Venerdì 25 Giugno 2021 | 02:59

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
«Offro la mia musica per aiutare chi soffre»: al TedxBarletta Pietro Morello, pianista e influencer

«Offro la mia musica per aiutare chi soffre»: al TedxBarletta Pietro Morello, pianista e influencer

 
Bat
Bisceglie, spaccia cocaina, eroina e hashish nascoste nei palloncini: arrestato

Bisceglie, spaccia cocaina, eroina e hashish nascoste nei palloncini: arrestato

 
Nella Bat
Margherita di Savoia, trovata pistola in uno stabile abbandonato, forse usata per un omicidio

Margherita di Savoia, trovata pistola in uno stabile abbandonato, forse usata per un omicidio

 
Clima torrido
Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

 
Il caso
Giustizia svenduta: libero dopo due anni e mezzo l'ex gip tranese Nardi

Giustizia svenduta: libero dopo due anni e mezzo l'ex gip tranese Nardi

 
il caso nella Bat
Andria, sicurezza, agricoltori nel mirino

Andria, sicurezza, agricoltori nel mirino

 
La curiosità
Barletta, concerto all'alba sul bastione del Castello

Barletta, concerto all'alba sul bastione del Castello

 
la curiosità
Barletta,  le campane suonano l'inno d'Italia per gli azzurri in campo

Barletta, le campane suonano l'inno d'Italia per gli azzurri in campo

 
Covid
Puglia, 3.157.341  le dosi di vaccino somministrate fino ad oggi i

Puglia, 3.157.341  le dosi di vaccino somministrate fino ad oggi - Stabile al 3% occupazione terapie intensive

 
Il fatto
Barletta, polemiche sull’interruzione dei lavori allo Stadio Puttilli

Barletta, polemiche sull’interruzione dei lavori allo Stadio Puttilli

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari e il mercato: Polito studia una serie di mosse

Bari e il mercato: Polito studia una serie di mosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'allarme
Lecce, due vigili del fuoco ricoverati dopo gli incendi nel Magliese

Lecce, due vigili del fuoco ricoverati dopo gli incendi nel Magliese

 
PotenzaCalcio
Caiata cede 15% quote ad associazione Potenza 1919

Caiata cede 15% quote ad associazione Potenza 1919

 
Barigli effetti del caldo
Treni, Fal: nessun pericolo nel Barese

Treni, Fal: nessun pericolo nel Barese

 
PotenzaCovid
Basilicata, vuote le terapie intensive

Basilicata, vuote le terapie intensive

 
Tarantosanità
Taranto, asportato tumore al rene con crioablazione

Taranto, asportato tumore al rene con crioablazione

 
BrindisiIl caso
Brindisi, liberi giudice Galiano, ex moglie e consulente

Brindisi, liberi giudice Galiano, ex moglie e consulente

 
FoggiaLa tragedia a gennaio
Foggia, giovane vittima di bulli fu trovato morto sui binari: 6 indagati

Foggia, giovane vittima di bulli fu trovato morto sui binari: 6 indagati

 
BatL'intervista
«Offro la mia musica per aiutare chi soffre»: al TedxBarletta Pietro Morello, pianista e influencer

«Offro la mia musica per aiutare chi soffre»: al TedxBarletta Pietro Morello, pianista e influencer

 

i più letti

Il caso

«Casa di riposo con porte sbarrate a Barletta, intervenga il prefetto»

Il braccio di ferro Pd-5 Stelle consolida la chiusura

Anziani malati cronici: una rete per loro

BARLETTA - più conferma la circostanza che vede la Casa di riposo o Azienda di servizi alla persona Regina Margherita al centro di una contesa fra pezzi della maggioranza che regge il governo della nostra regione». Torna all’attacco Franco Corcella, fino ad alcuni mesi fa segretario della Camera del lavoro- Cgil, a Barletta, e lancia un appello al prefetto di Barletta, Andria, Trani, Maurizio Valiante. «La vicenda - sottolinea - vede contrapposti il Partito democratico e il Movimento 5 Stelle. Segnatamente, da un lato, la parte che fa capo al capogruppo regionale del Partito democratico, Filippo Caracciolo, dall’altra il Movimento 5 Stelle con l’assessora regionale al Welfare Rosa Barone, nominata nell’esecutivo alla fine dello scorso gennaio dal governatore Michele Emiliano». Il braccio di ferro del commissariamento pluriannunciato va avanti da settimane, se non da mesi, ma nessuno fino ad ora è stato in grado di vincere e chiudere la partita. Come si ricorderà, la Casa di riposo Regina Margherita è chiusa dallo scorso 16 settembre 2015: ad oggi, sono 2.100 giorni di porte sbarrate. I lavori di ristrutturazione, invece, sono stati conclusi il 31 luglio del 2018, vale a dire 1.041 giorni fa. Dopo un iter farraginoso e rocambolesco, il 18 nel marzo 2019, la Giunta regionale nomina finalmente il presidente del consiglio di aministrazione della Casa di riposo. Il 18 ottobre dello stesso 2019 il Consiglio comunale di Barletta riesce ad eleggere i suoi quattro rappresentanti nel cda, ma presidente e consiglieri di amministrazione non riescono a nominare il direttore generale che dovrebbe rimettere in moto il motore inceppato della gestione. Il 19 ottobre 2020 il presidente dell’Azienda di servizi alla persona getta la spugna. Il 22 aprile scorso l’as - sessora Barone in un incontro via web ribadisce a sindacalisti e prefetto: «Il commissariamento della struttura paralizzata è alle porte». Ma non succede alcunché. «Il signor prefetto - fa presente Corcella - a questo punto, farebbe bene a chiedere conto, con determinazione e in modo ufficiale, agli organi istituzionali della Regione Puglia, quale sia sia lo stato dell'arte della definizione delle decisioni e degli adempimenti più volte sbandierati.

Il caso dell’Azienda di servizi alla persona inoperosa rappresenta da lungo tempo un indecoroso spettacolo politico- amministrativo e un pessimo esempio di “abbandono” di una bell’e pronta struttura pubblica di grandissima utilità sociale, che toglierebbe dalle mani di qualsiasi forma di speculazione monopolistica imprenditoriale privata il grande ed attualissimo tema dell’assistenza in favore della nostra popolazione anziana ». «Senza tralasciare assolutamente - conclude Corcella - una approfondita valutazione sull’esistenza di elementi e condizioni che potrebbero indurre ad un coinvolgimento della magistratura contabile per gli aspetti propriamente finanziari e gestionali della vicenda. Che si faccia attenzione, ma davvero e da parte di tutti. Mentre la parte pubblica continua a decidere di non decidere, grandi spazi e opportunitàsi sono aperti per i privati. È ancora tollerabile tutto ciò?».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie