Giovedì 17 Gennaio 2019 | 09:48

NEWS DALLA SEZIONE

Forse per un litigio
Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

Agguato a Triggiano, grave un 38enne: due colpi all'addome

 
In un panificio
Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

Bari, in fiamme la friggitrice: panico a Torre a Mare

 
Per Filippo Capriati
Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

Il clan Capriati al porto di Bari, Autorità chiede 1mln di danni

 
Il commento
Modello Emiliano, esame pugliese

Modello Emiliano, esame pugliese

 
Fermato dalla polizia
Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

Bari, droga e armi in casa: arrestato 22enne al quartiere Libertà

 
Il dibattito
Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

Antico palazzo demolito a Bari, proteste: «Ennesimo scempio»

 
Ha 44 anni
Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

Bari, M5S sceglie la musicista Elisabetta Pani come candidato sindaco

 
Dopo l'arresto di settembre
Bari, chiuse indagini su Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

Bari, chiuse indagini su ex patron Giancaspro, spunta anche l'accusa di estorsione

 
La storia è una bufala
Bari, ristruttura villa e trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Troppo tardi per il cambio»

Bari, trova 150mln di lire del padre. Bankitalia: «Tardi per il cambio», ma è una fake news

 
Gesto senza motivo
Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne: ha agito senza motivo

Cassonetti bruciati a Bari, telecamere incastrano una 36enne della provincia

 

In un agguato a Bari

Uccise 13 anni fa rivale
condannato a 10 anni

Il pluripregiudicato barese Vito Valentino, ritenuta una delle figure emergenti del clan Strisciuglio, condannato per l’omicidio di Domenico D’Ambrosio, ucciso il 23 luglio 2003 in un bar del quartiere Stanic

Uccise 13 anni fa rivale condannato a 10 anni

BARI - Il Tribunale per i Minorenni di Bari ha condannato con rito abbreviato il pluripregiudicato barese Vito Valentino, ritenuta una delle figure emergenti del clan Strisciuglio, alla pena di 10 anni di reclusione per l’omicidio di Domenico D’Ambrosio, ucciso il 23 luglio 2003 in un bar del quartiere Stanic.

Nei confronti di Valentino, oggi 31enne, difeso dall’avvocato Nicola Quaranta, è stata riconosciuta l'attenuante della minore età all’epoca dei fatti ed è stata esclusa dal Tribunale l’aggravante del metodo mafioso.

I presunti sicari, Valentino e il 38enne Vito Valerio (nei confronti del quale procede il Tribunale ordinario), sono stati arrestati nel luglio 2015, 12 anni dopo il delitto. Il caso, infatti, inizialmente archiviato, era stato riaperto nel 2009 dopo le dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia.

Stando alle indagini della Squadra Mobile di Bari, D’Ambrosio fu ucciso per contrasti interni al gruppo criminale legati al controllo dello spaccio. Valentino, per il quale l’accusa aveva chiesto la condanna a 17 anni e 6 mesi di reclusione, avrebbe guidato lo scooter con a bordo Valerio, che materialmente sparò e uccise Domenico D’Ambrosio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400