Domenica 18 Aprile 2021 | 19:01

NEWS DALLA SEZIONE

Il video
Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

 
La curiosità
Bari, il Manifesto della Comunicazione Non Ostile letto dai bimbi

Bari, il Manifesto della Comunicazione Non Ostile letto dai bimbi

 
Il progetto
Molfetta, sensori di Co2 per fermare i contagi nelle scuole

Molfetta, sensori di Co2 per fermare i contagi nelle scuole

 
Il caso
Adelfia, in preda all’alcol picchia la zia di 82 anni e viene arrestato

Adelfia, in preda all’alcol picchia la zia di 82 anni e viene arrestato

 
Da Bari a Taranto
Paziente fragilissima di 45 anni muore in struttura l'appello: «Spiegatemi com’è morta mia figlia»

Paziente fragilissima di 45 anni muore in struttura l'appello: «Spiegatemi com’è morta mia figlia»

 
La testimonianza
Bari, quel piccolo manuale per riuscire a vaccinarsi

Bari, quel piccolo manuale per riuscire a vaccinarsi

 
la polemica
Parco Giustizia, Decaro contro Sisto: «Decida da che parte stare»

Parco Giustizia, Decaro contro Sisto: «Decida da che parte stare»

 
Il ricordo
Addio a Colajemma, le parole di Uccio De Santis: «Salutami Mariolina, ci farai ridere da lassù»

Addio a Colajemma, le parole di Uccio De Santis: «Salutami Mariolina, ci farai ridere da lassù»

 
Il caso
Modugno, baby scippatore scaraventa a terra anziana: lei finisce in ospedale, lui in manette

Modugno, baby scippatore scaraventa a terra anziana: lei finisce in ospedale, lui in manette

 
Lotta al virus
Vaccini, Asl Bari mette a disposizione equipe multidisciplinare per gli autistici

Asl Bari, spazi attrezzati e colorati per vaccini a misura dei pazienti autistici

 
La decisione
Bari, Fabrizia Lapecorella nominata presidente del Comitato per gli Affari Fiscali dell'Ocse

Bari, Fabrizia Lapecorella nominata presidente del Comitato per gli Affari Fiscali dell'Ocse

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari-Palermo: segui con noi la diretta

Bari-Palermo: segui con noi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

 
BariIl video
Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

 
BatIl caso
L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

 
MateraIl virus
Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

 
PotenzaIl caso
Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

 
FoggiaIl caso
Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

 
BrindisiIl caso
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Pressioni su ex dirigente del Comune: indagato il sindaco di Brindisi

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba di 4 anni perde la vita per diagnosi in ritardo: condannato pediatra

Taranto, bimba di 4 anni perde la vita per diagnosi in ritardo: condannato pediatra

 

i più letti

Il caso

Bari, «l’ombra della criminalità sull’occupazione delle case»

Il Sunia lancia un Sos. Chiesti interventi contro un fenomeno in crescita

Abusivi in case popolari a Bari disposti 88 sequestri

BARI - Lo stradario delle occupazioni abusive di case popolari accompagna la denuncia di una nuova impennata di casi: «Via Guglielmo Appulo a Iapigia, Via La Pira, via Caduti Partigiani, via Monti a San Paolo, via Granieri, via Daunia», il segretario regionale del sindacato inquilini Sunia-Cgil, Nicola Zambetti disegna, con le parole, la mappa di una emergenza. «Gli episodi sono diventati molto frequenti in questi mesi e nell'ultimo anno se ne sono registrati una cinquantina - spiega Zambetti - e le occupazioni riguardano alloggi di proprietà dell'Arca (L'Agenzia di gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, ndr) che non sono stati assegnati perché devono essere ristrutturati ma c'è ritardo nelle manutenzioni. E comunque una quota di questi episodi rimanda ad azioni non proprio ortodosse come l'occupazione dopo la rottura dei muri degli appartamenti».

Timori Il fenomeno preoccupa. «Non tutto è riconducibile alla criminalità- spiega Zambetti - ma anche l'occupazione per bisogno è illegale e non può essere tollerata perché penalizza chi ha maturato legalmente il diritto alla casa. Recentemente - aggiunge il segretario del Sunia - una persona agli arresti domiciliari che occupava un locale commerciale ha occupato l'appartamento del palazzo di fronte subito dopo la morte dell'assegnataria. Spesso le istituzioni reagiscono con lentezza di fronte al fenomeno perché si genera una sorta di "conflitto di competenze" su chi deve intervenire per effettuare lo sgombero. Da qui la necessità di un maggiore coordinamento e di un'applicazione ferrea delle leggi, che ci sono e possono rappresentare la soluzione».

Leggi Due testi normativi si occupano del problema «che va combattuto partendo dall'applicazione delle leggi» sottolinea ancora Zambetti citando due testi del 2014: la legge numero 80 e la legge regionale 10. «La prima, all'articolo 5 - ricorda il segretario regionale del Sunia - prevede l'interruzione di energia elettrica e gas alle famiglie che occupano abusivamente le case, ma l'articolo non viene applicato. Inoltre, la legge regionale consente al condominio di comunicare all'Arca e al Comune che è in corso un'occupazione abusiva o che nell'alloggio c'è una persona diversa dall'assegnatario. La situazione è complicata per la presenza della criminalità; ma oggi, rispetto al passato, ci sono questi strumenti, non si può pensare di tornare agli anni '90 quando non c'erano leggi efficaci».

Soluzioni Secondo il responsabile per la Puglia del sindacato inquilini Sunia Cgil, «procedendo a rilento le ristrutturazioni degli alloggi si favorisce l'occupazione abusiva di case popolari da parte di famiglie affiliate ad organizzazioni criminali. Serve, perciò, uno sforzo che tenda a aumentare in modo incisivo le azioni coordinate tra Arca, Comune, prefettura e forze dell'ordine, coinvolgendo le organizzazioni sociali. Poi - aggiunge Zambetti - bisogna accelerare sulle assegnazioni delle case popolari alle famiglie. A Bari esiste un patrimonio abitativo importante: 8 mila alloggi popolari dell'Arca e 3 mila del Comune. Le case non assegnate rappresentano una spesa viva per il Comune e per l'Arca: il primo deve all'Agenzia il fitto - se si tratta di un appartamento di proprietà dell'Ente che l'Amministrazione civica deve assegnare - e dovrà corrispondere anche il condominio; l'Agenzia, invece, dovrà comunque pagare la quota condominiale dei suoi appartamenti vuoti. Perciò accelerare sulle assegnazioni è ormai una priorità». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie