Sabato 28 Maggio 2022 | 21:23

In Puglia e Basilicata

Fase Tre

ll Duomo di Monopoli festeggia due secoli e mezzo di vita

ll Duomo di Monopoli ha due secoli e mezzo

Tra fine mese e inizio luglio le celebrazioni in sicurezza

19 Giugno 2020

Redazione online

MONOPOLI - Due secoli e mezzo. La cattedrale celebra il suo compleanno e iniziano i festeggiamenti per la «dedicazione» del primo luglio e l’Incoronazione della sacra Icona della Madonna della Madia dell’8 luglio. La basilica venne infatti completata nel 1770 nella versione dell’architettura tardo barocca, rococò. Un’occasione importante che prevede un programma celebrativo denso di appuntamenti, tutti in modalità anti contagio secondo la fase 3, definiti dal vescovo Giuseppe Favale, dal parroco don Peppino Cito, dai suoi collaboratori, don Carlo Semeraro e don Gianni Grazioso, con il supporto del consiglio pastorale.

Tra gli appuntamenti più salienti del programma, il rosario previsto per sabato 27 giugno, poi la messa al termine della quale, alle 20, è previsto il concerto di organo di Margherita Sciddurlo, docente al Conservatorio «Nino Rota». Lunedì 29 e martedì 30, sempre dopo il rosario e la messa delle 19, a seguire sono fissate rispettivamente due conferenze di approfondimento teologico sul valore del tempio e sul ruolo della comunità cristiana nel mondo di oggi. Il primo giorno parla don Mario Castellano (direttore dell’Ufficio liturgico nazionale), l’indomani don Vito Mignozzi (preside della Facoltà teologica pugliese di Bari).

Il primo luglio, alle 19,30, monsignor Favale presiederà la solenne concelebrazione della «Dedicazione», insieme a tutti i sacerdoti della città. Giovedì 2 luglio, dopo la messa delle 19, il preside del Polo liceale, Martino Cazzorla, accompagna alcuni visitatori in un viaggio emozionale tra le opere e la storia della Cattedrale. Due i turni: alle 20,45 e alle 22,30. Per le misure anti contagio prevista la presenza di non più di 25 persone per volta (info 334/3333108). Mercoledì 8 luglio, alle 19, la solenne celebrazione eucaristica di ringraziamento per il 250esimo anniversario dell’Incoronazione dell’Icona. Visite guidate gratuite a cura dell’associazione culturale «Pietre Vive» il 30 giugno e il 2 luglio, a partire dalle 17,30 (massimo 15 persone per volta, prenotarsi al 334/2631998).

Fu nel 1742, sotto i Borboni, che i canonici dell’epoca, riuniti nel Capitolo della Cattedrale, decisero di erigere una nuova grande chiesa. La posa della prima pietra ebbe luogo l’8 maggio di quell’anno. Sorse una chiesa in stile tardo barocco, con la ricchezza e la varietà delle forme, gli effetti scenografici e ottici, l’esaltazione della luce, del colore e del movimento, nello spazioso impianto a croce latina, con doppio transetto, cupola, tre navate, decorazioni con veri e finti marmi policromi e nella parte superiore l’Icona della Madonna della Madia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725