Sabato 15 Maggio 2021 | 01:29

NEWS DALLA SEZIONE

Turismo
Otranto e Bari regine sulla stampa internazionale

Otranto e Bari regine sulla stampa internazionale

 
La novità
San Nicola  multimediale apre le porte a turisti e pellegrini

San Nicola multimediale apre le porte a turisti e pellegrini

 
Il caso
Bari, divieto senza preavviso a San Pasquale: automobilisti in rivolta

Bari, divieto senza preavviso a San Pasquale: automobilisti in rivolta

 
Nel Barese
Monopoli, negozio vendeva centinaia di mascherine FFP2 non conformi: denunce

Monopoli, negozio vendeva centinaia di mascherine FFP2 non conformi: denunce

 
Nel Barese
Carbonara, 46enne ucciso e abbandonato in un casolare: arrestato presunto omicida

Carbonara, 46enne ucciso e abbandonato in un casolare: arrestato presunto killer

 
Lotta al virus
Vaccini in Puglia, trasferite a Bari dalla Sicilia 50mila dosi AstraZeneca

Vaccini in Puglia, trasferite a Bari dalla Sicilia 50mila dosi AstraZeneca

 
Il caso
Cassa Prestanza a Bari, sit in di protesta di lavoratori e pensionati del Comune davanti la Procura

Cassa Prestanza a Bari, sit in di protesta di lavoratori e pensionati del Comune davanti la Procura

 
Il caso
Bari, detenzione di arsenale da guerra: nuovo arresto per ex gip De Benedictis

Bari, nuovo arresto per ex gip: sospetto Dda che custodisse armi per il clan La difesa rinuncia al Riesame. Chiariello resta in carcere

 
Lutto
Bari, addio a Lillino D'Erasmo storico dirigente Msi-An

Bari, addio a Lillino D'Erasmo storico dirigente Msi-An

 
Il caso
Fuga di notizie su tangenti, due avvocati di Bari rischiano processo

Fuga di notizie su tangenti, due avvocati di Bari rischiano processo

 

Il Biancorosso

L'intervista
Galano tra due grandi amori: «Bari e Foggia, che brividi»

Galano tra due grandi amori: «Bari e Foggia, che brividi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaDibattito
Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

Moles, «da Forza Italia contributo fondamentale al Governo»

 
LecceL'iniziativa
Il riso della Coldiretti contro gli scafisti

Il riso della Coldiretti contro gli scafisti

 
TarantoEx Ilva
«L'aria di Taranto 20 volte più pulita di quella di Milano»

«L'aria di Taranto 20 volte più pulita di quella di Milano»

 
LecceTurismo
Otranto e Bari regine sulla stampa internazionale

Otranto e Bari regine sulla stampa internazionale

 
Brindisila denuncia
Brindisi, arrivano le fototrappole ma il centro storico resta una vergogna

Brindisi, arrivano le fototrappole ma il centro storico resta una vergogna

 
BatLa curiosità
Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

 
MateraLa novità
Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

Protocollo di collaborazione per la «Carta del potenziale archeologico di Matera»

 

i più letti

la decisione

Bari, Parco della giustizia escluso dalle grandi opere: «Grave disattenzione verso emergenza gravissima»

Il Governo ha nominato 29 commissari per 57 opere pubbliche: assenti i luoghi della giustizia

Bari, la giustizia trova «casa»: ecco il mega-parco

BARI - Il Parco della Giustizia di Bari è stato escluso dall’elenco delle grandi opere per cui è stato indicato un Commissario. Lo fa sapere il sindaco di Bari, Antonio Decaro, parlando di «grave segno di disattenzione verso un’emergenza gravissima che pesa sullo sviluppo futuro di questa terra». «Da più parti - dice - avevamo sollecitato il Governo ad individuare un commissario per questo progetto ma, dall’analisi di questo elenco, dobbiamo dedurre che la funzione giudiziaria non è tra le priorità del Paese».

«Il Governo - spiega Decaro - oggi ha nominato i 29 commissari per le 57 opere pubbliche già individuate perché 'da tempo bloccate a causa di ritardi legati alle fasi progettuali ed esecutive, e alla complessità delle procedure amministrativè, si legge tra le motivazioni del documento. Oltre alle infrastrutture ferroviarie, stradali, idriche e portuali, ci sono altre 12 strutture tra caserme, presìdi, uffici e alloggi per il personale di pubblica sicurezza». «Salta subito agli occhi, però - continua il sindaco - l’assenza dei luoghi della giustizia e in particolare del progetto del Parco della Giustizia di Bari che da decenni attende risposte».

Dopo la dichiarazione di inagibilità del vecchio Palagiustizia di via Nazariantz per rischio crollo, nel marzo 2018, poi un mese di udienze celebrate in una tendopoli della Protezione civile e diversi successivi traslochi, attualmente la giustizia penale barese è ospitata in una ex palazzina di uffici definita da tutti gli operatori del settore «inadeguata», mentre le altre funzioni giudiziarie sono svolte in almeno altre cinque sedi tra Bari e la provincia.

«Da anni - dice Decaro - il distretto di Bari, gli operatori della giustizia, tutti i cittadini chiedono una decisa accelerazione sulla realizzazione del progetto della nuova sede della giustizia. Abbiamo accumulato protocolli, dichiarazioni, studi di fattibilità, tutto nella speranza di riuscire ad accelerare un’opera che serve a dare dignità ad una intera comunità». «Ma - conclude - evidentemente non è bastato».

BRESCIA (M5S): «MINISTRA CATARBIA CONVOCHI TAVOLO TECNICO» - «Nessuna polemica col sindaco Decaro, ma chi segue i lavori parlamentari sa che l’assenza del Parco di Giustizia di Bari tra le cosiddette grandi opere non è una notizia. Già a marzo le Camere si erano espresse con un parere favorevole sulla bozza di dpcm che ha nominato 29 commissari straordinari per gestire 57 opere pubbliche. Sul Parco noi chiediamo alla ministra Cartabia la convocazione del tavolo tecnico ministeriale e dell’Agenzia del Demanio. Servono riunioni per decidere, non si può perdere tempo»: lo afferma Giuseppe Brescia, presidente della commissione Affari Costituzionali della Camera e deputato barese del MoVimento 5 Stelle dopo la protesta del sindaco di Bari, Antonio Decaro, contro la mancata nomina di un commissario per la realizzazione del parco della Giustizia di Bari.

«Il tavolo - aggiunge Brescia - potrà finalmente definire formalmente gli elementi costitutivi della prima parte dei lavori, mentre con l’Agenzia del Demanio potremo verificare le possibili opportunità del dl semplificazioni e accelerare alcune fasi come le indagini preventive, i lavori di demolizione, la progettazione e l’esecuzione dell’opera». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fracap1

    17 Aprile 2021 - 16:46

    Com'è possibile col nostro sottosegretario 'esperto'?

    Rispondi

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie