Mercoledì 18 Settembre 2019 | 13:22

NEWS DALLA SEZIONE

In centro
Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

 
Giustizia svenduta
Corruzione a Trani, un nuovo verbale inguaia l'ex pm Scimè

Corruzione a Trani, un nuovo verbale inguaia l'ex pm Scimè

 
Il personaggio
Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

 
L'iniziativa
Caro cancelleria, a Barletta il «quaderno sospeso»: la scuola è più umana

Caro cancelleria, a Barletta il «quaderno sospeso»: la scuola è più umana

 
Arrestato
Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

Barletta, marocchino accoltella tunisino e gli aizza contro un Pitbull

 
L'evento
Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

Andria, la festa patronale si chiude con Avitabile e l'Orchestra Popolare Notte della Taranta

 
La lite
Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

Barletta, rissa tra ubriachi: uomo ferito con un fendente. Non è grave

 
La difesa
Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

Andria, ucciso per mancata precedenza, il presunto killer: «Si è scagliato e ha urtato il coltellino»

 
Nel nordbarese
Barletta, 17enne con marijuana e cocaina in casa: arrestato

Barletta, 17enne con marijuana e cocaina in casa: arrestato

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa sentenza
Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

 
LeccePresi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
MateraPreso dai Cc
Tito, ai domiciliari ma spacciava: n cella un 49enne

Tito, ai domiciliari ma spacciava: in cella un 49enne

 
BrindisiIn cella un 58enne
Latiano, minaccia di morte la moglie che lo fa arrestare: «Ha una pistola»

Latiano, minaccia di morte la moglie che lo fa arrestare: «Ha una pistola»

 
BatIn centro
Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

 
TarantoDalla Gdf
Evasione fiscale, sequestrati beni a ditte abbigliamento Martina Franca

Evasione fiscale, sequestrati beni a ditte abbigliamento Martina Franca

 
Foggia
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 
PotenzaA Sant'Arcangelo
Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

 

i più letti

A Trani

Sophia Loren torna in Puglia per il film diretto dal figlio

L'attrice sul set di «La vita davanti a sé» per la regia di Edoardo Ponti (suo figlio), tratto dall’omonimo romanzo del francese Romain Gary.

Sophia Loren, dopo 30 anni il probabile ritorno sul set di Trani

TRANI - Troppi indizi già costituivano una prova. Dagli incaricati della produzione, che ricercavano in città locali idonei allo svolgimento di determinate riprese, al primo cittadino che non confermava, né smentiva tale circostanza. Ed ancora, e soprattutto, le dichiarazioni rilasciate dalla stessa attrice durante una recente manifestazione: «Tornerò a farmi dirigere da mio figlio in una località sul mare che mi piace tanto».
Adesso è ufficiale: Sophia Loren girerà a Trani La vita davanti a sé, per la regia di Edoardo Ponti, tratto dall’omonimo romanzo del francese Romain Gary.

La conferma dell’atteso evento cinematografico, le cui riprese potrebbero iniziare già a giugno, è arrivata proprio dal sindaco, Amedeo Bottaro, napoletano come la Loren, che ha rotto gli indugi e fatto sapere sulla sua pagina Facebook della formale proposta, pervenuta a Palazzo di città, affinché Trani ospitasse la troupe.
««Praticamente ogni anno - scrive il sindaco - riceviamo svariate richieste di ospitalità e collaborazione da parte di produzioni televisive e cinematografiche, sempre puntualmente soddisfatte perché consci del gran ritorno d’immagine per la nostra città. Negli ultimi anni abbiamo consolidato i rapporti con l’Apulia film commission e le stesse produzioni, puntando a sviluppare questa forma di “cineturismo” da aggiungere alla già variegata offerta turistica culturale di Trani. Questa nuova istanza di collaborazione, ovviamente, non ce la siamo fatta sfuggire, anche perché il lungometraggio in questione vedrà protagonista una delle più grandi attrici italiane, vanto del cinema nazionale ed internazionale».
Esattamente un anno fa, a margine di una sfilata di moda, la Loren aveva anticipato il progetto del film in cui sarà diretta dal suo secondogenito, con cui già aveva girato nel 2014 La voce umana, tratto dall’opera teatrale di Jean Cocteau.
In questo caso la Loren interpreterà Madame Rosa, una anziana ebrea cui è affidato il piccolo Momo, figlio abbandonato di una prostituta.

La circostanza per cui l’attrice vestirà i panni di una donna ebrea, calata nella realtà di Trani, lascia ipotizzare che, con molta probabilità, il film sarà girato prevalentemente nel quartiere ebraico e nel centro storico.
Allo stato non è ancora dato conoscere se anche l’antichissima sinagoga Scolanova, a tutt’oggi aperta al culto ebraico, sarà utilizzata come set. Tuttavia il coinvolgimento nel lavoro cinematografico di Ponti di uno dei principali luoghi di culto ebraici del Mezzogiorno, sia pure dall’esterno, appare pressoché fuori discussione.
Peraltro, fra i locali che la produzione ricercava, si è già individuato un edificio, nella vicinissima via La Giudea, che pare si presti molto bene a numerose esigenze cinematografiche nella pellicola prodotta dalla Palomar.
E così, la Loren tornerà a girare a Trani a distanza di trent’anni da Sabato, domenica e lunedì, in cui fu diretta da Lina Wertmüller.
E sembra di tornare veramente indietro di trent’anni, ma come se fosse ancora oggi, quando, per una delle scene più importanti di Sabato, domenica e lunedì, via Mario Pagano fu trasformata in una strada della Pozzuoli di inizio ’900, con tutte le insegne dei negozi mutate per rendere al meglio le atmosfere dell’epoca della città flegrea.
Sophia Loren, evidentemente, ha serbato un ottimo ricordo di Trani al punto da avere scelto, con il figlio regista, di tornarvi trent’anni dopo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie