Sabato 18 Gennaio 2020 | 01:48

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 
I funerali
Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

Fasano, a migliaia per l'addio al «guerriero» Custodero

 
Scarcerato
Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

Ostuni, torna libero l'imprenditore che ha ucciso per sbaglio la moglie

 
Il video
Tap, Castoro Sei arriva a Brindisi: a breve la posa della sezione sottomarina del gasdotto

Brindisi, arriva la nave Castoro Sei: a breve la posa della sezione sottomarina per Tap

 
La rissa
Fasano, espulso da centro di accoglienza: migrante aggredisce direttrice e carabinieri

Fasano, espulso da centro di accoglienza: migrante aggredisce direttrice e carabinieri

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLa tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

servizio unico ad una svolta

Rifiuti, maxi gara da 217 mln
interesserà ben sei Comuni 

Un bando per la durata di dieci anni

Rifiuti, maxi gara da 217 mlninteresserà ben sei Comuni 

Il servizio di raccolta dei rifiuti finalmente vicino ad una svolta. È stato infatti pubblicato, nei giorni scorsi, sul sito dell’Ager Puglia il bando relativo alla “Gara europea a procedura aperta per l’appalto del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e rifiuti assimilabili da avviare a smaltimento/recupero, raccolta differenziata e di ulteriori servizi accessori per la tutela dell’ambiente nell’Aro Br/2” (i documenti sono disponibili collegandosi al link: http://www.ager.puglia.it/avvisi-bandi-ed-inviti).

Si tratta, in altri termini, della maxi-gara decennale che, sulla carta, dovrebbe risolvere parecchi dei molteplici “nodi” legati ad un servizio che, almeno nel capoluogo, è stato gestito negli ultimi anni da molteplici aziende, peccando in tal modo di quella continuità che può risultare fondamentale in termini di risultati di maggiore qualità.

L’affidamento del servizio - come detto della durata di 10 anni - consentirà di individuare un gestore unico che si occuperà della raccolta dei rifiuti urbani e delle altre attività connesse, nei territori dell’Aro Br/2, ossia nei comuni di Brindisi, Cellino San Marco, Mesagne, Torchiarolo, San Donaci, San Pietro Vernotico.

L’importo a base di asta è stato fissato in 21.717.434,62 euro l’anno (per un totale, quindi, di 217.174.346,18 euro per il totale dei 10 anni) ed è al netto di Iva e/o di altre imposte e contributi di legge, nonché degli oneri per la sicurezza.

«L’individuazione di un unico soggetto, in un contesto temporale (10 anni) ben più significativo di quello attuale e in un ambito territoriale ben più esteso – riferisce l’assessore alle Politiche Ambientali Roberta Lopalco - consentirà di programmare interventi di più ampio respiro, organici e omogenei, finalizzati alla salvaguardia dell’ambiente, alla ottimizzazione del servizio, all’incremento armonico delle percentuali di raccolta differenziata di ogni comune ricadente nell’Ambito. In particolare per la città di Brindisi l’obiettivo è quello di migliorare i buoni risultati già conseguiti, grazie all’impegno dei cittadini virtuosi, anche in relazione alle percentuali di raccolta differenziata raggiunte dagli altri capoluoghi di provincia pugliesi».

«La pubblicazione del bando per la raccolta porta a porta nel territorio dell’ex Aro Brindisi 2 - dichiara, dal canto suo, il direttore dell’Ager, Gianfranco Grandaliano - rappresenta un passo in avanti fondamentale per la strategia di incremento della percentuale di raccolta differenziata non solo nella provincia di riferimento, ma in Puglia in generale. L’intento è quello di raggiungere, nel medio periodo, standard elevati, sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo.

Ormai la maggioranza dei Comuni pugliesi gode di un servizio di raccolta differenziata spinta efficace ed efficiente, con percentuali complessive prossime al 50% e impensabili fino a un paio di anni fa, sintomo che la nuova governance voluta dalla Regione, grazie alla collaborazione delle amministrazioni comunali, è funzionale rispetto alle esigenze delle comunità territoriali. Siamo convinti che, in tal senso, Brindisi e i Comuni dell’Aro Br 2, sapranno dare un contributo importante per raggiungere obiettivi ancor più ambiziosi, al fine di garantire vantaggi non solo sotto il profilo della tutela ambientale, ma anche di carattere economico per i cittadini brindisini».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie