Martedì 21 Gennaio 2020 | 20:38

NEWS DALLA SEZIONE

il caso
Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

 
l'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 
Il caso
Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

 
La decisione
Trani, infiltrazioni mafiose in azienda: disposta ammnistrazione giudiziaria

Trani, infiltrazioni mafiose in azienda: disposta ammnistrazione giudiziaria

 
nel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
l'esplosione
Andria, bomba su auto tecnico Fidelis durante allenamento

Andria, bomba su auto dirigente Fidelis durante allenamento

 
il caso
InnovaPuglia, nessun abuso per Emiliano con la nomina del sindaco di Bisceglie

InnovaPuglia, nessun abuso per Emiliano con la nomina del sindaco di Bisceglie

 
Tragedia sfiorata
Andria, bambina investita da auto finisce in ospedale

Andria, bambina investita da auto finisce in ospedale

 
La testimonianza choc
Strage treni Andria-Corato, dipendente in udienza: «Già nel 2014 si sfiorò la tragedia»

Strage treni Andria-Corato, dipendente in udienza: «Già nel 2014 si sfiorò la tragedia»

 
L'iniziativa
Barletta dice no alla plastica: pronta la distribuzione di 9mila borracce in alluminio

Barletta dice no alla plastica: distribuite 9mila borracce in alluminio per gli studenti

 
La sentenza
Scontro treni ad Andria, assolta ex dirigente del Ministero

Scontro treni ad Andria, assolta ex dirigente del Ministero

 

Il Biancorosso

mercato
Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal Verona

Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal Verona

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVSequestro e denuncia
Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

 
TarantoLa sentenza
Caso Scazzi, processo ai falsi testimoni: 4 anni a Ivano Russo, 5 anni a Michele Misseri

Caso Scazzi, 11 condanne per le bugie al processo: 5 anni a Ivano Russo, 4 anni a Michele Misseri

 
Leccel'appuntamento
«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

 
Potenzaserie c
Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

 
BrindisiNel Brindisino
Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

 
Batil caso
Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

 
Materaprocura di matera
Furti per 500mila euro in scuole Puglia e Basilicata: 2 arresti e 5 denunce

Furti per 500mila euro in scuole Puglia e Basilicata: 2 arresti e 5 denunce VD

 
FoggiaIl caso
Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

 

i più letti

il caso

Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

Tra gli ammessi politici e loro parenti: quattro posti per 12 mesi

Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

La graduatoria definitiva dovrebbe essere pubblicata giusto prima di Natale. E qualcuno, come è giusto, passerà le feste con in tasca un contratto nella ex Provincia Bat. Soldi della Regione, che finanziano l’assistenza agli studenti disabili delle scuole superiori, e che qui sono stati usati - in parte - anche per quattro assunzioni a tempo determinato.
Ai bandi pubblici, naturalmente, può partecipare chiunque. Ed a questo, in totale, sono arrivate 147 domande spalmate tra quattro profili, due da impiegato e due da funzionario.

Dodici mesi sono meglio di niente, soprattutto se - la convenzione con la Regione è triennale - possono essere rinnovati. Ed ecco che l’elenco degli ammessi, per coincidenza, contiene moltissimi nomi vicini alla politica locale: Barletta, Trani e soprattutto Margherita di Savoia, la città del sindaco-presidente Bernardo Lodispoto, eletto alla guida della Provincia a fine settembre battendo il sindaco di Barletta, Mino Cannito, anche grazie al supporto del consigliere regionale Filippo Caracciolo, in un mix sinistra-destra difficilissimo da decifrare.

Fermo restando che nulla autorizza a esprimere alcun tipo di sospetto (chiunque - lo ripetiamo - può partecipare a qualunque bando pubblico), non può non suscitare una qualche sorpresa l’inserimento nella lista degli ammessi alla prova orale per il posto da funzionario della cugina di Caracciolo, Margherita (la sorella del consigliere regionale, omonima, già lavora al Comune di Barletta come agente di polizia municipale), e di due suoi fedelissimi al Comune di Trani, entrambi del Pd: l’assessore Maria Nenna e il consigliere Giacomo Marinaro.

Qualche chilometro più a nord, a Margherita di Savoia, vivono alcuni grandi sostenitori del sindaco-presidente Lodispoto. Anche loro, ovviamente, hanno ogni diritto di partecipare a qualunque bando pubblico. E - sempre nello stesso elenco di ammessi - troviamo Raffaele Bufo, coordinatore di «Margherita cambiaverso», e Maria Rosaria Calamita, moglie dell’ex consigliere comunale e candidato sindaco Francesco Galante. Ancora più su, verso il Foggiano, c’è un altro uomo vicino al Pd, Giancarmine Fiorilli, ai tempi vicesegretario dei giovani di Capitanata.

L’elenco in realtà potrebbe continuare con tanti «amici di» e «collaboratori di» che, però, non hanno cariche pubbliche ma lavorano in enti o strutture finanziate dal pubblico (il Patto Nord Barese-Ofantino, ad esempio). O che è facile ritrovare, nelle foto disponibili sui social, in feste di matrimonio o di inaugurazione di comitati elettorali di esponenti politici molto in vista nella zona. Le liste degli ammessi sono su Internet.

Le prove orali del concorso sono cominciate lunedì e si concluderanno all’antivigilia di Natale. E nulla - nulla - autorizza a pensare che i colloqui non verranno condotte con assoluto rigore e imparzialità. Le quattro selezioni porteranno alla chiamata del vincitore, ma nulla vieta a qualunque altro ente pubblico - ad esempio un Comune, magari della zona - che per puro caso abbia necessità della stessa figura professionale, di far scorrere la graduatoria: lo consente la legge.
Tutto regolare, dunque. Esattamente come la selezione con cui la Barsa, municipalizzata del Comune di Barletta, ha selezionato 13 operatori ecologici tra cui nove laureati (il bando prevedeva fino a nove punti per la laurea). Per coincidenza tra loro c’era anche la figlia di un consigliere comunale locale: ««Non possiamo mica impedirle di partecipare a un concorso pubblico - aveva spiegato l’amministratore della società, Michele Cianci -. La dottoressa l’ha fatto e l’ha vinto: aveva il diritto di partecipare, come ora ha quello di rinunciare all’assunzione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie