Giovedì 21 Gennaio 2021 | 19:42

NEWS DALLA SEZIONE

Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 
Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariEmergenza contagi
Bitonto, focolaio Covid a Villa Giovanni XXIII: 110 positivi tra anziani e operatori

Bitonto, focolaio Covid a Villa Giovanni XXIII: 110 positivi tra anziani e operatori

 
Potenzaeconomia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
FoggiaL'accaduto
Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

 
BrindisiL'intervista
Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

Due arresti ad Andria

Rubano lastre di marmo
e fuggono con utilitaria: presi

Rubano lastre di marmoe fuggono con utilitaria: presi

Due ladri si marmo sono stati arrestati dai Carabinieri ad Andria. In manette sono finiti M.A., 19enne incensurato, e M.D., 20enne pregiudicato di Corato. Il loro piano sembrava non fare una piega, peccato però che, proprio a causa dei lastroni di marmo appena rubati, la loro piccola utilitaria utilizzata per il trasporto della refurtiva marciasse quasi sulle ruote posteriori.

I due avevano appena sottratto alcune lastre in marmo da una villa di campagna, ubicata in Corato (BA) nella contrada Maglioferro, del valore di duemila euro, pensando di trasportarle con una piccola utilitaria “presa in prestito” dalla madre di uno dei due. Tuttavia, la Fiat 600 non è passata inosservata sulla S.P. 231 a una pattuglia due Carabinieri attirata dall'andamento anomalo dell'auto che procedeva coricata sulla ruopte posteriori. All'alt, i due cercavano di accelerare l’andatura del veicolo, venendo tuttavia immediatamente bloccati per l'eccessivo peso trasportato.

I controlli del veicolo consentiva di rinvenire le lastre, che senza dubbio erano in procinto di adornare qualche villa privata, presenti in gran numero nella zona di Castel del Monte, motivo per cui sono in corso accurate indagini onde risalire ad eventuali “clienti” degli arrestati nonché di ulteriori analoghi ordinativi della preziosa roccia. I due giovani sono finiti agli arresti domiciliari, mentre le lastre di marmo sono state restituite al legittimo proprietario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie