Venerdì 15 Novembre 2019 | 03:16

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza
Santeramo, anziana uccisa e derubata, ribaltone in appello: condannata la badante

Santeramo, anziana uccisa e derubata, ribaltone in appello: condannata a 21 anni la badante

 
Il caso
Faida nel clan Strisciuglio, boss ucciso per gestione spaccio: due condanne a Bari

Faida nel clan Strisciuglio, boss ucciso per gestione spaccio: due condanne a Bari

 
La polemica
Regione Puglia, l’ira di Odg e sindacato: «Cercano addetto non giornalista»

Regione Puglia, l’ira di Odg e sindacato: «Cercano addetto non giornalista»

 
Socialnews
La fisica da oggi si impara anche su youtube: l'idea di un prof pugliese

La fisica da oggi si impara anche su youtube: l'idea di un prof pugliese

 
Il meeting
A Bari la conferenza sulla cooperazione internazionale delle Forze di Polizia

A Bari la conferenza sulla cooperazione internazionale delle Forze di Polizia

 
Il caso
Bari, rubano bici da un palazzo con la tecnica del citofono: beccati e denunciati

Bari, rubano bici da un palazzo con la tecnica del citofono: beccati e denunciati

 
In piazza Moro
Bari, si rifiuta di dare soldi e viene accoltellato a gola gambe: arrestato 19enne

Bari, si rifiuta di dare soldi e viene accoltellato a gola e gambe: arrestato 19enne

 
I dati
Acquaviva, al via "Radiografia del Cuore della Puglia": confronto tra 10 comuni

Acquaviva, al via "Radiografia del Cuore della Puglia": confronto tra 10 comuni

 
L'attacco
Il marittimo di Molfetta sparato in Messico sta bene: presto abbraccerà i familiari

Il marittimo di Molfetta ferito in Messico sta bene: presto abbraccerà i familiari

 
Periferie
Bari, San Girolamo di sangue 10 anni al killer di «la Befana»

Bari, San Girolamo di sangue 10 anni al killer di «la Befana»

 

Il Biancorosso

serie c
Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatL'indagine del 2015
Minacce a testimoni, condannati due ex pm di Trani Ruggiero e Pesce

Minacce a testimoni, condannati due ex pm di Trani Ruggiero e Pesce

 
MateraIl ritrovamento
Metaponto, cc scoprono discarica a cielo aperto: messa in sicurezza

Metaponto, cc scoprono discarica a cielo aperto: messa in sicurezza

 
TarantoLa polemica
Ex Ilva, bufera sulla Bellanova e il quadro abbandonato a Taranto: «Un errore»

Ex Ilva, bufera sulla Bellanova e il quadro abbandonato a Taranto: «Un errore»

 
LecceIl caso
Galatina, imprenditore agricolo spara a operaio e lo ferisce al volto

Galatina, imprenditore agricolo spara a operaio e lo ferisce al volto

 
BariLa sentenza
Santeramo, anziana uccisa e derubata, ribaltone in appello: condannata la badante

Santeramo, anziana uccisa e derubata, ribaltone in appello: condannata a 21 anni la badante

 
FoggiaA poggio imperiale
Foggia, anziani picchiati con mazze e rapinati in casa per 200 euro

Foggia, anziani picchiati con mazze e rapinati in casa per 200 euro

 
BrindisiAgricoltura
Brindisi, nasce la Banca della Terra per i giovani che vogliono fare i contadini

Brindisi, nasce la Banca della Terra per i giovani che vogliono fare i contadini

 
PotenzaLa città che cambia
Potenza, riaperto al traffico il ponte di Montereale

Potenza, riaperto al traffico il ponte di Montereale

 

i più letti

Nel barese

Giovinazzo, a scuola plafoniere rotte da un anno, sindaco le ripara personalmente

Il primo cittadino Tommaso Depalma si è rimboccato le maniche e ha posto fine in pochi minuti a una situazione che durava da mesi

Giovinazzo, a scuola plafoniere rotte da un anno, sindaco le ripara personalmente

Il sindaco di Giovinazzo (Ba) Tommaso Depalma questa mattina alle 7.30, dopo mesi di lassismo e rimpalli da un ufficio all'altro, di carte ferme sulle scrivanie, non ce l'ha più fatta ed è andato nella scuola elementare Don Saverio Bavaro per riparare 4 delle 6 plafoniere fulminate in un'aula, in quello stato da quasi un anno.

«Solo 5 minuti di buona volontà e un interruttore da 5 euro per risolvere un problema lì da quasi un anno. Non ho dovuto cambiare neanche i cavi che in via precauzionale mi ero portato, ma solo un interruttore. Pensate, solo un interruttore. E per sostituirlo è quasi un anno che mi appello agli uffici del Palazzo, ma senza risultato. Alle liturgie della Pubblica Amministrazione, ai balletti delle competenze, alla svogliatezza tipica di qualche dipendente comunale figlio, alla Checco Zalone, del ‘posto fisso’, e al poco amore per il proprio lavoro, preferisco la mia indole di operaio, di persona abituata a trovare soluzioni e di cittadino che ama la sua città. Ho visto che ci sono cavetti delle tapparelle da sostituire, una finestra in un bagno rotta da anni. Chiedo scusa per tanta inefficienza e mi assumo per intero la responsabilità di rappresentare questa vergognosa macchina della sciatteria. D'ora in avanti cercherò di ritagliarmi ulteriore tempo per andare di persona nelle scuole cittadine  e verificare che vengano garantite le minime ma sacrosante manutenzioni. E se le liturgie perditempo continueranno, denuncerò pubblicamente quei disservizi e continuerò nel mio piccolo a fare quel che potrò con i miei mezzi. E se qualcuno vorrà denunciarmi, faccia pure, andrò con piacere davanti a un giudice per raccontare l'orrore di certa parte di  Pubblica Amministrazione  e per  ricordare che il dovere di tutti noi è quello di dare risposte concrete ai cittadini e non di nascondersi dietro email inutili o dietro una vigliacca quanto improduttiva burocrazia»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie