Sabato 29 Febbraio 2020 | 12:21

NEWS DALLA SEZIONE

a poggiofranco
Bari, una 20enne ubriaca alla guida danneggia varie auto in sosta: denunciata

Bari, una 20enne ubriaca alla guida danneggia varie auto in sosta: denunciata

 
a toritto (Ba)
Quasano, cc trovano 2 senegalesi alla guida senza patente: uno aveva un ordine di carcerazione a Rimini

Quasano, 2 senegalesi alla guida senza patente: uno aveva un ordine di carcerazione a Rimini

 
l'emergenza
Il Coronavirus ferma il Carnevale di Putignano: niente festa della Pentolaccia

Il Coronavirus ferma il Carnevale di Putignano: niente festa della Pentolaccia

 
a picone
Bari, svaligiano appartamento di una pensionata: 3 ladri colti in flagrante

Bari, svaligiano appartamento di una pensionata: 3 ladri colti in flagrante

 
Do ut des
Mafia a Bari, la sentenza: «clan Parisi imponeva guardiani e case popolati»

Mafia a Bari, la sentenza: «clan Parisi imponeva guardiani e case popolari»

 
Ironia sul web
Il «Virus Corona» diventa una canzone firmata da Rimbamband e Renato Ciardo

Il «Virus Corona» diventa una canzone firmata dalla Rimbamband

 
La recensione
Libertà verticale la nuova via del Mediterraneo

Libertà verticale la nuova via del Mediterraneo

 
La curiosità
Sannicandro, farmacia regala Amuchina ai clienti: «La vostra salute ci sta a cuore»

Sannicandro, farmacia regala Amuchina ai clienti: «La vostra salute ci sta a cuore»

 
La curiosità
Gli studenti di Gravina sfornano il robot appassionato di arte, storia e teatro

Gli studenti di Gravina sfornano il robot appassionato di arte, storia e teatro

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, è cambiata la missione: un mese per blindare il secondo posto

Bari, è cambiata la missione: un mese per blindare il secondo posto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoin un circolo ricreativo
Taranto, nel doppiofondo della sedia nasconde sigarette di contrabbando: una denuncia

Taranto, nel doppiofondo della sedia nasconde sigarette di contrabbando: una denuncia

 
Lecceè mistero
Lecce, quattro auto date alle fiamme nella notte: indagano i cc

Lecce, quattro auto date alle fiamme nella notte: indagano i cc

 
Materal'iniziativa
Matera, davanti all'ospedale si pianta un albero per ogni bimbo nato

Matera, davanti all'ospedale si pianta un albero per ogni bimbo nato

 
Baria poggiofranco
Bari, una 20enne ubriaca alla guida danneggia varie auto in sosta: denunciata

Bari, una 20enne ubriaca alla guida danneggia varie auto in sosta: denunciata

 
Foggianel Foggiano
Borgo Incoronata, lite per parcheggio condominiale, 2 famiglie si prendono a botte: interviene la polizia

Borgo Incoronata, lite per parcheggio condominiale, 2 famiglie si prendono a botte: interviene la polizia

 
Batcoronavirus
Trani, il sindaco dispone chiusura scuole per sanificazione

Bat, scuole chiuse per sanificazione

 
Brindisidai carabinieri
S.Pancrazio Sal., arrestato 46enne: aveva 86 dosi di cocaina

S.Pancrazio Sal., arrestato 46enne: aveva 86 dosi di cocaina

 

i più letti

La storia

Lascia la carriera a Milano e torna in Puglia per aiutare la figlia a respirare bene: il post è virale

Raffaele ha raccontato a Inchiostro di Puglia la sua vicenda che ha conquistato i social: "La mia storia ha solo mezzo lieto fine, sono precario ma Aurora ora ha il mare e il sole, non è più costretta a prendersi tutti quelli antibiotici"

Lascia la carriera a Milano e torna in Puglia per aiutare la figlia a respirare bene: il post è virale

BARI - Un papà originario di Terlizzi abbandona la sua carriera a Milano per aiutare la figlioletta: la storia raccontata sui social di Inchiostro di Puglia fa il giro del web e conquista tutti. Pioggia di like, condivisioni e commenti di incoraggiamento per Raffaele e Aurora. 

«La mia storia è differente e per ora ha solo un "mezzo" lieto fine - racconta Raffaele - Terlizzi mi stava stretta, Bari mi stava stretta, l’Italia con tutti i suoi problemi mi stava stretta. E così nel 2012 sono partito per andare a completare la Laurea in Marketing negli USA. Mai avrei pensato di tornare in Italia, mai avrei pensato di tornare in Puglia eppure "la Puglia è uno stato d'animo". Così dopo la laurea - prosegue il super papà - sono rientrato in Italia ed ho cominciato a lavorare per grandi aziende al Nord. Mestre, Milano, Treviso. Insomma traslochi in rapida successione, sembrava di essere su una giostra in continuo movimento. Nel 2015 mentre lavoravo a Treviso è arrivata la mia gioia più grande, ovvero mia figlia Aurora». Ma da lì le cose sono diventate più complesse: «Da quando aveva l'età di 10 mesi abbiamo dovuto accompagnare la bimba al nido, perché si sa, la vita al nord è più cara e anche la mia compagna doveva lavorare. Mentre la mia casa si è trasformata in una farmacia (fortunatamente nulla di grave) ma la mia piccola Principessa stava sempre male». E ancora: «Cicli e cicli di antibiotico ad una bimba così piccola, ma non si poteva fare diversamente. A farmi “ribollire il sangue” il consiglio della pediatria che diceva “Aurora ha bisogno di mare, sole e vitamina D” ed io Pugliese con il mare a due passi che non potevo dare a mia figlia quello di cui aveva bisogno». 

Poi la svolta, una multinazionale lo assume in Puglia e gli propone un contratto a tempo determinato: «Non potevo crederci, tornavo a casa - racconta Raffaele - Era il 2017, per due anni è stato come vivere un sogno. Ottimo lavoro. Aurora che finalmente stava bene e aveva ciò che le serviva. La mia compagna che apre un negozio tutto suo.
Cosa volere di più? Ma c’è sempre un prezzo purtroppo, la multinazionale deve fare economia: "Hai fatto un ottimo lavoro Raffaele ma tanti saluti. Niente tempo indeterminato. I piani sono cambiati».

«Così - sottolinea amareggiato - adesso ho un lavoro precario e mal pagato. E per quei pochi colloqui che riesco a fare "ho troppa esperienza" oppure "non ho abbastanza esperienza". Va così. Ogni mattina mi alzo presto, mi guardo allo specchio e mi chiedo "Ma perché non sei a Milano?". "Ma perché non te ne vai di nuovo?". Poi passo dalla cameretta di mia figlia “mi affaccio” e la vedo dormire tranquilla e mi chiedo: "Sta bene? Sì, sta bene. Le manca qualcosa? Per fortuna no, più o meno riesco a darle ciò che le serve». E conclude da buon barese: «E allora sciam nanz che un’altra giornata abbia inizio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie