Lunedì 21 Gennaio 2019 | 03:22

NEWS DALLA SEZIONE

La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 
Nel barese
Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

Cane fiuta droga in un locale a Casamassima, arrestato 22enne

 
A Bari
Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

Tenta di rubare l'auto a pensionato: furto sventato da cc fuori servizio

 
A Bari
Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

Rubano occhiali da centro commerciale: 3 arresti

 
Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante buttato giù dalla bici, presi gli aggressori: «Non era razzismo»

 
Sentenze tributarie pilotate
Sentenze tributarie pilotate: chieste 11 condanne a Bari

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 

Accordo per il salvataggio dell'Ansaldo Caldaie produzione diversificata

BARI – C'è l’intesa per il salvataggio di Ansaldo Caldaie Boiler spa, il cui stabilimento di Gioia del Colle (Bari) conta 197 dipendenti, tra diretti e indiretti, per i quali si prospettava la procedura di licenziamento collettivo per la dismissione della fabbrica. Ieri sera al ministero dello Sviluppo economico è stato firmato un verbale di accordo tra i rappresentanti dei sindacati, dell’azienda, della Regione Puglia e del governo
Accordo per il salvataggio dell'Ansaldo Caldaie produzione diversificata
BARI – C'è l’intesa per il salvataggio di Ansaldo Caldaie Boiler spa, il cui stabilimento di Gioia del Colle (Bari) conta 197 dipendenti, tra diretti e indiretti, per i quali si prospettava la procedura di licenziamento collettivo per la dismissione della fabbrica. Ieri sera al ministero dello Sviluppo economico è stato firmato un verbale di accordo tra i rappresentanti dei sindacati, dell’azienda, della Regione Puglia e del governo.

"Si tratta di un risultato molto importante – dichiara in una nota l’assessore della Regione Puglia al Lavoro, Leo Caroli - che assicura la continuità delle produzioni attraverso la diversificazione delle stesse, salvaguarda l’occupazione e garantisce il reddito ai lavoratori". Il piano industriale di rilancio, riferisce l’assessore, prevede "l'attuazione nel biennio 2015-2017 di investimenti mirati all’avvio di nuove linee di produzione, alla realizzazione di bruciatori innovativi e all’industrializzazione dei progetti di ricerca, co-finanziati dalla Regione Puglia e realizzati, sempre nei capannoni di Gioia, dalla Itea, altra azienda del gruppo Sofinter".

Caroli spiega che il piano degli investimenti e l'installazione delle nuove macchine "richiederanno periodi di riduzione delle attività, nel corso dei quali l’accordo prevede  il ricorso alla cassa integrazione straordinaria, definita "una ottima soluzione" perchè "garantisce, nel periodo di transizione, il reddito dei lavoratori diretti ed indiretti. In queste ore – aggiunge – rappresentanti dell’AC Boiler spa di Gioia e la tecnostruttura dell’assessorato stanno già approfondendo il piano formativo che accompagnerà, con il co-finanziamento della Regione, il processo di riqualificazione  'on the job' del personale".

L'assessore sottolinea la "formidabile sinergia interistituzionale" e il ruolo del sindacato "determinante e propositivo". "Sono certo – conclude Caroli – che sindacato e  azienda troveranno presto l’accordo per incentivare adeguatamente l’esodo volontario di quanti sono in prossimità della pensione o che intendano percorrere altre strade lavorative".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400