Lunedì 09 Dicembre 2019 | 11:38

NEWS DALLA SEZIONE

La cena del cuore
Metti una sera a cena con i bimbi autistici dietro i fornelli

Metti una sera a cena a Bari con i bimbi autistici dietro i fornelli

 
Blitz nella notte
Bari, sosta selvaggia per la movida: 50 multe nella zona Umbertina

Bari, sosta selvaggia per la movida: 50 multe nella zona Umbertina

 
L'iniziativa
Musica al Petruzzelli: ecco la Notte di San Nicola per i ragazzi

Bari, musica al Petruzzelli: ecco la Notte di San Nicola per i ragazzi

 
La manifestazione
«Bari non abbocca»: così il popolo delle sardine riempie piazza Libertà

«Bari non abbocca»: così il popolo delle sardine in piazza Libertà. 
Oltre 3mila persone per strada

 
La novità
Il Natale ad Altamura si accende con i dinosauri luccicanti

Il Natale ad Altamura si accende con i dinosauri luccicanti

 
Le festività
Natale 2019 a Bari: presentato il calendario, 250 iniziative in programma

Natale 2019 a Bari: presentato il calendario, 250 iniziative in programma

 
Call it a Crime of Pasta
Le orecchie delle signore di Bari Vecchia finiscono sul New York Times

Bari, le orecchiette «criminali» sul New York Times. I vigili: nessuna vessazione

 
L'intervista
Io, Donato Carrisi e il noir che non posso ambientare in Puglia

Io, Donato Carrisi e il noir che non posso ambientare in Puglia

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Il Bari aggancia il Potenza: la partita giocata in casa finisce 2-1

Il Bari aggancia il Potenza: il match finisce 2-1. Rivedi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccenel Salento
Nardò, melograni riprodotti illegalmente: sequestro da un milione di euro

Nardò, melograni riprodotti illegalmente: sequestro da un milione di euro

 
Batnordbarese
Facevano motocross nel Parco dell'Alta Murgia: fuggono alla vista dei cc

Facevano motocross nel Parco dell'Alta Murgia: fuggono alla vista dei cc

 
PotenzaLa tragedia
Scivola e cadendo parte un colpo dal suo fucile. Muore un cacciatore

Forenza, scivola e gli parte un colpo dal fucile: muore cacciatore

 
BariLa cena del cuore
Metti una sera a cena con i bimbi autistici dietro i fornelli

Metti una sera a cena a Bari con i bimbi autistici dietro i fornelli

 
HomeIl siderurgico
Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

 
BrindisiPub Ciporti
Fasano, incendio a un pub: terzo attentato in pochi mesi

Fasano, incendio a un pub: terzo attentato in pochi mesi

 
MateraOperazione dei Cc
Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

 

i più letti

Negli ospedali

Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

La prossima settimana le decisioni dell'Ufficio procedimenti disciplinari della Asl

Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

BARI - L’obiettivo è cercare, pur nel rispetto di una legge che impone la tolleranza zero», di applicare sanzioni proporzionate ai fatti emersi dalle inchieste giudiziarie. La prossima settimana la Asl di Bari emanerà i provvedimenti disciplinari nei confronti di medici, impiegati e infermieri coinvolti in estate nelle indagini sull’assenteismo negli ospedali di Molfetta e Monopoli: parliamo di 33 persone per il fascicolo della Procura di Bari sul «San Giacomo» e di altre 18 per quello della Procura di Trani sul «Tonino Bello», tutti nel frattempo tornati in libertà ma in gran parte ancora sospesi dal lavoro. Il decreto Madia ne imporrebbe il licenziamento senza preavviso. Ma probabilmente non finirà così: a perdere il posto saranno «solo» una ventina di persone, tra cui anche un direttore di reparto.

L’ufficio procedimenti disciplinari guidato dal dottor Vincenzo De Filippis ha terminato le audizioni, e ora tocca agli uffici. Data la portata dirompente della situazione, la Asl ha consultato alcuni avvocati (il penalista Beppe Modesti, l’amministrativista Elio Pappalepore, il lavorista Ettore Sbarra) per valutare ogni singolo caso anche alla luce della giurisprudenza di merito che si è già formata sul decreto Madia. E dunque, se la linea verrà confermata, è possibile che venga applicata una graduazione almeno per chi è accusato di un singolo episodio: in questi casi potrebbe infatti scattare la sanzione della sospensione, eventualmente anche nella durata massima prevista dal contratto (pari a 6 mesi).

La questione è molto delicata, anche perché per i medici c’è pure il problema delle sanzioni dell’Ordine (per le condanne oltre i due anni è prevista la radiazione). E, non secondario, esiste un problema di mancanza di personale: in alcuni casi sarebbe molto difficile rimpiazzare i medici licenziati. In più, i direttori di reparto (i primari) hanno già fatto valere in sede giudiziaria (davanti al gip Antonella Cafagna) che il loro contratto non prevede un orario di lavoro, ma solo l’obbligo di rispettare gli obiettivi affidati: resta comunque il fatto che qualcuno è stato sorpreso a timbrare l’ingresso per poi allontanarsi dal posto di lavoro.

I medici interessati (complessivamente tra le due inchieste ne sono coinvolti, a vario titolo, 26, anche se non tutti sono stati colpiti da provvedimenti cautelari della magistratura) hanno già provveduto a risarcire la Asl per le ore di assenza contestate, così da evitare i procedimenti per danno erariale. La gran parte di loro è tutt’ora sospesa dal lavoro, e proprio la sospensione ha indotto il gip a concedere la revoca degli arresti. Ma certamente, qualunque sia la decisione della Asl, si finirà davanti al giudice del lavoro. [m.s.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie