Lunedì 27 Gennaio 2020 | 13:55

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bari, camionista elude additivo AdBlue con dispositivo illegale: fermato al porto

Bari, camionista elude additivo AdBlue con dispositivo illegale: fermato al porto

 
Il caso
Bitonto, cerca di vendere droga a un minorenne: arrestato 50enne

Bitonto, cerca di vendere droga a un minorenne: arrestato 50enne

 
La visita
Bari, delegata Onu dell'agricoltura ospite del Comune per diritti legati al cibo

Bari, delegata Onu dell'agricoltura ospite del Comune per diritti legati al cibo

 
Il furto
Putignano, topo d'appartamento in trappola: pizzicato mentre parla con il walkie talkie

Putignano, topo d'appartamento in trappola: pizzicato mentre parla con il walkie talkie

 
Lotta alla droga
Bitonto, gettano dal balcone 3 etti di cocaina: 4 arresti

Bitonto, gettano dal balcone 3 etti di cocaina: 4 arresti

 
Cervelli in fuga
Laura, 19 anni, da Bari a Londra e poi in Africa: «All'estero credono in me. Non penso di tornare»

Laura, 19 anni, da Bari a Londra e poi in Africa: «All'estero credono in me. Non penso di tornare»

 
La novità
Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

 
L'inchiesta
Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

 
Aggressione
Bari, autista Amtab picchiato: aveva chiesto a due ragazzi di non fumare sull'autobus

Bari, autista Amtab picchiato: aveva chiesto a due ragazzi di non fumare sull'autobus

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

 
BariIl caso
Bari, camionista elude additivo AdBlue con dispositivo illegale: fermato al porto

Bari, camionista elude additivo AdBlue con dispositivo illegale: fermato al porto

 
TarantoIl caso
Taranto, fiamme e fumo all'ex Ilva, i cittadini fanno esposto a Mittal contro emissioni

Taranto, fiamme e fumo all'ex Ilva, i cittadini fanno esposto a Mittal contro emissioni

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 
PotenzaPost elezioni
Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 

i più letti

Festa al Piccinni

Avvocati di Bari, diciassette «Toghe d’oro» per rilanciare la professione

Il presidente Stefanì: «Per la prima volta, cerimonia aperta a tutti i cittadini»

Palazzo di Giustizia di Bari

Palazzo di Giustizia di Bari

BARI - La «Toga d’oro» ai 17 colleghi che hanno tagliato il traguardo dei 50 anni di professione; il premio a coloro che hanno vissuto 60 anni tra studio e aule di tribunale; il ricordo dei «magnifici otto» diventati sindaco di Bari dal dopoguerra a oggi (Vito Antonio Di Cagno, Francesco Chieco, Giuseppe Papalia, Gennaro Trisorio Liuzzi, Nicola Vernola, Franco De Lucia, Enrico Dalfino e Pietro Leonida Laforgia.

Sarà festa domani sera al «Piccinni», che dalle ore 16, per la prima volta, ospiterà l’annuale cerimonia dell’Ordine degli avvocati di Bari. Quest’anno tutti i cittadini potranno partecipare all’appuntamento. E sarà festa all’interno teatro, tornato agli antichi fasti dopo il recente restauro. Anche se da fuori arriveranno gli echi meno gioiosi di una professione che negli ultimi anni ha conosciuto i morsi della crisi. L’ultimo rapporto del Censis sullo stato dell’avvocatura italiana ha confermato l’allarme. La categoria, un tempo nell’olimpo delle professioni borghesi, ha visto un drastico calo degli introiti: il reddito medio in Italia ormai non supera i 40mila euro annui. Negli ultimi dieci anni le toghe hanno perso oltre diecimila euro all’anno. Così sono sempre di più gli avvocati che abbandonano la professione. E il quadro diventa ancora più critico nel Sud Italia, dove la media del reddito si abbassa drasticamente in assenza dei grandi gruppi imprenditoriali per conto dei quali hanno l’opportunità di lavorare i legali del Nord.

Pesano non tanto i 170 euro l’anno di iscrizione all’Ordine, quanto i contributi previdenziali obbligatori da versare alla Cassa forense: dagli 800 ai 3.200 euro all’anno. Cifre insostenibili per i molti avvocati che contano su introiti risicati. Ad aggravare ancor più la situazione c’è poi l’aumentato costo per l’accesso alla giustizia, che scoraggia i cittadini dal rivolgersi agli studi legali.
Una serie di fattori che allontanano i giovani da una professione un tempo ambitissima. Anche a Bari, come testimonia l’ultima sessione degli esami per ottenere l’idoneità a svolgere la professione. Appena 900 candidati, contro le folle di aspiranti alla toga che fino a qualche anno orsono riempivano i padiglioni della Fiera del Levante, dove si svolgono le prove.

Problematiche che l’Ordine di Bari e i suoi iscritti hanno affrontato e continuano ad affrontare. Ma i venti di crisi non possono impedire il tributo a chi ha speso la vita per la professione. Anche perché la cerimonia di domani rappresenta l’auspicio che continui il passaggio di consegne tra vecchie e nuove generazioni. La «Toga d’oro», sottolinea il presidente dell’Ordine degli avvocati Giovanni Stefanì, è un «traguardo importantissimo e incarna un inestimabile valore morale: è necessario essere iscritti all’albo da 50 anni e, soprattutto, bisogna aver svolto la professione ispirati da probità, dignità e decoro». E ricorda: «Sono secoli che nell’avvocatura assistiamo al passaggio di testimone dai colleghi più esperti a quelli più giovani, attraverso la condivisione dell’esperienza e dell’imprescindibile funzione sociale dell’avvocatura, quella di tutelare e garantire i diritti fondamentali delle persone».
La cerimonia segna anche un punto di orgoglio. «Ha sempre rappresentato un momento importante per l’Ordine forense, raccolto intorno ai suoi “campioni”, che vantano 50 anni di iscrizione. Un’occasione per affermare il senso di appartenenza alla professione di avvocato, impregnata di un munus pubblico, che trova ragion d’essere nell’essenziale funzione sociale ad essa assegnata: tutelare e garantire i diritti fondamentali delle persone e, più in generale, rispettare l’Ordinamento di Diritto, la Giustizia, la Libertà e la Democrazia».
Ecco perché quest’anno, per la prima volta, la cerimonia sarà aperta a tutta la cittadinanza. «Se la tutela del cittadino è l’essenza della funzione dell’avvocato - spiega Stefanì - la comunità cittadina va resa partecipe del tributo da conferire ai protagonisti della cerimonia solenne. La cerimonia di domani pomeriggio rinuncerà alla sua tradizionale intimità per condividere con la cittadinanza un momento di straordinaria importanza e intensità, perché tutti possano sentirsi protagonisti e testimoni della storia dell’Avvocatura barese».
Anche la scelta della sede dell’evento annuale non è stata casuale. «Il teatro Piccinni - rimarca il presidente Stefanì - autentico gioiello della nostra città, risorto agli antichi splendori ad opera dell’amministrazione comunale, costituisce la materiale rappresentazione del nuovo e più intenso senso civico che si intende conferire all’evento. In questa straordinaria cornice, resa disponibile grazie alla sensibilità e condivisione del sindaco Decaro, l’Ordine ricorderà gli avvocati baresi che hanno ricoperto la carica di primo cittadino e che, in ragione delle loro alte qualità umane e professionali, hanno reso lustro alla città esaltando la funzione sociale dell’Avvocato». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie