Venerdì 04 Dicembre 2020 | 14:25

NEWS DALLA SEZIONE

Ospedale Covid
Acquaviva, l'ospedale Miulli diventa set di una fiction: scoppia la polemica

Acquaviva, l'ospedale Miulli diventa set di una fiction: scoppia la polemica

 
nel Barese
Grumo Appula, in casa un market della droga con tanto di avvisi alla clientela: un arresto e una denuncia

Grumo Appula, in casa un market della droga con tanto di avvisi alla clientela: un arresto e una denuncia

 
L'indagine
Bari, legionella al Policlinico: gli indagati salgono a 7

Bari, legionella al Policlinico: salgono a 7 gli indagati. In corso interrogatori per interdizione manager

 
emergenza coronavirus
Monopoli, focolaio Covid in Rssa: sale a 17 numero decessi e 31 ancora positivi

Monopoli, focolaio Covid in Rssa: sale a 17 numero decessi e 31 ancora positivi

 
Emergenza contagi
Altamura, da domani attivo centro per effettuare 20mila tamponi antigenici

Altamura, da domani attivo centro per effettuare fino a 400 tamponi antigenici al giorno

 
Il caso dress code
Bari, processo «dress code»: sollevata eccezione su competenza Tribunale

Bari, caso Bellomo, la difesa dell'ex giudice: «Via il processo da Bari»

 
Bari vecchia, lavori fermi da un anno, scuse pubbliche di Decaro: «Abbiamo sbagliato»

Bari vecchia, lavori fermi da un anno, scuse pubbliche di Decaro: «Abbiamo sbagliato»

 
la decisione
Escort a Bari, Patrizia D’addario tornerà come parte civile nel processo

Escort a Bari, Patrizia D’addario tornerà come parte civile nel processo

 
La manifestazione
Bari, festa senza brindisi per i ristoratori: «Situazione drammatica, ora è tragica»

Bari, festa senza brindisi per i ristoratori: «Situazione drammatica, ora è tragica»

 
L'intervento
Bari, rimosso grosso tumore alla tiroide: paziente rischiava di soffocare

Bari, rimosso grosso tumore alla tiroide: paziente rischiava di soffocare

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, uomini contati nel reparto difensivo: Celiento è la certezza

Bari, uomini contati nel reparto difensivo: Celiento è la certezza

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoControlli
Taranto, in 20 in un circolo a mangiare e bere senza mascherina: sanzioni

Taranto, in 20 in un circolo a mangiare e bere senza mascherina: sanzioni

 
PotenzaNel Potentino
Non solo Covid: da Senise storia di Nicola, colpito da un virus che ha 3 casi al mondo

Non solo Covid: da Senise storia di Nicola, colpito da un virus che ha 3 casi al mondo

 
LecceNel Salento
Maltempo, tromba d'aria in zona industriale Soleto-Galatina: danni ad aziende

Maltempo, tromba d'aria in zona industriale Soleto-Galatina: danni ad aziende. A Noci mucche uccise da fulmine

 
Brindisinel Brindisino
Oria, nasce il «teatro da asporto»: gli spettacoli arrivano sotto casa

Oria, nasce il «teatro da asporto»: gli spettacoli arrivano sotto casa

 
BariOspedale Covid
Acquaviva, l'ospedale Miulli diventa set di una fiction: scoppia la polemica

Acquaviva, l'ospedale Miulli diventa set di una fiction: scoppia la polemica

 
BatLa decisione
Trani, contributi-Covid ai cittadini: 429mila euro con i buoni spesa

Trani, contributi-Covid ai cittadini: 429mila euro con i buoni spesa

 
FoggiaGuardia di Finanza
Vendevano gasolio illegalmente: scoperti 2 depositi nel Foggiano, 7mila litri sequestrati

Vendevano gasolio illegalmente: scoperti 2 depositi nel Foggiano, 7mila litri sequestrati

 
MateraL'operazione
Sfruttamento prostituzione, sgominata a Matera banda italo-cinese: 4 arresti

Facevano prostituire donne cinesi, sgominata banda a Matera: 4 arresti VD

 

i più letti

IL CASO

Cattivi odori, nuovo sos a Monopoli: l'allarme al sindaco

Il coordinamento delle associazioni ha inviato una richiesta formale al primo cittadino Angelo Annese ed alla presidenza della V Commissione consiliare

Cattivi odori, nuovo Sos a Monopoli

MONOPOLI - Pressing sul sindaco Angelo Annese, il coordinamento delle associazioni contro le molestie olfattive chiede la riunione del tavolo tecnico. E lo fa con una nota inviata anche al presidente della V commissione consiliare il forzista Francesco Alba e alla vicepresidente pentastellata Sonia Cazzorla. Sono le associazioni, i comitati e i circoli uniti dall’impegno di tutelare l’ambiente nel territorio e che si sono dotati di un gruppo di coordinamento per dare efficacia alla propria azione sul tema degli odori molesti e l’aria inquinata.

L’obiettivo condiviso è quello di cercare la soluzione ai diversi problemi che angustiano la popolazione, ad iniziare da quello, annoso, dei miasmi. Il coordinamento è composto dal comitato respiriamo a Monopoli, Legambiente, Fridays for future, circolo Arci contrada 100, il Ctg Egnatia «Centro turistico giovanile», Quadrosfera e dal comitato per la tutela delle coste. Chiedono all’unisono una videconferenza ed hanno indicato in Giuseppe Deleonibus, Giovanni Melchiorre, Uccio Pinto, Angelo Barnaba e Marco Fiume i componenti del gruppo d’interfaccia con le istituzioni.

Nella medesima nota il coordinamento ha inteso ricordare come «negli ultimi mesi si siano verificati numerosi episodi di molestie olfattive, che hanno ingenerato ulteriore rabbia e preoccupazione nella popolazione, già costretta a non uscire di casa per le disposizioni del Governo. Circostanza che ha indotto ben 117 medici monopolitani a presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Bari, per sollecitare ulteriori indagini tese ad identificare quali siano le fonti inquinanti che causano numerosi problemi ai loro pazienti».

Il coordinamento coltiva le «legittime aspettative di chi dall’istituzione di questo “tavolo tecnico” si attende risultati concreti e in tempi ragionevoli» si legge nella nota. Il «tavolo tecnico» è collocato all’interno della V Commissione consiliare, e porta a lavorare spalla a spalla la componente tecnica con quella politica. L’impegno è di massima trasparenza e «di rendere puntualmente conto ai cittadini di Monopoli di tutto ciò che accadrà in quella sede». Questa l’annuncio d’intenti riproposti nella nota.

Ma del tavolo tecnico avrebbe voluto fare parte anche Vito Marchitelli, lo studioso del posto che a più riprese ha sollecitato la Regione e contattato forze dell’ordine e Arpa per addivenire a una soluzione sulla questione dei cattivi odori in città. Affida il suo disappunto a una nota in cui rimarca che non mette «in dubbio la validità e lo spessore dei 5 rappresentanti» ma sottolinea il suo impegno sul «lavoro di indagine, studio e vigilanza attiva dei fenomeni ad oggi lamentati da gran parte della cittadinanza». Marchitelli fa leva sul suo impegno e i sacrifici fatti in questi mesi sul fronte ambientale «sacrificando la famiglia e il lavoro, per raccogliere una serie di evidenze oggettive delle criticità ambientali della nostra città».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie