Mercoledì 22 Gennaio 2020 | 23:37

NEWS DALLA SEZIONE

Intimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 
Nel Brindisino
Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

 
Nel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
Buon compleanno
Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

Nonna Maria spegne 105 candeline: la festa a San Michele Salentino

 
Nel Brindisino
S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

S.Vito dei Normanni, 79enne abbandona in strada 4 cagnolini di pochi giorni, denunciato

 
Il caso
Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

Mesagne, villa con piscina e carrozzerie allacciate abusivamente a rete elettrica: 3 indagati

 
La storia
Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

Torre Guaceto, Cohiba tartaruga con gli occhi chiusi: il sogno di ridarle la vista

 
Abusivismo
Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

Ceglie Messapica, case popolari occupate: 26 denunce

 
Un 26enne
Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

Ceglie Messapica, guida l'auto dopo aver bevuto e si scontra con un furgone: denunciato

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in nottuna al San Nicola (ore 20.45) contro la Sicula Leonzio

Bari, gol di Simeri porta biancorossi a meno 6 dalla capolista
Bari-Sicula Leonzio 1-0

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'incidente nel 2008
Taranto, operaio morì dopo volo da ponteggio Altoforno 4 Ilva: una condanna

Taranto, operaio morì dopo volo da ponteggio Altoforno 4 Ilva: una condanna

 
BariDelitto Sciannimanico
Bari, i giudici di appello sul killer Perilli: mai pentito dell'omicidio

Bari, i giudici di appello sul killer Perilli: mai pentito dell'omicidio

 
FoggiaIl Riesame
Foggia, torna libero dopo 3 mesi ex parlamentare Angelo Cera

Foggia, torna libero dopo 3 mesi ex parlamentare Angelo Cera

 
BatBat
La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

 
LecceL'annuncio
«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

 
HomeIntimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 
MateraOperazione di CC e Gdf
Matera, truffa e riciclaggio: in cella ex direttore banca. Sequestrato noto ristorante

Matera, truffa e autoriciclaggio: in cella ex direttore di banca. Sequestrato noto ristorante nei Sassi (VD)

 

i più letti

appalti della centrale

Tangenti Enel Brindisi, chiesto processo per sette

Gli imputati sono Luigi Giuseppe Palma, il titolare di un’azienda salentina, Domenico Iaboni, Carlo Depunzio, Fabiano Attanasio, Vito Gloria e Nicola Tamburrano, dipendenti Enel all’epoca dei fatti e Fausto Bassi, già direttore della centrale Enel di Cerano (Brindisi)

Tangenti Enel Brindisi, chiesto processo per sette

BRINDISI - La procura di Brindisi ha chiesto il rinvio a giudizio di sette persone, un dirigente Enel, cinque dipendenti e un imprenditore accusati a vario titolo di corruzione per presunte tangenti sugli appalti della centrale Federico II di Brindisi.

L’udienza preliminare è fissata per il prossimo 6 dicembre dinanzi al gup Giuseppe Biondi. Il pm Francesco Carluccio ha individuato come persona offesa la società Enel Produzione che dopo le segnalazioni di un imprenditore formulò denuncia. Potrà costituirsi parte civile.

Gli imputati sono Luigi Giuseppe Palma, il titolare di un’azienda salentina, Domenico Iaboni, Carlo Depunzio, Fabiano Attanasio, Vito Gloria e Nicola Tamburrano, dipendenti Enel all’epoca dei fatti e Fausto Bassi, già direttore della centrale Enel di Cerano (Brindisi).

L’accusa per tutti è di corruzione continuata per atti contrari ai doveri di ufficio. In cambio di denaro o di altre utilità, tra cui un’auto, una fotocamera e una telecamera, essi avrebbero certificato l’avvenuta esecuzione di lavori o autorizzato l’emissione di certificazioni risultate non veritiere, secondo quanto poi accertato dai militari della Guardia di finanza di Brindisi che hanno eseguito gli accertamenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie