Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 09:02

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
Il salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, non ce l'ha fatta il cucciolo di foca spiaggiato: morto tra le braccia dei veterinari

 
Shoah
Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

Giorno della Memoria, il messaggio di Liliana Segre a studenti di Fasano: «Siate vigili»

 
L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

Bari calcio, Costa: «Da ora per noi ogni gara è una finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'incidente a Japigia
Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

Bari, investe con l'auto un motociclista in via Caldarola e fugge: beccato dalla polizia

 
FoggiaIl caso
Attentati a Foggia, sequestrate 6 bombe carta e munizioni: arrestata intera famiglia

Attentati a Foggia, sequestrate 6 bombe carta e munizioni: arrestata intera famiglia

 
BatIl processo
Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

Mafia, chiesti 16 anni a pregiudicato per 2 tentati omicidi nel Nord Barese

 
PotenzaIl caso
Potenza, adescano un 70enne e gli rubano i soldi: denunciate 2 donne

Potenza, adescano un 70enne e gli rubano i soldi: denunciate 2 donne

 
HomeIl fenomeno
Morbillo, allarme in Salento 40 casi in un mese: anche 4 bimbi, due figli di «no vax»

Morbillo, in Salento due casi al giorno, coinvolti adulti e bimbi: anche figli di «no vax»

 
BrindisiOperazione dei Cc
Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino a scuola a Ostuni

Droga, tre arresti nel Brindisino: preso 18enne vicino scuola a Ostuni

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 

i più letti

a pezze di greco

Ragazzino finisce in ospedale per le botte di «bulli»

Un episodio di bullismo che ha coinvolto anche la madre del ragazzo che chiedeva spiegazioni: indagano i carabinieri

Ragazzino finisce in ospedale per le botte di «bulli»

PEZZE DI GRECO - Una storia di bullismo, di soprusi e di botte tra minori, e di offese anche ai genitori. Una brutta storia sulla quale faranno luce le indagini e gli accertamenti dei Carabinieri della stazione di Pezze di Greco, presso i quali una giovane mamma della frazione si è rivolta, dopo aver tentato anche di chiarire e capire quello che era accaduto il giorno prima, e che aveva portato il suo figlioletto di 12 anni a rimediare una “trauma contusivo all’emitorace destro con frattura della nona costa” con una prognosi di 20 giorni.

È il pomeriggio di lunedì scorso quando in una strada del centro della più popolosa frazione fasanese mentre quattro ragazzini (oltre alla vittima vi erano altri due ragazzini di 12 anni e una bambina di 10 anni) stanno giocando, sopraggiungono altri due coetanei 12enni compagni di classi. Uno di questi ultimi, però, non era stato invitato a giocare e fin dall’inizio dell’anno scolastico, secondo quanto denunciato dalla mamma della vittima, era in forte astio con il figlio. Proprio il ragazzino non gradito al gruppetto, e che viene invitato ad allontanarsi da più di qualcuno dei presenti, rivolgendosi alla vittima gli dice in dialetto “io ti lascio a terra morto” e gli sferra “alle spalle un violentissimo pugno all’altezza del costato destro”.

Il ragazzino cade a terra a causa del forte dolore, mentre l’autore della aggressione va via.

Un’ora dopo circa la vittima, insieme ad altri coetanei, si reca nella villetta della frazione dove trova di nuovo il ragazzino che poco prima lo aveva aggredito, in compagnia di un altro coetaneo di origini albanesi. Quest’ultimo dapprima deride la vittima per il suo abbigliamento “scadente” e poi lo offende definendolo “coglione” e lo aggredisce scaricandogli una raffica di pugni proprio nel costato destro, dove era stato precedentemente colpito. Solo l’intervento di due sedicenni presenti in zona mette fine alla aggressione.

Il ragazzino torna a casa malconcio e racconta tutto alla madre, la quale lo accompagna al punto di primo intervento dell’ospedale di Fasano dove i sanitari, dopo averlo sottoposto a visita e ad esami radiologici, gli diagnosticano un “trauma contusivo all’emitorace destro con frattura della nona costa” prescrivendogli la relativa terapia e refertando una prognosi di 20 giorni.

La madre a quel punto cerca di capire quello che è accaduto e organizza a casa sua nella sera del giorno successivo un incontro chiarificatore con le famiglie degli altri due ragazzini. Un incontro, però, che di chiarificatore non avrà nulla se non un ulteriore aggressione verbale questa volta ai danni della donna.

E così trova il coraggio di varcare la soglia della caserma dei Carabinieri di via Montechiaro dove sporge una regolare denuncia raccontando nel dettaglio tutti i fatti. Saranno ora le indagini dei Carabinieri e delle autorità giudiziaria a stabilire cosa è accaduto e le eventuali responsabilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie