Mercoledì 16 Giugno 2021 | 13:05

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia

Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia

 
I forum della Gazzetta
Bari, la corsa a ostacoli della ripartenza

Bari, la corsa a ostacoli della ripartenza

 
Il contenzioso
Bari, spiaggia di Torre Quetta e bar di Pane e Pomodoro: il Tribunale «media» fra Comune ed ex gestore

Bari, spiaggia di Torre Quetta e bar di Pane e Pomodoro: il Tribunale «media» fra Comune ed ex gestore

 
Guardia di Finanza
Gravina, in casa antichi reperti archeologici: sequestrati

Gravina, in casa antichi reperti archeologici: sequestrati

 
Il caso
Bari, morto il 54enne in intensiva dopo dose J&J: era in coma per trombosi. Il caso segnalato ad Aifa

Bari, morto il 54enne in intensiva dopo dose J&J: era in coma per trombosi.
Il caso segnalato ad Aifa

 
Scuola
Maturità 2021, domani al via in Puglia e Basilicata: gli auguri di Bardi e dell'assessore Leo

Maturità 2021, al via in Puglia e Basilicata: gli auguri agli studenti di Bardi e dell'assessore Leo

 
Il caso
Corruzione, arresti Molfetta: la parola al gip: «Dazioni per riconoscenza»

Corruzione, arresti Molfetta: la parola al gip: «Dazioni per riconoscenza»

 
La curiosità
Il cavallo Murgese star del circo: l’esperimento al via da Altamura

Il cavallo Murgese star del circo: l’esperimento al via da Altamura

 
Il caso
Abusi edilizi a Polignano, dopo un anno ok alla facoltà d'uso per il lido San Giovanni

Abusi edilizi a Polignano, dopo un anno ok alla facoltà d'uso per il lido San Giovanni

 
L'allarme
Bari, la denuncia Usppi : «Mancano 30 primari nei reparti»

Bari, la denuncia Usppi : «Mancano 30 primari nei reparti»

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIncendio
Ruffano, le fiamme divorano campi e capannone agricolo

Ruffano, le fiamme divorano campi e capannone agricolo

 
PotenzaIl progetto
Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

 
BariIl caso
Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia

Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia

 
FoggiaSanità
San Giovanni Rotondo, bimba di 18 mesi salva dopo un intervento al cervello

San Giovanni Rotondo, bimba di 18 mesi salva dopo un intervento al cervello

 
BrindisiBlitz nel porto
Brindisi, un chilo di coca nel doppiofondo del tir

Brindisi, un chilo di coca nel doppiofondo del tir

 
BatAmbiente
Bat, continua la moria di tartarughe

Bat, continua la moria di tartarughe

 
TarantoDroga
Taranto, due arresti per spaccio

Taranto, due arresti per spaccio

 
Materala vicenda
Truffa dell'arrotino, una denuncia a Matera

Truffa dell'arrotino, una denuncia a Matera

 

i più letti

Culto

Bari, per San Nicola porte aperte in Basilica per liturgie e preghiere

L'accesso sarà comunque contingentato: massimo 130 fedeli per volta

Bari, per San Nicola porte aperte in Basilica per liturgie e preghiere

foto Luca Turi (archivio)

Le processioni e tutte le manifestazioni all’aperto sono state annullate. Per il secondo anno il Covid stravolge i riti religiosi e la festa di popolo del maggio di San Nicola. Però, a differenza della passata edizione, quella in programma questa settimana sarà una ricorrenza con uno spettacolo senza pubblico ma trasmesso in diretta televisiva (al posto del corteo storico) e con le liturgie non a porte chiuse, bensì alla presenza di un numero di fedeli contingentato: 130 per ogni messa. Ingresso riservato a pochi intimi pure quello del prelievo della manna, uno degli appuntamenti più suggestivi della sagra di maggio.

Il programma delle celebrazioni è stato reso noto dai padri domenicani, che sono i custodi della Basilica. Già da mercoledì scorso, con l’esposizione nel tempio dedicato al vescovo di Myra della statua del Santo Patrono, si è dato inizio alla ricorrenza del 934° anniversario della traslazione delle reliquie. Nel rispetto delle normative anticontagio, dal 7 al 9 sono state cancellate tutte le tradizionali manifestazione esterne.
Il portale della Basilica, questa volta, non resterà chiuso. «Tenendo presenti le esigenze pastorali dei fedeli e i desideri dei devoti del Santo - spiega il rettore, padre Giovanni Distante - gli ingressi per le celebrazioni religiose saranno contingentati, massimo 130 fedeli per ogni appuntamento».

Comincia domani il Triduo di preparazione: la messa alle 18, presieduta da un padre domenicano, sarà celebrata anche giovedì e venerdì e trasmessa in diretta su Telenorba e TeleNorba TG24 (canale 510 Sky).
Venerdì lo spettacolo di teatro, musica, danza alle 21, in piazza San Nicola, in memoria dei 62 Marinai, in diretta su Telenorba (sarà rilasciato un segnale alle altre reti televisive che ne faranno richiesta).
Sabato 8 maggio, alle 5, il lancio delle diane dal molo San Nicola, e alle 5.30 l’apertura della Basilica e la messa celebrata dal priore Distante (in onda su Telenorba). Le liturgie successive saranno alle 7.30, 10.30 e 12.15 per 130 devoti ciascuna. Alle 12 la supplica alla Madonna di Pompei. Alle 18 la concelebrazione presieduta dall’arcivescovo e delegato pontificio della Basilica, monsignor Francesco Satriano (in diretta tv).
Domenica 9 maggio le messe alle 7.30, 10.30, 12 e 20.30. Alle 18, invece, il prelievo della santa manna (su TeleNorba e su TeleNorba TG24)
Infine sabato 22 maggio ricorre il 934° anniversario della traslazione secondo il Calendario Giuliano: alle 9 in Basilica la liturgia russo-ortodossa sempre per 130 fedeli.

In queste ore si sta mettendo a punto il piano per la sicurezza. L’accesso ai vicoli e alle corti dovrà essere necessariamente disciplinato per scongiurare gli assembramenti. Bari e la Puglia, pure in questa settimana, si trovano in zona arancione, dunque il rischio dei contagi è alto.
La pandemia ha fatto saltare uno degli eventi più importanti per i cittadini: non ci sarà il corteo con 500 figuranti e la sfilata lungo le vie del corso, non ci saranno le bancarelle sul lungomare, non ci saranno le fornacelle, lo zucchero filato e le giostre. Della sagra di maggio permane l’aspetto più intimo, l’omaggio al patrono, la preghiera. A differenza di dodici mesi fa l’accesso in Basilica non sarà negato: nel 2020 venne fatta la scelta dolorosa ma inevitabile di serrare le porte. Fra qualche giorno, invece, i pellegrini in arrivo per pregare sulla tomba di San Nicola saranno accolti, seppur nel rispetto dei protocolli anti coronavirus.
Per informazioni: telefono 080/57.37.111 oppure info@basilicasanicola.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie