Lunedì 18 Gennaio 2021 | 21:30

NEWS DALLA SEZIONE

Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 
L'inchiesta
Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

 

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barile indagini
Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

Bari, inchiesta escort: in 5 rischiano processo per falsa testimonianza su serate con Berlusconi

 
Lecceoperazione dei CC
Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

Racale, in due circostanze tenta rapina con arma giocattolo: fugge a mani vuote e viene arrestato

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 
Tarantocontrolli del CC
Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

Taranto, tentano di entrare in Tribunale con coltelli e tirapugni: 5 denunciati

 
Covid news h 24prevenzione
Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

Foggia, oltre 2.500 operatori sanitari sottoposti a vaccino anti Covid

 
Potenzala protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

La sentenza

Gambizzò due fratelli di Canosa, pena ridotta in appello a Zagaria

Da 8 anni a 3 anni ed 8 mesi di reclusione per il 34enne canosino che ferì a pistolettate i fratelli Del Fonso. Per i giudici «non fu tentato omicidio»

Aveva la pistola col colpo in canna: arrestato a Bari

CANOSA - Da 8 anni a 3 anni ed 8 mesi di reclusione. La seconda sezione penale delle Corte d’Appello di Bari ha rideterminato così la sentenza di condanna a carico di Cosimo Zagaria, il 34enne canosino accusato della pistolettata ai danni dei fratelli Michele e Vincenzo Del Fonso.
Per la sparatoria del 20 ottobre 2016, il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Trani, Maria Grazia Caserta, il 23 novembre 2017 condannò Zagaria con rito abbreviato, qualificando i fatti come tentato omicidio.
Differente la qualificazione data dalla Corte barese che ha condannato, invece, il canosino per il reato di lesioni aggravate: di qui la conseguente riduzione di pena. La difesa, affidata all’avvocato Giuseppe Arzillo, ha sostenuto che seppur verso i fratelli Del Fonso fossero stati esplosi da 7 proiettili, uno dei quali in piombo incamiciato, non c’era alcun elemento processuale da cui emergesse la volontà omicida di Zagaria.
Dunque una gambizzazione e non un tentato omicidio. Non è stata fatta chiarezza sul movente, secondo la difesa. Per quanto ricostruirono le indagini della Procura della Repubblica di Trani, la sparatoria sarebbe stata determinata da alcuni apprezzamenti che i fratelli Del Fonso, nei pressi di un bar di Canosa di Puglia, avrebbero fatto sul cane pitbull di Zagaria “manifestando l’intenzione di portarlo via”.
Il 34enne si allontanò, salvo poi tornare nello stesso luogo armato di una pistola beretta calibro 9 “modificata e trasformata in comune arma da sparo”, ferendo con 3 dei 7 colpi sparati Michele Del Fonso alla gamba sinistra.
Alla luce delle sentenza della Corte d’Appello di Bari (che ha inoltre dichiarato l’imputato interdetto per 5 anni dai pubblici ufficio) il legale di Zagaria ha depositato istanza di arresti domiciliari in vece della detenzione cautelare in carcere.
La sentenza di secondo grado ha confermato il diritto al risarcimento in favore della parte civile, rappresentata dall’avvocato Michele D’Ambra. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie