Giovedì 17 Giugno 2021 | 03:34

NEWS DALLA SEZIONE

A Bari
Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

 
Il caso
Bari, ospedale in Fiera va smontato, Emiliano: «Vogliamo mantenerlo»

Bari, ospedale in Fiera va smontato, Emiliano: «Vogliamo mantenerlo»

 
Il caso
Bari, fumata nera sul destino di 60 manutentori dell'impianto di Trenitalia

Bari, fumata nera sul destino di 60 manutentori dell'impianto di Trenitalia

 
La decisione
Estorsioni e truffa a società porto di Bari, chieste 9 condanne per affiliati clan Capriati

Estorsioni e truffa a società porto di Bari, chieste 9 condanne per affiliati clan Capriati

 
Gli appuntamenti
Bari, due concerti gratuiti dell'Orchestra sinfonica metropolitana

Bari, due concerti gratuiti dell'Orchestra sinfonica metropolitana

 
L'iniziativa
La Puglia contatterà il centro d'eccellenza per la Sma di Boston: una speranza per Paolo e Melissa

La Puglia contatterà il centro d'eccellenza per la Sma di Boston: una speranza per Paolo e Melissa

 
La svolta dell’ex governatore
Bari, «Vendola garantista non convince»

Bari, «Vendola garantista non convince»

 
Il caso
Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia

Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia: dopo 10 anni è tutto prescritto

 
I forum della Gazzetta
Bari, la corsa a ostacoli della ripartenza

Bari, la corsa a ostacoli della ripartenza

 
Il contenzioso
Bari, spiaggia di Torre Quetta e bar di Pane e Pomodoro: il Tribunale «media» fra Comune ed ex gestore

Bari, spiaggia di Torre Quetta e bar di Pane e Pomodoro: il Tribunale «media» fra Comune ed ex gestore

 
Guardia di Finanza
Gravina, in casa antichi reperti archeologici: sequestrati

Gravina, in casa antichi reperti archeologici: sequestrati

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatL’incidente
Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

Barletta, crolla palazzina dopo esplosione: 3 feriti trasportati d’urgenza in ospedale

 
LecceA Nardò
Polizia salva 85enne durante incendio in casa nel Salento

Attimi di paura nel Salento, polizia salva 85enne da incendio divampato in casa

 
BariA Bari
Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

Gestione spiaggia di Torre Quetta, pm insiste su interdittiva antimafia

 
PotenzaLa denuncia
Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

Potenza, «la Basilicata sempre più povera»

 
TarantoIl siderurgico
Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

Ex Ilva Taranto, Emiliano: «Impianti area a caldo da fermare subito»

 
MateraTelevisione
Matera, Imma Tataranni è tornata

Matera, Imma Tataranni è tornata

 

i più letti

Corruzione

Comune di Molfetta, presunte tangenti per appalti: da domani interrogatori

Il primo a comparire davanti alla gip che ha firmato l'ordinanza, Rossella Volpe, sarà l’ex assessore comunale Mariano Caputo

Molfetta, 16 persone accusate di corruzione: operazione GdF all’alba

BARI -  Sono stati fissati per domani e venerdì gli interrogatori di garanzia delle 16 persone arrestate nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Trani su presunti episodi corruttivi al Comune di Molfetta nella quale è indagato (non raggiunto da misura cautelare) il sindaco Tommaso Minervini. Il primo a comparire davanti alla gip che ha firmato l'ordinanza, Rossella Volpe, sarà l’ex assessore comunale Mariano Caputo, assistito dall’avvocato Felice Petruzzella. Dopo di lui saranno interrogati il funzionario comunale Orazio Lisena, l’ex consigliera comunale Anna Sara Castriotta e gli altri sette arrestati, tutti in carcere, tra imprenditori e progettisti: Riccardo Di Santo, Andrea Ladogana, Valerio Di Gregorio, Domenico Tancredi, Paolo Conforti (ex candidato sindaco di Noci), Francesco e Pasquale Ieva. Poi toccherà ai sei indagati finiti agli arresti domiciliari (il presidente della commissione di gara di uno degli appalti pilotati, Vincenzo Manzi, e altri 5 tra imprenditori e dipendenti delle aziende coinvolte: Francesco Sancilio, Mauro Giancaspro, Michele Palmiotti, Maurizio Bonafede, Vito De Robertis). Stando all’indagine della Guardia di Finanza, coordinata dai pm di Trani, i funzionari pubblici si sarebbero fatti pagare tangenti, denaro, regali e altre utilità, per favorire gli imprenditori «amici» nell’ottenimento di appalti e incarichi, dimostrando «una capacità di piegare e condizionare ogni evenienza - scrive la gip - trasformandola in occasione di guadagno e di interesse illecito condiviso». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie