Martedì 02 Giugno 2020 | 14:32

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Rssa «Bilanzuoli» di Minervino

Minervino, anziani abbandonati: chiusa pure la Rsa «Bilanzuoli»

 
la scoperta della GdF
Gel «non igienizzante» venduto in tutta Italia: sequestri e denunce a Trani

Gel «non igienizzante» venduto in tutta Italia: sequestri e denunce a Trani

 
Cultura
Trani, ecco le idee per far rivivere il vecchio Conservatorio

Trani,ex Conservatorio: ecco le idee per farlo rivivere

 
LA PROTESTA
Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

Barletta Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

 
l'ordinanza
Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

 
Traffico
Trani, parcheggi: torna in vigore la sosta a pagamento

Trani, parcheggi: torna in vigore la sosta a pagamento

 
La decisione
Barletta, movida spericolata: chiuse due attività nel cuore della città

Barletta, movida spericolata: chiuse due attività nel cuore della città

 
Commercio
Trani, dopo 15 anni trasloca il mercato settimanale di via Falcone

Trani, dopo 15 anni trasloca il mercato settimanale di via Falcone

 
nella bat
Bisceglie, carabinieri smantellano piazza di spaccio: arrestati in 2 con 1,3kg di marijuana

Bisceglie, carabinieri smantellano piazza di spaccio: arrestati in 2 con 1,3kg di marijuana

 
Le proteste
Trani, «Nuovo padiglione, uno spreco»

Carcere di Trani: «Nuovo padiglione, uno spreco»

 

Il Biancorosso

Lutto
Bari calcio, addio a Gigi Frisini ex biancorosso e dirigente sportivo

Bari calcio, addio a Gigi Frisini ex biancorosso e dirigente sportivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariil provvedimento
Bari, interdittiva antimafia a gestore bar e spiaggia: Comune revoca concessioni

Bari, interdittiva antimafia a gestore bar e spiaggia: Comune revoca concessioni

 
LecceSanità post emergenza
Il San Giuseppe da Copertino

L’ospedale di Copertino riapre ma l’organizzazione è disastrosa

 
Tarantoatti persecutori
Taranto, armato si fa trovare sotto la casa della ex: arrestato stalker 48enne

Taranto, armato si fa trovare sotto la casa della ex: arrestato stalker 48enne

 
Brindisil'accordo
Petrolchimico Brindisi, in serata arriva l'intesa: Comune revoca sospensione

Petrolchimico Brindisi, in serata arriva l'intesa: Comune revoca sospensione

 
PotenzaDal 3 giugno
Basilicata, nuova ordinanza di Bardi: aperture in sicurezza e assembramenti vietati

Basilicata riapre in sicurezza e senza assembramenti: nuova ordinanza di Bardi

 

i più letti

Il fatto

Barletta, denunciò l'assenza di misure anti Covid: licenziato un operaio

È un lavoratore-sindacalista della Notaro Group in servizio al Cimitero

Barletta, denunciò l'assenza di misure anti Covid: licenziato un operaio

BARLETTA -  «In tempi di Coronavirus, accade che un lavoratore dopo aver denunciato, attraverso il proprio sindacato di riferimento, la mancanza di dispositivi di protezione individuali viene licenziato in tronco. È quanto successo a Luigi Lionetti, dipendente della Notaro group servizi srl che ha in gestione i servizi cimiteriali della città di Barletta».

Così Michele Rizzi (Assemblea permanente) interviene con una nota per denunciare il caso. «L’operaio in questione - attacca - ha ricevuto la lettera di licenziamento con effetto immediato il 6 aprile scorso perché avrebbe pubblicizzato un articolo dove la Filcams Cgil, sindacato del quale Lionetti è tra l’altro rappresentante sindacale aziendale, denunciava la mancanza di dispositivi di protezione individuali che l’azienda ovviava solo il 31 marzo».

«La Notaro group - prosegue Rizzi - ha ritenuto tale comportamento "lesivo dell'immagine della nostra società". In tempi di Corona virus, dove il rischio contagio è rischiosissimo, un lavoratore che sollecita la sua azienda a dotarsi di dispositivi di protezione individuali, quale protezione per i lavoratori e per gli altri, viene "premiato" con il licenziamento».
Secondo Rizzi: «I conti non tornano. Non sarà che la Notaro group abbia voluto sbarazzarsi di un operaio scomodo che ha sempre fatto valere i propri diritti e quelli dei propri colleghi?».

A proposito, Rizzi ricorda che «il Lionetti assieme ad altri lavoratori ex interinali e al sottoscritto, promosse la lotta che portò alla loro assunzione in Barsa dopo mesi e mesi di vertenza».

Di qui una serie di interrogativi: «E il sindaco di Barletta, Cannito e l'assessore ai servizi pubblici Passero, al corrente della vicenda cosa fanno? Permettono che la Notaro group servizi srl di Campi salentina licenzi un lavoratore semplicemente per aver denunciato la mancanza di Dpi? Si lavano le mani come Ponzio Pilato?».

«Ebbene - ribadisce Rizzi - noi le mani ce le laviamo solo per il virus ma non di fronte ai diritti dei lavoratori, per questo chiediamo che la Notaro group ritiri il licenziamento e che il sindaco Cannito e l'assessore Passero richiamino l'azienda all'osservanza del rispetto dei diritti dei lavoratori e della comunità barlettana, non fosse altro perché l'azienda leccese ha avuto l'appalto dal Comune di Barletta».

La conclusione: «Di certo, di fronte al silenzio di Comune e società, saremo costretti ad intraprendere varie forme di lotta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie