essere combattuti con il buon esempio, che porta sempre i suoi frutti. I gesti valgono più di mille parole».


Una situazione, dunque, ripristinata grazie alla disponibilità e al grande senso civico di cittadini e imprenditori del territorio, che hanno compreso l’importanza dei beni culturali e paesaggistici (in questo caso di un megalite risalente al secondo secolo avanti Cristo) che ci circondano e che hanno voluto lanciare un forte segnale a chi, invece, non apprezza tutto ciò e a chi non rispetta il territorio e anche i beni altrui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie