Lunedì 03 Agosto 2020 | 17:17

NEWS DALLA SEZIONE

i lavori
Bari, pista ciclabile «pericolosa»: le auto la attraversano. Polemica sul web

Bari, pista ciclabile «pericolosa»: le auto la attraversano. Polemica sul web

 
Fase 3
Un barese formerà i medici serbi

Un barese formerà i medici serbi per il trattamento del Coronavirus

 
Frode telematica
Bari, rimborsi Covid fasulli: la truffa Inps corre online

Rimborsi-Covid fasulli: la truffa Inps corre online anche a Bari

 
Meteo
Maltempo in arrivo nel Barese: in settimana rischio temporali, ma nel weekend torna il sole

Maltempo in arrivo nel Barese: in settimana rischio temporali, ma nel weekend torna il sole

 
Il rogo
Incendio divampa in una serra tra Terlizzi e Molfetta: il fumo si vede da Bari

Incendio divampa in una serra tra Terlizzi e Molfetta: il fumo si vede da Bari

 
In città
Cala il sipario su un altro storico locale di Bari: addio alla pizzeria Continental

Cala il sipario su un altro storico locale di Bari: addio alla pizzeria Continental

 
Il caso
Bari, vigile del fuoco offre giro in barca gratis a bimbi autistici: boom di richieste sul web

Bari, vigile del fuoco offre giro in barca gratis a bimbi autistici: boom di richieste sul web

 

Il Biancorosso

serie C
Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

Bari-Vivarini al primo round, ora la palla a De Laurentiis

 

NEWS DALLE PROVINCE

Materal'emergenza
Ferrandina, arrivano i migranti ma fra tanti timori

Ferrandina: arrivano i migranti ma fra tanti timori

 
Tarantoorrore nel tarantino
Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

Grottaglie, finge un malore, entra in casa di una 95enne e la violenta: arrestato 33enne

 
Brindisil'episodio
Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

 
BatBarriere architettoniche
Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

Barletta, spiagge libere inaccessibili per i disabili

 
Potenzala scoperta
Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

Potenza, un bazar della droga nel centro d'accoglienza: arrestato 38enne nigeriano

 
Leccenel leccese
Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

Coronavirus, anziano positivo in Rsa a Campi Salentina: tamponi a tappeto

 

i più letti

Negli ospedali

Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

La prossima settimana le decisioni dell'Ufficio procedimenti disciplinari della Asl

Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

BARI - L’obiettivo è cercare, pur nel rispetto di una legge che impone la tolleranza zero», di applicare sanzioni proporzionate ai fatti emersi dalle inchieste giudiziarie. La prossima settimana la Asl di Bari emanerà i provvedimenti disciplinari nei confronti di medici, impiegati e infermieri coinvolti in estate nelle indagini sull’assenteismo negli ospedali di Molfetta e Monopoli: parliamo di 33 persone per il fascicolo della Procura di Bari sul «San Giacomo» e di altre 18 per quello della Procura di Trani sul «Tonino Bello», tutti nel frattempo tornati in libertà ma in gran parte ancora sospesi dal lavoro. Il decreto Madia ne imporrebbe il licenziamento senza preavviso. Ma probabilmente non finirà così: a perdere il posto saranno «solo» una ventina di persone, tra cui anche un direttore di reparto.

L’ufficio procedimenti disciplinari guidato dal dottor Vincenzo De Filippis ha terminato le audizioni, e ora tocca agli uffici. Data la portata dirompente della situazione, la Asl ha consultato alcuni avvocati (il penalista Beppe Modesti, l’amministrativista Elio Pappalepore, il lavorista Ettore Sbarra) per valutare ogni singolo caso anche alla luce della giurisprudenza di merito che si è già formata sul decreto Madia. E dunque, se la linea verrà confermata, è possibile che venga applicata una graduazione almeno per chi è accusato di un singolo episodio: in questi casi potrebbe infatti scattare la sanzione della sospensione, eventualmente anche nella durata massima prevista dal contratto (pari a 6 mesi).

La questione è molto delicata, anche perché per i medici c’è pure il problema delle sanzioni dell’Ordine (per le condanne oltre i due anni è prevista la radiazione). E, non secondario, esiste un problema di mancanza di personale: in alcuni casi sarebbe molto difficile rimpiazzare i medici licenziati. In più, i direttori di reparto (i primari) hanno già fatto valere in sede giudiziaria (davanti al gip Antonella Cafagna) che il loro contratto non prevede un orario di lavoro, ma solo l’obbligo di rispettare gli obiettivi affidati: resta comunque il fatto che qualcuno è stato sorpreso a timbrare l’ingresso per poi allontanarsi dal posto di lavoro.

I medici interessati (complessivamente tra le due inchieste ne sono coinvolti, a vario titolo, 26, anche se non tutti sono stati colpiti da provvedimenti cautelari della magistratura) hanno già provveduto a risarcire la Asl per le ore di assenza contestate, così da evitare i procedimenti per danno erariale. La gran parte di loro è tutt’ora sospesa dal lavoro, e proprio la sospensione ha indotto il gip a concedere la revoca degli arresti. Ma certamente, qualunque sia la decisione della Asl, si finirà davanti al giudice del lavoro. [m.s.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie