Lunedì 17 Giugno 2019 | 08:52

NEWS DALLA SEZIONE

Tragedia sfiorata
Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

 
Il ritrovamento
San Ferdinando, Nascondeva nel box un fucile: arrestato incensurato

San Ferdinando, nascondeva nel box un fucile: arrestato incensurato

 
L'iniziativa
Barletta, vincolo di tutela per l’ex Cartiera e per Palazzo Tresca

Barletta, vincolo di tutela per l’ex Cartiera e per Palazzo Tresca

 
Giustizia truccata
Trani, magistrati arrestati: altre denunce, arresti prorogati

Trani: «Potrebbero inquinare le prove», arresti prorogati per Savasta e Nardi

 
Pallavolo
Canosa, l'eurocampionessa Sansonna è cittadina benemerita

Canosa, l'eurocampionessa Sansonna è cittadina benemerita

 
Nordbarese
Non ci sono soldi sul conto: sindaco Trani rinuncia al Riesame

Non ci sono soldi sul conto: sindaco Trani rinuncia al Riesame

 
Il caso
Trani, Villa Maggi «in sicurezza»: ora è ridotta a cumulo di detriti

Trani, Villa Maggi «in sicurezza»: ora è ridotta a cumulo di detriti

 
Sanità
Trani, prelievi di cornee a cuore fermo: il primo nella Asl Bat

Bisceglie, prelievi di cornee a cuore fermo: il primo nella Asl Bat

 
L'operazione
Corato, bombole GPL pericolose e non collaudate: GdF sequestra beni per 5 mln e mezzo di euro

Corato, bombole GPL pericolose: GdF sequestra 5 mln e mezzo di euro di beni

 
Nei guai un 22enne
Andria, rapina farmacia: i cc lo riconoscono dai filmati

Andria, rapina farmacia: i cc lo riconoscono dai filmati

 
Cibo e cinema
Ciak Sophia Loren a Trani festeggiato con una pizza speciale

Ciak Sophia Loren a Trani festeggiato con una pizza speciale

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il Monopoli sulle tracce di Barretoriparte dalla Puglia l'avventura ?

Il Monopoli sulle tracce di Barreto, riparte dalla Puglia l'avventura ?

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'incidente
Cavallino, ragazze travolte da auto pirata: una 22enne è in comaE a Putignano investiti 3 ciclisti

Cavallino, due ragazze in scooter travolte da auto pirata: 22enne in coma
E a Putignano investiti 3 ciclisti Vd

 
BariIncidente stradale
Putignano, tre ciclisti travolti sulla statale 172: uno è grave + VIDEO +

Putignano, tre ciclisti travolti sulla statale 172: uno è grave

 
TarantoL'annuncio
Taranto, pompiere morto in servizio: il distaccamento sarà a suo nome

Taranto, pompiere morto in servizio: il distaccamento sarà a suo nome

 
HomeSport
Vela, regata Brindisi-Corfù: il vento sposta traguardo a Merlera

Vela, regata Brindisi-Corfù: il vento sposta traguardo a Merlera

 
MateraL'annuncio dell'ANAS
Viabilità, arriva lo spartitraffico sulla Basentana

Viabilità, arriva lo spartitraffico sulla Basentana

 
PotenzaLa richiesta
S. Carlo di Potenza, l’ira degli esclusi al concorso per infermieri

S. Carlo di Potenza, l’ira degli esclusi al concorso per infermieri

 
FoggiaL'atto di accusa
Foggia, case a luci rosse: 50 euro al giorno d'affitto per prostituirsi

Foggia, case a luci rosse: 50 euro al giorno d'affitto per prostituirsi

 
BatTragedia sfiorata
Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

 

i più letti

La sentenza

Gambizzò due fratelli di Canosa, pena ridotta in appello a Zagaria

Da 8 anni a 3 anni ed 8 mesi di reclusione per il 34enne canosino che ferì a pistolettate i fratelli Del Fonso. Per i giudici «non fu tentato omicidio»

Aveva la pistola col colpo in canna: arrestato a Bari

CANOSA - Da 8 anni a 3 anni ed 8 mesi di reclusione. La seconda sezione penale delle Corte d’Appello di Bari ha rideterminato così la sentenza di condanna a carico di Cosimo Zagaria, il 34enne canosino accusato della pistolettata ai danni dei fratelli Michele e Vincenzo Del Fonso.
Per la sparatoria del 20 ottobre 2016, il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Trani, Maria Grazia Caserta, il 23 novembre 2017 condannò Zagaria con rito abbreviato, qualificando i fatti come tentato omicidio.
Differente la qualificazione data dalla Corte barese che ha condannato, invece, il canosino per il reato di lesioni aggravate: di qui la conseguente riduzione di pena. La difesa, affidata all’avvocato Giuseppe Arzillo, ha sostenuto che seppur verso i fratelli Del Fonso fossero stati esplosi da 7 proiettili, uno dei quali in piombo incamiciato, non c’era alcun elemento processuale da cui emergesse la volontà omicida di Zagaria.
Dunque una gambizzazione e non un tentato omicidio. Non è stata fatta chiarezza sul movente, secondo la difesa. Per quanto ricostruirono le indagini della Procura della Repubblica di Trani, la sparatoria sarebbe stata determinata da alcuni apprezzamenti che i fratelli Del Fonso, nei pressi di un bar di Canosa di Puglia, avrebbero fatto sul cane pitbull di Zagaria “manifestando l’intenzione di portarlo via”.
Il 34enne si allontanò, salvo poi tornare nello stesso luogo armato di una pistola beretta calibro 9 “modificata e trasformata in comune arma da sparo”, ferendo con 3 dei 7 colpi sparati Michele Del Fonso alla gamba sinistra.
Alla luce delle sentenza della Corte d’Appello di Bari (che ha inoltre dichiarato l’imputato interdetto per 5 anni dai pubblici ufficio) il legale di Zagaria ha depositato istanza di arresti domiciliari in vece della detenzione cautelare in carcere.
La sentenza di secondo grado ha confermato il diritto al risarcimento in favore della parte civile, rappresentata dall’avvocato Michele D’Ambra. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE