Lunedì 27 Gennaio 2020 | 09:28

NEWS DALLA SEZIONE

L'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
In piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
Una 50enne romena
Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

Ostuni, botte e parolacce alla nonnina 90enne sul girello: in cella badante

 
Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, trovati morti in casa: si sono uccisi a coltellate dopo una lite

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 
BariLa novità
Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

 
BariL'inchiesta
Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

 
BrindisiL'aggressione
Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

Mesagne, armato di coltelli assalta l'ambulanza del 118

 
HomeLa tragedia
San Severo, muore travolto da auto sulla statale 16

San Severo, muore travolto da auto sulla statale 16

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

estate alle porte

A Brindisi lidi privati fuorilegge: e il Comune non sa che esistono

La bella stagione si avvicina e sul tappeto ecco i problemi: ancora non effettuata la pulizia delle spiagge, strutture non a norma, costa con pericolo di smottamento

costa brindisina

Un tratto della costa brindisina

Anche se il maltempo di questi giorni ha (ri)allontanato i brindisini dal mare, l’estate è ormai alle porte e sul litorale a nord di Brindisi fervono i preparativi per una nuova stagione balneare. Come, però, accade ogni anno, luci e ombre si addensano lungo i 13 chilometri di costa e di mare, riproponendo vecchie problematiche che tardano a risolversi.

PULIZIA - In relazione a tale aspetto, si può dire che luci e ombre si... bilanciano, perché se, da un lato, l’opera radicale di pulizia delle spiagge è stata già effettuata (sia pure con un po’ di ritardo), dall’altro restano tuttavia alcuni tratti di arenili non del tutto sgombri di alghe e detriti. L’esempio più tangibile è offerto dalla porzione di spiaggia libera contigua al Granchio Rosso, dove è ben visibile la presenza di cumuli di posidonia a due passi dalla battigia, unitamente a detriti di mare sparsi qua e là. Per il resto, invece, il quadro è abbastanza incoraggiante, sebbene qualche “macchia” sia riscontrabile anche procedendo verso nord. L’auspicio è che, in concomitanza dell’inizio ufficiale della stagione balneare, si colmino anche queste piccole lacune, in modo da rendere presentabile ogni “spicchio” di litorale.

LIDI NON A NORMA - Altro “tallone d’Achille” contro il quale il Comune combatte da anni è il mancato adeguamento alla normativa in materia edilizia. Malgrado i ripetuti solleciti, qualche stabilimento balneare non è ancora a norma in relazione alla presenza di manufatti abusivi e in cemento e l’Amministrazione, anche per l’estate in arrivo, si è adoperata nel far presente ai concessionari la necessità di adeguarsi alla legge. Attualmente, fanno sapere da Palazzo di Città, sono 3-4 i lidi privati non confacenti alle aspettative: in due casi, addirittura, le spiagge private per il Comune... neppure esistono, mentre in un altro paio di ipotesi i titolari si ostinano a non conformarsi alle direttive impartite dall’amministrazione. Inutile aggiungere che, sotto questo profilo, si prospetta un’altra stagione di contenziosi amministrativi, come del resto ormai avviene ogni estate.

TRATTI DI COSTA INTERDETTI - È, di gran lunga, la nota più dolente. Sebbene non se ne parli più come prima, l’ordinanza di interdizione di ampi tratti di litorale (resasi necessaria dopo la morte avvenuta nel 2012 del ricercatore tarantino, travolto dalla falesia sgretolatasi per via dell’erosione costiera) è ancora vigente (come, del resto, testimoniano i cartelli di avviso relativi al pericolo di smottamento) e ciò in quanto, a seguito dei lavori di rimodulazione e messa in sicurezza della falesia (peraltro ultimati ormai da un anno), non c’è stato ancora il definitivo “collaudo” da parte dell’Autorità di Bacino e, sebbene sia previsto a breve un tavolo tecnico propedeutico all’opportunità di rivedere le tabelle di pericolosità geomorfologica (il famigerato Pg3 che interessa ampi tratti della costa), a quanto pare l’iter procedurale è ancora lungo e di certo richiederà ancora diversi mesi di attesa. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie