Giovedì 25 Aprile 2019 | 07:46

NEWS DALLA SEZIONE

Lavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl premio
Mafia, scuola barese vince concorso Fondazione Falcone

Mafia, scuola barese vince concorso Fondazione Falcone

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
LecceTecnologia
Lecce, ecco Dumbo: miniescavatore radiocomandato che pulisce le vasche Aqp

Lecce, ecco Dumbo: miniescavatore radiocomandato che pulisce le vasche Aqp

 
BatLavoro
Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

Barletta, sindacati soddisfatti: stop licenziamenti alla Timac

 
FoggiaL'intervista
Giannini: «Al treno-tram la Regione ha rinunciato»

Giannini: «Al treno-tram Foggia-Manfredonia la Regione ha rinunciato»

 
BrindisiStalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
PotenzaIl nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 

A Barletta

Un libro per aiutare Chiara, dopo l'incidente in Erasmus

L'iniziativa delle librerie della città è nata dopo che la studentessa è caduta in Spagna e ora necessita costose cure e riabilitazione

Un libro per aiutare Chiara, dopo l'incidente in Erasmus

La solidarietà che trova casa, quella bella e accogliente, nella libreria. Anzi delle librerie. I libri come «strumento» di salvezza. La bontà che fa rima con i libri. Di qualsiasi genere. Questo è quello che sarà possibile far sbocciare a Barletta in questo fine settimana. Perché ? Presto scritto: offrire un aiuto concreto, attraverso l'acquisto di un libro, al fine di raccogliere fondi per «continuare a far vivere Chiara». Questa meravigliosa studentessa barlettana di soli 20 anni da alcune settimane lotta tra la vita e la morte a seguito di una terribile caduta durante il suo periodo di Erasmus in Spagna. Ora è rientrata in Italia ed è stata sottoposta a dei delicatissimi interventi. Grazie a Dio sono andati bene ma ora si dovrà intraprendere il lungo e costosissimo percorso della riabilitazione.


Questa tragica vicenda ha toccato il cuore di tantissimi barlettani. E anche la sensibilità e l’operatività delle responsabili delle tre librerie di Barletta – l’Einaudi, La Penna Blu e la Mondadori – che hanno dato vita alla meravigliosa iniziativa «Mi curo di Chiara – Un libro per Chiara». «La vicenda della nostra giovane concittadina ci ha toccato nel profondo», hanno fatto sapere. Poi, ispirate dai cuori e dai volti dei frequentatori delle librerie, hanno aggiunto: «Ogni giorno le nostre librerie sono frequentate e animate da studenti e lettori pieni di sogni e passioni: gli stessi di Chiara. E a tutti coloro che coltivano sogni, alimentano passioni e curano la propria anima attraverso i libri e la lettura ci rivolgiamo. A loro, a tutti i lettori, chiediamo di compiere con noi un piccolo gesto: domenica 18 novembre, acquistando un libro sarà automaticamente donato un contributo alle cure per Chiara. Lavoriamo insieme per un obiettivo concreto: la vita di una di noi. Un libro, per dire che “mi curo di Chiara”». Un appello da cogliere senza indugio. Da onorare con il piacere che solo la lettura offre. In questo caso unico: far tornare Chiara a sorridere sfogliando le pagine della vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400